Appuntamento ormai irrinunciabile quello con "TREND nuove frontiere della scena britannica", la rassegna curata da Rodolfo di Giammarco che ormai da quindici anni accompagna l'autunno romano con il meglio della drammaturgia contemporanea d'oltremanica. Quindici titoli, due mesi consecutivi di programmazione per sperimentare fino in fondo le parole, i silenzi, i contatti umani, per raggiungere un senso o un inquietante vuoto di senso.

Con due mesi di programmazione, non è esagerato dire che “Trend – Nuove frontiere della scena britannica”, in calendario al teatro Belli di Roma dal 13 ottobre all’11 dicembre, rassegna-festival che ha il sostegno del Comune di Roma, è l’appuntamento italiano più solido, più specializzato, più diversificato e più esteso in tema di drammaturgia contemporanea inglese prontamente tradotta e convertita in reading, mise en espace e spettacoli con attori e registi di casa nostra.

Domenica, 21 Ottobre 2012 14:09

Due donne che ballano - Teatro India (Roma)

Josep Maria Benet i Jornet

All'interno dell’interessante rassegna “In Altre Parole”, diretta da Pino Tierno e giunta alla sua settima edizione, rassegna che da anni si prefigge l’obiettivo di promuovere, diffondere e portare in scena testi di drammaturgia internazionale contemporanea, abbiamo visto “Due donne che ballano (Dues donnes que ballan)” del catalano Josep Maria Benet i Jornet nella traduzione dello stesso Tierno, con protagoniste Angela Pagano e Teresa Saponangelo, dirette magistralmente dalla regia di Veronica Cruciani.

Il coraggio di Adele

Giampiero Rappa, dopo i successi di “Prenditi cura di me” e “Sogno d’amore”, ritorna al Piccolo Eliseo con “Il coraggio di Adele” in scena fino al 18 marzo. Ancora una volta l’autore genovese, già premiato per “Gabriele” nella rassegna di Teatro Emergente e con il Premio Enrico Maria Salerno per “Prenditi cura di me”, si conferma uno tra i drammaturghi più prolifici ed originali del panorama teatrale italiano.

TOP