Lunedì, 13 Ottobre 2014 20:40

Il flauto magico - Teatro Quirino (Roma)

Sincretismo musicale, contaminazione di sensibilità, il senso del contagio che dialoga in una versione che sa di fiaba per bambini e insieme di un percorso iniziatico accompagnato da un griot. E’ l’elemento fantasioso, esoterico popolare, non l’elemento virtuoso settecentesco e raffinato che prevale, con qualche azzardo. La scena è ispirata ai graffiti, a qualche elemento pop, a illustrazioni per l’infanzia con inserzioni pubblicitarie, tra il cartoon e l’ammiccamento al cinema muto. Lo spettacolo non contiene, sfora, si infiltra in ambiti impropri e diverte perché gli interpreti si divertono. Belle le voci di Pamina e della Regina della Notte, interpreti ospiti: elegante e solare, l’una; potente e ironica, l’altra.

Dal 21 al 26 gennaio. Un ideale viaggio di 80 minuti, intorno al mondo, attraverso gli uomini, gli artisti, il tutto per raccontare e raccontarsi storie di vita vissuta e multiculturalità attraverso la musica. Tutto questo e molto altro per l'ultimo progetto dell’Orchestra di Piazza Vittorio, in scena dal 21 al 26 gennaio con l'edizione 2014 de "Il giro del mondo in 80 minuti", direzione artistica e musicale di Mario Tronco.

Dal 7 al 24 marzo. Un caleidoscopio iridescente di culture, etnie, lingue, tradizioni musicali, ritmi tribali e raffinatezza cantautorale, il tutto inserito nell’inconfondibile cilindro magico dell’Orchestra di Piazza Vittorio, vigorosamente shakerato e tradotto in un’emozionante e galvanizzante eufonia di suoni e colori. I diciotto straordinari strumentisti dell’ensemble multietnico, sapientemente orchestrati dalla direzione artistica e musicale di Mario Tronco, dopo il travolgente successo riscosso negli scorsi anni dalla personalissima rivisitazione del Flauto magico mozartiano, approdano al Teatro Olimpico con il debutto mondiale del nuovo progetto “Il giro del mondo in 80 minuti”.

TOP