"That's Amore" è una commedia musicale, scritta e diretta da Marco Cavallaro, in scena al Teatro de’ Servi dal 31 marzo al 19 aprile, con protagonisti Claudia Ferri, Marco Maria Della Vecchia e lo stesso Marco Cavallaro. Abbiamo incontrato il simpaticissimo autore e regista siciliano e l'irresistibilmente effervescente attrice romana per scoprire qualcosa in più di questo originale spettacolo.

Con l’occasione del debutto dell’"Amleto” a Montalto di Castro, nel teatro che fa parte del circuito dei teatri regionali, abbiamo incontrato nuovamente il regista Filippo Gili per un viaggio dietro le quinte e nei laboratori di un artista. «E’ un progetto che nasce con Daniele Pecci. Quando Daniele mi ha chiesto se volevo curare la regia di un Amleto con lui protagonista, è stato come ritrovarsi un ombrello sotto la pioggia. Era quello che attendevo. Ed è quello che abbiamo cercato di fare. Mettere un ombrello sotto le infinite chance di una lettura di un testo infinito. Un ombrello che copra una sola parte di mondo, il palcoscenico della rappresentazione, ma spoglio di letture forzate, unicamente teso al gioco di analizzare perché, all’alba del ‘600, nacque un uomo che vide il mondo uscire dai suoi binari.»

Il giovane Matthieu Pastore, diretto dall’inossidabile Renato Sarti, sbarca al Teatro Litta con il suo Titanic - The Great Disaster - Soliloquio marittimo per 2.201 personaggi e 3.177 cucchiaini. Il testo firmato Patrick Kermann, si configura come un singolare memento mori “ad uso di fari, capitanerie, stazioni marittime ed altri ventri della balena”, che dal profondo degli abissi fa emergere, come bolle d’aria, ricordi, episodi, ossessioni. Morto nell’affondamento del transatlantico, Giovanni racconta la sua storia: la parabola del sogno di un emigrante friulano, annegato tra le onde del destino, allegoria del nostro mondo vicino alla catastrofe. Curiosi di conoscere i dettagli di questo inconsueto progetto teatrale ne abbiamo incontrato il protagonista, Premio Hystrio alla vocazione teatrale 2012.

Michele La Ginestra è attualmente impegnato al Teatro Golden con "Mi hanno rimasto solo", uno spettacolo che celebra il rapporto alchemico fra attore e teatro, attraverso l’interpretazione di una serie di personaggi diversi per genere ed impatto scenico. Repliche fino al 22 marzo.

Il primo incontro è stato sul palcoscenico del Teatro Elfo Puccini a Milano per lo spettacolo “Prima di andar via” del quale è autore e interprete principale, un ruolo che mi è parso cucito addosso al personaggio tanto che alla fine non riuscivo a distinguere l’attore dal protagonista della vicenda. Soprattutto il testo mi ha colpita, l’originalità di affrontare il tema dell’”addio tra vivi”, della morte scelta - ma non si tratta banalmente di suicidio - e l’uso della parola. Ascoltare Filippo Gili è ritrovare la parola, la sua carnalità, la voce come verso umano, l’originario pensare dell’uomo che sussurra, grida, declama e nella lingua trova una visione del pensare.

Dopo il grande successo delle repliche dello scorso autunno, torna in scena a Carrozzerie n.o.t, il 27-28 febbraio e l'8 marzo, lo spettacolo "C U O R O" tratto dal seguitissimo blog dell’attrice e autrice romana Gioia Salvatori. L’idea di trasformare il blog in un vero e proprio spettacolo teatrale nasce da un’idea di Giuseppe Roselli, lettore accanito del blog; il risultato è un mix di comicità e deliranti incursioni esterne, telefonate improbabili, canti liturgici, grandi successi pop italiani degli anni '90, poesie dedicate al ristorante cinese e ai babbi natale. Tutto per esaltare le capacità attoriali e canore di Gioia Salvatori ma anche per restituire in maniera registica i contenuti dinamici e divertenti del blog, creando un percorso instabile e raggiante che coinvolge il pubblico sin dall’inizio.

TOP