Maurizio Patella: "Loro", la storia vera del più famoso rapimento alieno in Italia

Scritto da  Mercoledì, 24 Febbraio 2016 

Nella ricercata fucina di teatro contemporaneo di Carrozzerie n.o.t. un week-end all'insegna dell' ufologia e di quei misteri insondabili che non cessano di affascinare ineffabilmente l'animo umano. Il tutto ovviamente declinato in chiave teatrale, attraverso l'ironico, accurato, personalissimo punto di vista di Maurizio Patella, artista genovese che, con sapienza narrativa ed istrionico carisma capace di catturare l'attenzione dello spettatore, ci conduce alla scoperta delle inquietanti vicende che assediarono l'esistenza di un semplice metronotte ligure, Pietro Zanfretta. "Loro" infatti non è una storia inventata. "Loro" è la storia vera del più famoso rapimento alieno in Italia. "Loro" è la storia, costellata di un susseguirsi incredibile di avvenimenti e interrogativi irrisolti, di undici incontri ravvicinati del terzo e quarto tipo che funestarono l'esistenza di Zanfretta, storia che Patella ripercorre sul palcoscenico con funambolica energia ed il gusto di un'artigianalità teatrale piacevolmente d'altri tempi.

 

Sullo sfondo di una Liguria provinciale e per certi versi ingenua, in un frangente storico che vedeva l'Italia affannarsi colpita da eventi drammatici e luttuosi, dal brigatismo alla lotta armata, veniamo travolti dalle avventurose vicende del metronotte Zanfretta, dal primo avvistamento durante una perlustrazione notturna sino agli innumerevoli esami clinici, all'ipnosi regressiva e alla somministrazione del siero della verità, cui fu sottoposto per verificare la sua buona fede. Facciamo così la conoscenza dei Dargos, alieni dalla pelle verde e increspata, alti quasi tre metri, con grandi speroni sulla testa e occhi triangolari gialli; alieni pronti a trasferirsi sul pianeta Terra poiché il loro mondo sta andando inesorabilmente incontro all'Apocalisse, che consegneranno a Zanfretta una misteriosa sfera trasparente contenente un tetraedro dorato e rotante. Un racconto che Patella ci consegna con saporitissima ironia, scrupolo documentario e straordinaria capacità affabulatoria, in un rutilante susseguirsi di scene dalla variegata atmosfera emotiva, tra scatoloni di cartone pronti a trasformarsi nelle rigogliose colline liguri e soldatini che interpreteranno in scena gli attoniti testimoni di questa grottesca parabola aliena.

Abbiamo incontrato Maurizio Patella poco prima di una delle repliche di "Loro" andate in scena a Roma presso Carrozzerie n.o.t.. Ecco il frutto di questa piacevolissima chiacchierata.

 

 

Per dovere di cronaca, l'intervista si interrompe a metà dell'ultima domanda in cui Maurizio ci raccontava se crede o meno nell'esistenza di entità aliene. Sarà stato un intervento extraterrestre? Oppure forse sovrannaturale visto quello che stava affermando sul suo background cattolico? Comunque nel prosieguo della risposta ci confessava di essersi dedicato allo studio della vicenda Zanfretta davvero a fondo, scoprendo molti dettagli non raccontati, numerosi dei quali lasciano realmente pensare che bisognerebbe quantomeno essere impensieriti dall'incontro con queste civiltà. La località teatro delle vicende, Torriglia, è stata "visitata" tantissime volte nel corso degli anni a partire dal 1978, si sta parlando di centinaia e centinaia di persone che hanno scorto nel cielo queste palle di fuoco cangianti in forma e colore, con segnalazioni ai Carabinieri e la gente che accorreva dal Piemonte munita di binocoli, con avvistamenti quasi quotidiani. Maurizio ha concluso affermando che lui crede a tutto ciò che scuote qualcosa dentro di lui, con grandissima disponibilità ad ascoltare e a lasciarsi suggestionare dalle storie; quindi se qualcosa scardina in lui dei meccanismi interiori, innesca dei ricordi, induce dei desideri, lo conduce altrove, beh allora in lui nasce una disponibilità estrema a credere. L'ultimo avvistamento ci sarebbe stato a fine gennaio da parte di due ragazzine, quindi Maurizio ci suggerisce decisamente di tenere gli occhi bene aperti!

 

LORO
Storia vera del più famoso rapimento alieno in Italia
Menzione speciale “Franco Quadri” al premio Riccione per il Teatro 2013
di e con Maurizio Patella
collaborazione alla drammaturgia Antonio Paolacci
luci Davide Rigodanza
con il sostegno di Scarlattine Teatro, Kilowatt Festival e Straligut teatro

 

Carrozzerie | n.o.t. - via Panfilo Castaldi 28/a, 00153 Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 347/1891714 - mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: dal 15 al 18 e dal 22 al 24 ottobre, ore 21
Biglietti: €10.00 + €3.00 (tessera associativa)

Intervista di: Andrea Cova
Grazie a: Francesco Montagna e Maura Teofili, Carrozzerie n.o.t.
Sul web: www.carrozzerienot.com

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP