Michela Andreozzi e Massimiliano Vado: intervista sul "Ring"

Scritto da  Domenica, 31 Agosto 2014 

Nella coinvolgente atmosfera del Todi Festival abbiamo incontrato Michela Andreozzi e Massimiliano Vado che, con la loro consueta carica di effervescente simpatia, ci raccontano la genesi del nuovo progetto teatrale "Ring", tratto dal testo dell'autrice francese Léonore Confino recentemente candidato al Premio Molière per il Teatro. Lo spettacolo ha debuttato al Palazzo del Vignola di Todi e, in un tourbillon di ironia e scoppiettanti trovate ad effetto, scandaglia con intelligenza e sensibilità tra le più recondite pieghe delle dinamiche affettive tra uomo e donna.

 

 


Cubatea e Razmataz presentano
RING
di Léonore Confino
traduzione Antonella Questa
con Michela Andreozzi e Massimiliano Vado
musiche Antonio Di Pofi
luci Stefano Pirandello
direttore di scena Alessandro Greggia
foto di scena Barbara Gravelli
regia Massimiliano Vado

 

RING, ovvero quadri sulla vita di coppia, sulla vita a due, sull'esplosione emotiva che si sviluppa tra abbracci e uppercut, euforia e certezze, risate e dramma.
Lo spettacolo, grande successo parigino della stagione e attualmente in tournèe, è stato scritto da Léonore Confino per raccontare la coppia e le sue infinite variazioni: genitori, amanti, sconosciuti, mariti e mogli, Adamo e Eva, divorziati e vedovi; tutti combattono con i loro istinti, dando vita ad un divertissement denso come la vita reale.
Da una scintilla si propaga un incendio, un malinteso fa scoppiare una guerra, il pretesto più insignificante diventa uno spunto comico, ogni storia contribuisce a disegnare lo sforzo sovrumano di ciascuno di noi nel dover coesistere con l'altro sesso e il non poterne fare più a meno.
Su un palco, che è anche il ring del titolo, i personaggi, con i mille volti della stessa umanità, si attraggono, si respingono, discutono, capiscono insieme, si amano, ballano.
La vita non è necessariamente una battaglia già persa.
Il testo è stato candidato lo scorso 10 Maggio, in Francia, al Premio Molière per il Teatro.


Intervista di: Andrea Cova
Grazie a: Flavio Alivernini, Ufficio stampa Todi Festival
Sul web: www.todifestival.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP