Dal 20 dicembre al 7 gennaio Francesco Saponaro dirige “Ragazze sole con qualche esperienza”, drammaturgia di Enzo Moscato che narra l’amore, la violenza, il sangue e la lussuria di due femminielli napoletani, Grand Hotel e Bolero Film, ambientando le vicende in uno squallido appartamento dei Quartieri Spagnoli, luogo di passaggio, di amori improvvisi pronti per essere usati e gettati via nell’attesa del prossimo cliente. Un testo verace, che unisce il tema dell’identità sessuale a quello della malavita, in un contesto napoletano che si fa crogiolo di vite, pensieri e condizioni umane diversissime tra loro.

Giuseppe Montesano riporta in scena lo spettacolo del 2007 ma in versione deluxe e rinnovata: “New Magic People Show”, andato in scena al Piccolo Teatro Studio Melato, fa riflettere, ridere e disperare al ritmo di un varietà di molteplici quadri. Dopo le repliche milanesi, l’appuntamento è ora al Piccolo Eliseo di Roma sino al 7 gennaio.

La ricchissima rassegna Le vie dei Festival, diretta da Natalia Di Iorio, ritorna con la sua XXIV edizione dal 23 settembre al 22 ottobre al Teatro Vascello, al Teatro Tordinona, al Cinema Greenwich e a Ostia, al Teatro del Lido; il festival è realizzato dall’Associazione Cadmo con il contributo dell’Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio e del Mibact, mentre quest’anno, per la prima volta, viene a mancare il sostegno del Comune di Roma.

Prosa, musica, cinema, teatro per le scuole, mostre, presentazione libri e cabaret per oltre 100 eventi di spettacolo dal 20 ottobre 2017 al 27 maggio 2018, con la direzione artistica di Silvano Spada. “OFF/OFF FESTIVAL, l’altro Teatro…” sarà uno spazio di libertà in cui giovani autori, attori e registi siano protagonisti al centro della vita del Teatro insieme ai grandi nomi, da Piera Degli Esposti a Roberto Herlitzka, da Elisabetta Pozzi a Toni Servillo, con date da definire in base agli impegni del film di Paolo Sorrentino su Berlusconi.

Lunedì, 17 Ottobre 2016 20:29

Elvira - Piccolo Teatro Grassi (Milano)

Fino al 18 dicembre al Piccolo Teatro Grassi sono di scena le lezioni di Louis Jouvet sulla seconda scena di Elvira nel “Don Giovanni” di Molière. A interpretare l’attore francese è Toni Servillo, in uno spettacolo di cui è anche regista. “Elvira” porta il pubblico in un teatro chiuso, a spiare tra platea e proscenio un maestro e la sua allieva nel momento della creazione del personaggio. Settantacinque minuti intensi, in cui si racchiude non solo una lezione di teatro ma, anche, una preziosa lezione di vita in crescendo.

I fratelli Servillo tornano a calcare assieme il palcoscenico con "La parola canta": dopo l’esperienza de “Le voci di dentro”, Toni e Peppe si ripropongono al pubblico accompagnati dai bravissimi musicisti del Solis String Quartet. In cartellone all’Auditorium Parco della Musica di Roma fino al 14 febbraio per poi proseguire con il Teatro Lliure di Barcellona.

Dal 14 al 19 aprile al Teatro Strehler di Milano, Toni e Peppe Servillo ritornano al Piccolo con un omaggio a Napoli: un recital delle poesie e canzoni più rappresentative della napoletanità, dove la parola è suono e si tuffa nella musica; quella vitale ed esuberante, ma anche dolce e melanconica dei Solis String Quartet, che inonda il teatro per celebrare questa città greco orientale, regno dell'eccesso, cambiata tante volte restando sempre la stessa, proprio come un attore.

Sabato, 21 Febbraio 2015 13:11

I Giocatori - Teatro Vascello (Roma)

Arriva a Roma al Teatro Vascello da giovedì 12 febbraio - dopo una fortunata tournée - il primo adattamento in italiano, o meglio in napoletano, di "I Giocatori" di Pau Mirò, vincitore del premio Butaca 2012 per il miglior testo in lingua catalana e messo in scena con successo la scorsa stagione a Barcellona con la regia dello stesso Mirò al Teatre Lliure, diretto da Lluís Pasqual. In scena quattro uomini, interpretati da Enrico Ianniello, Renato Carpentieri, Tony Laudadio e Luciano Saltarelli, condividono tragicomiche frustrazioni e fallimenti giocando a carte, in attesa di un ultimo estremo guizzo vitale.

"Garofano Verde. Scenari di teatro omosessuale", la storica rassegna a cura di Rodolfo Di Giammarco, ormai giunta alla XXI edizione, approda l'8, 9 e 10 settembre al Teatro Argentina. "Tre serate che toccheranno tasti molto diversi, l’urlo pulsante di chi è condannato a dire, la dialettica minuta e allusiva di chi vuole dire e di chi non vuol sentir dire, e la prognosi dello scandalo del dire e dell’assassinio del dire con testimonianze scisse a futura memoria.". In scena "Io, mai niente con nessuno avevo fatto" di Vuccirìa Teatro, "Birre e rivelazioni" di Teatri Uniti e "Un bacio" di Ivan Cotroneo.

TOP