Tara Elise Schlener

Una vocazione naturale perché “il teatro è speciale” per il lavoro su se stessi e di empatia con gli altri attori. Per questa donna di marketing ora la scommessa è a due dimensioni, sul piccolo come sul grande schermo.

Corrado Accordino

Uomo di teatro a tutto tondo, appassionato di letteratura americana, in cerca di un teatro di visione, cuce su se stesso i suoi spettacoli per indossarli e narrare emozioni non gridate. Regista e protagonista dello spettacolo “Per favore niente eroi”, attualmente in scena al Filodrammatici di Milano, appena debuttato, ci ha ricevuti direttamente in scena, tra un appuntamento e l’altro di giorni convulsi, accomodati sulle poltrone dei protagonisti della sera precedente.

Giuseppe Bisogno

Il teatro è l’origine, l’archetipo, l’approdo dello spettacolo, e per questo può vivere anche fuori dalla scena, in un’aula di scuola, sul piccolo o sul grande schermo. Basta che sia per passione e con il senso dell’arte autentica, troppo grande per essere nelle mani di un divo qualunque, dato in pasto al mercato. La sua forza è in ognuno quando si sta tutti insieme.

Cinzia Egle Moretti

La delicatezza e la raffinatezza di una danzatrice classica cresciuta a Londra; la voglia e la responsabilità di misurarsi con la magia del palcoscenico; la ricerca di un nuovo modo di parlare di scenografia…sul piccolo schermo.

Papà al cubo

Il giovane e promettente autore e attore Antonio Grosso, dopo il successo riscosso con “Minchia Signor Tenente”, dal 14 febbraio al 4 marzo è tornato in scena al Teatro de’ Servi con la nuova esilarante commedia “Papà al Cubo”. L’abbiamo incontrato con i suoi compagni di viaggio, Salvatore Catanese, Antonello Pascale e Claudia Vismara, per farci svelare qualche segreto e curiosità di questo intrigante progetto teatrale che ha nuovamente conquistato il pubblico romano.

Melania Fiore

Il mio Teatro, un teatro d'impegno civile, nasce da un'urgenza, anzi da un'emergenza di rendere migliore la realtà attraverso alcune storie che, per parafrasare le scritte di alcuni film di Francesco Rosi, sono di fantasia, ma assolutamente autentica è la realtà che esse rappresentano.

TOP