Domenica, 02 Dicembre 2018 18:04

Le Rane - Teatro Eliseo (Roma)

Dal 27 novembre al 9 dicembre. Dopo lo straordinario successo dello scorso anno al Teatro Greco di Siracusa, tornano “Le Rane” di Aristofane con Ficarra e Picone, in una nuova edizione pensata per i teatri all’italiana. Riuscire a far ridere con un testo di 2500 anni fa, questa è la missione dei due celebri comici: ci riusciranno?

Sabato, 17 Novembre 2018 21:39

Sei - Teatro Franco Parenti (Milano)

Dal 13 al 18 novembre. Sul palco del Teatro Franco Parenti, a Milano, va in scena “Sei”, un adattamento di Spiro Scimone dei “Sei personaggi in cerca d’autore” di Luigi Pirandello. La riscrittura alleggerisce il testo, che conserva però la sua poetica drammaticità, lo traspone nella contemporaneità e gli imprime la matrice siciliana propria della messinese Compagnia Scimone Sframeli, fondata nel 1994 da Francesco Sframeli e Spiro Scimone.

Sabato, 17 Novembre 2018 19:23

La Scortecata - Teatro India (Roma)

Dal 30 ottobre all’11 novembre, al Teatro India, Emma Dante ha affrontato Giambattista Basile scegliendo “La Scortecata”, affresco umano su due solitudini ai margini della società, liberamente tratto da “Lo cunto de li cunti overo lo trattenimiento de peccerille”, raccolta di cinquanta fiabe in lingua napoletana che l’autore scrisse fra il 1634 e il 1636.

Sabato, 20 Ottobre 2018 12:44

L’abisso - Teatro India (Roma)

Dal 9 al 28 ottobre debutta al Teatro India il racconto urgente, profondo, attuale di Davide Enia, “L’abisso” - quello del Mediterraneo che ingoia i migranti e quello interiore di un uomo di mare - che il palermitano, scrittore, drammaturgo, interprete e regista di se stesso, ha tratto dal suo nuovo romanzo in presa diretta da Lampedusa, “Appunti per un naufragio” (Premio Mondello 2018).

Dopo il debutto in maggio al Teatro Biondo di Palermo, approda al 60° Festival dei Due Mondi di Spoleto il nuovo progetto dell’ensemble ricci/forte, che vede la creatività lisergica di Stefano Ricci e Gianni Forte tornare ad assediare il bagaglio inesauribile della mitologia classica, scaraventandolo negli abissi di abiezione e sofferenza del contemporaneo. Un lavoro acuminato e proteiforme quello prodotto dallo stabile siciliano, che vede l’inconfondibile stile riccifortiano, incarnato con la consueta incisiva caparbietà da tre tra i più solidi pilastri della compagnia, Anna Gualdo, Giuseppe Sartori e Piersten Leirom, incontrare il viscerale e sanguigno universo artistico di Emma Dante, percepibile in modo palpabile nell’interpretazione dei dodici allievi attori appena diplomati della "Scuola dei Mestieri dello Spettacolo" da lei diretta. Un cortocircuito dirompente, nel solco di una continuità drammaturgica con il sentiero segnato dagli ultimi lavori della compagine ricci/forte; un racconto ineffabilmente umano, grondante poesia e sudore, che percuote la coscienza dello spettatore come inflessibile scudiscio, imprimendovi vividi segni indelebili.

In prima assoluta, dal 28 febbraio al 19 marzo, al Teatro Strehler “Bestie di scena”, il ritratto di un’umanità in fuga senza via d’uscita. La prima regia di Emma Dante per il Piccolo Teatro, una coproduzione con Compagnia Sud Costa Occidentale, Teatro Biondo di Palermo e Festival di Avignone. Nel girone dell'inferno un gruppo di anime espia la colpa: camminano in cerchio, avvinghiati gli uni agli altri, nudi, lenti; prigionieri delle convenzioni, dei tic, delle nevrosi collettive, non riescono più a uscire di scena.

Roberto Andò, sceneggiatore e regista, teatrale e cinematografico, apprezzato dal grande pubblico grazie ai film “Viva la libertà” e “Le confessioni”, si cimenta, forte della presenza di un eccellente Roberto Herlitzka, nella messa in scena del testo complesso ed esistenziale che Thomas Bernhard scrisse per Bernhard Minetti, uno dei più grandi interpreti del teatro del Novecento. “Uno spettacolo sul mestiere dell’attore e sugli intriganti meccanismi del teatro, rivelati attraverso le parole di un autore che era soprattutto uno spettatore capace di entusiasmarsi e di un attore che amava il rischio, costantemente in bilico tra fallimento e follia.”

Io, Nessuno e Polifemo. Intervista impossibile è il secondo spettacolo che Emma Dante presenta nell'ambito del Romaeuropa Festival 2015. Ancora al Teatro Vittoria, lo spettacolo è in scena dal 4 all'8 novembre. Per la serie di incontri post-spettacolo del festival, chiamata #PostIt, Emma Dante ha incontrato il pubblico il 5 novembre presso il Teatro Vittoria.

Arriva al Piccolo Teatro di Milano, dal 27 ottobre al 4 novembre, Lampedusa Beach, il primo dei tre testi che compongono la Trilogia del naufragio di Lina Prosa. Scritto nel 2003, è stato prodotto e messo in scena nel 2013 dalla Comédie-Française. Il teatro parigino ha recentemente prodotto l’intera Trilogia per la regia della stessa autrice. Un angolo diverso con un tono surreale per un monologo di grande attualità che racconta il naufragio di una clandestina: il tono onirico alternato con passaggi spietatamente realistici. Un testo nudo e un’interpretazione lucida, essenziale. Molto suggestivo l’effetto “scatola” della scena ora ariosa, ora claustrofobica.

Dopo la recente nomina a Teatro Nazionale, Emilia Romagna Teatro Fondazione presenta una Stagione che riconosce la linea di lavoro e ricerca che negli anni ha visto ERT crescere assieme alla sua città. È proprio quella con la città la prima relazione che il Teatro deve tessere, riconoscendovi un luogo privilegiato di riflessioni, crescita personale, sviluppo di senso critico ma anche un importante momento di confronto con la realtà e la contemporaneità che ci circondano.

Pagina 1 di 2
TOP