TEATRO. LE FORME DELLA VERITÀ è il principio creativo, sociale, pluralistico su cui si fonda la Stagione 2018/2019 del Teatro di Roma - Teatro Nazionale, espressione delle molteplici identità dell’esistente e degli sconfinamenti del contemporaneo, temi cruciali della comunità civile raccontati sui palcoscenici del Teatro Argentina, Teatro India e Teatro Torlonia.

Dopo il grande successo di Ritratto di una Capitale - Ventiquattro scene di una giornata a Roma, nel novembre 2014 e nel dicembre 2015, pochi giorni prima che Mafia Capitale scoppiasse come una eruzione che ancora oggi scotta, ecco Ritratto di una Nazione - L’Italia al lavoro. Venti quadri teatrali dalle regioni del Paese. Nuovo “paesaggio teatrale” del Teatro di Roma in arrivo dalle 20 regioni della Nazione, con il sapore delle sue varietà geografiche, naturali, sociali, antropologiche, linguistiche, ad aprire la stagione del Teatro Argentina dall’11 al 16 settembre.

Lunedì, 03 Ottobre 2016 20:32

Asso di Monnezza - Teatro Lo Spazio (Roma)

Arriva al Teatro Lo Spazio, dal 27 settembre al 9 ottobre, lo spettacolo “Asso di Monnezza”, di e con Ulderico Pesce, apprezzato e necessario interprete di teatro civile; un progetto sugli scandali relativi ai traffici di rifiuti urbani e soprattutto di quelli industriali, che attanagliano Roma e l’Italia, tanto da far dire che il vero asso nella manica è quello della monnezza, ossia che l’immondizia smaltita illegalmente offre una grande possibilità di arricchimento, soprattutto alla malavita.

“Non l’hanno ucciso le Brigate Rosse, Moro e i ragazzi della scorta furono uccisi dallo Stato”. Questa frase è il fulcro centrale dello spettacolo "moro: i 55 giorni che cambiarono l'Italia" scritto da Ferdinando Imposimato e Ulderico Pesce che lo interpreta e lo dirige dal 25 al 30 novembre al Teatro India.

“Non l’hanno ucciso le Brigate Rosse, Moro e i ragazzi della scorta furono uccisi dallo Stato”. Questa frase è il fulcro centrale dello spettacolo scritto da Ferdinando Imposimato e Ulderico Pesce che lo interpreta e lo dirige dal 25 al 30 novembre al Teatro India.

Finalmente restituito alla cittadinanza romana, il Teatro India, luogo di accoglienza e di irradiazione di un sistema dedicato alla creazione contemporanea, propone una ricchissima stagione 2014/2015. Scopriamone tutti i dettagli...

Edipo Re - da Sofocle a Pasolini

Dal 15 al 20 marzo. Tra enormi e antichi campanacci, simboli del mondo pastorale e della transumanza e la musica dal vivo prende corpo il mito greco di Laio, il re giusto, in un’azione scenica mozzafiato e inquietante come solo il teatro greco sa essere. Ulderico Pesce non rinuncia a lanciare moniti al disorientato presente, recuperando brani musicali della tradizione popolare arbereshe, grecanica e lucana e raccontando il mito di Edipo sotto una luce nuova. Un'interessante, originale regia e un gioco di luci trascinante per un nuovo Edipo Re.

TOP