Domenico Liggeri per Cabarè

Scritto da  Lunedì, 09 Febbraio 2009 

cabareCon una speciale anteprima lunedì 9 febbraio, arriva al Teatro Derby di Milano “Cabaré”, l’appuntamento settimanale con la comicità dove coralità e verità si uniscono all’insegna della battuta, uno spettacolo ideato da Domenico Liggeri che ne cura anche la regia.

 

 

 

Com’è nata l’idea per “Cabarè”?

Dunque l’idea per Cabarè è nata  a me. Io ho sempre amato le forme alternative di comicità. In questo caso però l’idea mi è venuta perché pochi giorni prima avevo rivisto lo splendido film di Scorsese “Re per una notte”, e da quella suggestione sui meccanismi della comicità drogata dalla televisione è immediatamente nata l’idea di tutto lo spettacolo. Mi piaceva l’idea di ribaltare le cose e quindi di mettere il re, il nostro ospite, non più nelle condizioni di essere solo lodato.

Mi spieghi la definizione di “teatro-verità”?

Il riferimento è al cinema verità e intende sottolineare che c’è uno sforzo di non prendere in giro il pubblico ma anzi di svelare i segreti di quello che c’è dietro, la macchina teatrale che si nasconde e quindi portare direttamente il backstage sul palco con tutto quello che comporta.

Quanto è facile o difficile curare la regia di uno spettacolo comico?

Dipende dal grado di incoscienza e nel mio caso è molto alto. Io per esempio ho diretto il mio primo film senza prima fare nulla di simile. Oggi non si può più inventare nulla quindi le soluzioni sono o la rielaborazione o l’incoscienza e la mia è totalmente incoscienza o forse solo un grande amore per quello che faccio.

Come sono stati scelti i comici che parteciperanno?

C’è stata una lunga lunghissima selezione che è iniziata già dallo scorso progetto (senza impegno) e che poi è rimasta tale ed è andata avanti e che ora è consolidata e quindi il gruppo oggi sta insieme per il desiderio di starci.

Nella tua vita artistica hai mai dovuto “far finta di”?

Sicuramente in TV sempre, non si può nascondere dal momento che la TV è lo strumento assoluto della falsità; anche il cinema può essere falso ma se il cinema è falso ci fa sognare, se la TV è falsa ci fa vomitare. Ad ogni modo è sempre un far finta… con molto amore però.

Come è stato il lavoro di equipe degli autori?

È stato un lavoro molto a distanza, le nuove tecnologie ci hanno aiutato molto ed è stato molto semplice anche farlo così, perché ci stimiamo molto e ci vogliamo bene.

Vuoi aggiungere qualcosa?

Secondo me c’era proprio bisogno di una cosa del genere, anche gli artisti quando hanno saputo del progetto erano entusiasti. Si sentiva proprio il bisogno di cambiare aria.

 

 

A guidare i comici sul palco saranno Andrea Vasumi  e Jessica Polsky, con il compito di moderare il cast fisso che comprende Giorgio Verduci, Paolo Labati, Herbert Cioffi, Marco Dondarini, Galli e Villo, Alessandra Ierse, Nadia Puma, Gianluca Beretta (Felipe), Bruce Ketta, Claudio Taroppi, Debora Mancini, Eros Grimaldi, Andrea Poltronieri ed Eraldo Moretto.  Gli autori sono Domenico Liggeri, Martino Clericetti, Daniela Allegra, Davide Suardi e Giovanni Todescan, Aliuscia Del Barba, Elisabetta Elia, Massimo Perego, Francesca Colombo, Giuseppe Della Misericordia, Brian Pallas.

 Apertura porte ore 20: 00. Inizio spettacolo ore 21:00.

Per informazioni: www.teatroderby.it.  Orari cassa Teatro Derby: da lunedì a sabato dalle 14.30 alle 18.30.

I biglietti per gli spettacoli si possono acquistare anche online sul circuito www.boxtickets.it, www.ticketone.it e www.happyticket.it.

Prezzi: Galleria Euro 12,00 + dir. prev. – Platea: euro 15,00 + dir. prev. È previsto inoltre uno sconto studenti e over 65 anni per i biglietti di Platea pari a euro 13,50+ dir. prev.

Il Teatro Derby è in via Pietro Mascagni 8, Milano, 02 76016352. MM 1: San Babila – Bus: 61-54-94

 

 

Intervista di: Ilario Pisanu

Grazie a: Domenico Liggeri e Ufficio Stampa Parole & Dintorni

Sul web: www.cabare.tv - www.teatroderby.it

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP