Dodici mesi di teatro italiano, di creatività incoercibile e indomito coraggio nel portarla avanti nonostante le difficoltà sempre in agguato. Dodici mesi che abbiamo seguito con passione giorno dopo giorno e che, come ormai tradizione sulle nostre pagine, ci piace celebrare prima che l’anno si avvii alla conclusione con un ricordo dei suoi istanti più preziosi. Ecco a voi i migliori spettacoli teatrali del 2018 secondo SaltinAria.

Puntare sulla formazione per coltivare i talenti è un refrain sentito molto spesso, che potrebbe a tratti apparire scontato, ma il lavoro “Quelle che hanno perso il corteo”, messo in scena al Teatro Agorà sabato 22 e domenica 23 settembre, scritto da Alessandro Mancini e diretto da Tiziana Foschi, rappresenta un esempio di reale opportunità e di concreta e tangibile esperienza. Si tratta di una commedia inserita nell’ambito della rassegna Roma Comic Off, in cui le due giovani attrici protagoniste, Floriana Corlito e Roberta Pompili, hanno mostrato padronanza della scena, apprezzabile comicità e una naturale freschezza nella recitazione.

È affidata al divertente testo di Giulia Ricciardi, «Parzialmente stremate», l’apertura della stagione 2018/2019 del Teatro Golden. A partire dal 25 settembre, saranno sette le commedie che si succederanno nella struttura di via Taranto, oltre ai quattro lavori fuori abbonamento. Nel corso dell’anno non mancherà il consueto appuntamento con il «Max Maglione show», spettacolo i cui proventi saranno destinati all’associazione Peter Pan.

Una commedia esilarante che parte dalla critica del comportamento sciatto di molti nei confronti dei rifiuti per trasformarsi nell’occasione di condurre un’analisi della superficialità della società contemporanea. «Non si butta via niente», in scena al Teatro Golden fino al 21 gennaio, è un lavoro interessante in cui si riflette molto, senza mai smette di ridere. Bravissimo il protagonista Marco Falaguasta, affiancato da ottimi compagni di viaggio come Claudia Campagnola, Marco Fiorini e Valeria Nardilli.

Felice debutto per Marco Falaguasta che il 21 febbraio è andato in scena con «Prima di (ri)fare l’amore». Il lavoro, scritto assieme ad Alessandro Mancini, rimarrà sul palco del Teatro Golden fino al 19 marzo. Ad affiancare l’artista romano in questa nuova avventura sono due bravissimi interpreti: Claudia Campagnola e Marco Fiorini. La regia è di Tiziana Foschi.

Dal 6 al 15 gennaio. In scena al Teatro dei Conciatori di Roma con un felice e meritato riscontro di pubblico, “Lettere di Oppio”, scritto da Antonio Pisu e da lui interpretato insieme a Tiziana Foschi, è un gioiellino divertente e originale nella sua semplicità. Una corrispondenza epistolare in età vittoriana diventa spunto per raccontare di rapporti tra uomini e donne, solitudini, desideri, sogni; un piccolo spettacolo in cui ogni cosa - attori, testo, scene, luci, musiche, costumi, regia - è curata e riuscita.

È prevista per il 27 settembre l’inaugurazione della settima stagione del Teatro Golden. Tanti i temi dal deciso impatto emotivo che verranno affrontati nei vari spettacoli, presentati però con leggerezza allo scopo di veicolare il messaggio in modo semplice e delicato. Uno spazio speciale è poi riservato al sociale con l’impegno volto a raccogliere i fondi per sostenere le iniziative dell’associazione Peter Pan. Fra le novità del cartellone, anche un lavoro su Tangentopoli.

Domenica, 29 Novembre 2015 15:56

Cibami - Teatro dei Conciatori (Roma)

Effervescente, dolce, piccante, amara, aspra: l’interpretazione di Tiziana Foschi in “Cibami”, tre atti unici per un’ora di spettacolo, è un concentrato di sapori diversi. Con versatilità e talento, la Foschi dà vita a tre racconti che omaggiano il cibo e che proprio attraverso il cibo raccontano d’amore, di solitudine, di devozione, di sfide.

Con un foyer mutato, una platea ampliata ed una struttura innovata a livello tecnologico, il Teatro Sette accoglie il suo pubblico offrendo un cartellone che dà spazio tanto alle nuove leve come ad attori noti del panorama italiano. Nicola Pistoia, Ugo Dighero, Gigi Proietti, Sergio Zecca, Marco Zadra sono solamente alcuni dei tanti artisti che si ritroveranno nello spazio di via Benevento nel corso della stagione 2015/2016. Il direttore artistico Michele La Ginestra sarà in scena a Natale con il suo nuovo one-man-show «M’accompagno da me».

Quarta Stagione per il Teatro dei Conciatori eppure non è ancora tempo di bilanci. Vogliamo restare ancora "in Progress" e continuare il nostro percorso. 26 spettacoli, quasi 300 giorni di programmazione e un numero imprecisato di artisti si avvicenderanno sullo spazio scenico del Teatro dei Conciatori per presentare le loro ultime creazioni o per riproporre spettacoli dal consolidato successo ottenuto nelle precedenti stagioni.

Pagina 1 di 2
TOP