Il termine Malìa significa magia, incantesimo, fascino, seduzione. Massimo Ranieri ha coinvolto nel progetto "Malìa Napoletana", che ha inaugurato nel luglio scorso la kermesse di Umbria Jazz, cinque grandi musicisti: Enrico Rava (tromba e flicorno), Stefano Di Battista (sax alto e sax soprano), Rita Marcotulli (pianoforte), Riccardo Fioravanti (contrabbasso) e Stefano Bagnoli (batteria). Il progetto è una sorprendente avventura musicale in un tempo magico delle canzoni napoletane, quando, tra la fine degli anni Cinquanta e l’inizio dei Sessanta, quelle melodie già universali si riempirono improvvisamente di estate e di erotismo, di notti e di lune. Si vestirono di un fascino elegante e internazionale per merito dei tanti interpreti di quelle melodie. È l’inconfondibile Napoli “caprese” che diventò in un baleno attraente, seducente, prestigiosa e sexy come una stella del cinema. Una Napoli che cantava e incantava, che è diventata una immortale Malìa.

Il termine Malìa significa magia, incantesimo, fascino, seduzione ed è presente nel testo di Te Voglio Bene Tanto Tanto uno dei brani più noti del celebre cantante. Massimo Ranieri ha coinvolto nel progetto "Malìa Napoletana", che ha inaugurato nel luglio scorso la kermesse di Umbria Jazz, cinque grandi musicisti: Enrico Rava (tromba e flicorno), Stefano Di Battista (sax alto e sax soprano), Rita Marcotulli (pianoforte), Riccardo Fioravanti (contrabbasso) e Stefano Bagnoli (batteria). Lo spettacolo è stato presentato inoltre al Teatro San Carlo di Napoli e al Teatro Petruzzelli di Bari.

Domenica, 21 Giugno 2015 13:20

Notti di musica al museo

Museo degli Strumenti Musicali
Piazza Santa Croce in Gerusalemme, Roma
21 giugno - 13 settembre 2015

Soltanto la musica è all’altezza del mare.
(A. Camus)

Il Polo Museale del Lazio, diretto da Edith Gabrielli, presenta Notti di Musica al Museo, l’iniziativa che si svolgerà dal 21 giugno al 13 settembre presso il Museo degli Strumenti Musicali, diretto da Maria Selene Sconci.

Le canzoni come gli odori e più della vista affilano i ricordi”, afferma lo scrittore Erri De Luca. "La musica provata" è un viaggio partito da Napoli, dal giorno in cui per volontà della madre Erri De Luca, "nato stonato", viene educato alla musica, e che arriva fino ad oggi, con le sue esperienze sul palcoscenico e con i racconti di come nasce una sua canzone, di come la musica si inserisca sulle parole delle poesie, che acquistano così un nuovo e più grande respiro. "La musica provata" costituisce una sorta di autobiografia musicale, in cui le musiche di una vita s’intrecciano con i ricordi e con le amicizie: assaporiamo così le nuove canzoni di De Luca, arrangiate da Stefano Di Battista e interpretate da Nicky Nicolai.

Michele Zarrillo rientra ufficialmente sulle scene nella sua città, Roma, con un concerto che promette grandi sorprese all'auditorium Parco della Musica (sala Petrassi) martedì 7 ottobre, alle ore 21.

Dal 18 al 21 settembre 2014 ritorna la quattordicesima edizione del Festival Frammenti, manifestazione ideata e realizzata dall'associazione culturale Semintesta.

Sabato, 22 Settembre 2012 19:30

Mille bolle blu - Teatro Sala Umberto (Roma)

Mille bolle blu

Dal 18 al 30 settembre. In scena al Teatro Sala Umberto un viaggio nostalgico, ricercato ed emozionante alla riscoperta delle suggestive atmosfere del ventennio più memorabile della storia musicale italiana, gli anni Sessanta e Settanta. Protagonisti d’eccezione il superbo talento vocale di Nicky Nicolai, il virtuosismo strumentistico di Stefano Di Battista e l’irresistibile ironia di Max Paiella.

Mille bolle blu

Sala Umberto di Roma

da Martedì 18 al 30 settembre 2012

JANDO MUSIC E AB MANAGEMENT

presentano

Nicky Nicolai, Stefano Di Battista

Max Paiella

e la Big Band

in

Mille bolle blu

Un viaggio nei migliori anni della nostra canzone

da un’idea di Gino Castaldo

musicisti in scena:

tromba Sergio Vitale

tromba Settimio Savioli

tromba Claudio Corvini

sax alto Luigi Di Marco

sax tenore Alessandro Tomei

sax baritono Marco Guidolotti

trombone Massimo Pirone

trombone Mario Corvini

piano Andrea Rea

chitarra Alessandro Castiglione

contrabbasso           Daniele Sorrentino

percussioni Fabrizio Aiello

batteria Roberto Pistolesi

regia di Elisabetta Rizzo

 

La musica, si sa, può essere una favolosa macchina del tempo. Ci sono brani che sanno proiettarci in un momento specifico della nostra vita, melodie che ci mandano sottobraccio con il nostro passato e canzoni che ci fanno rivivere emozioni che credevamo lontane. Mille bolle blu - nato da un’idea di Gino Castaldo - è un concerto spettacolo, un viaggio su spartiti che attraversano l’immaginario musicale che ci tiene legati agli anni ‘60 – ‘70.

Quegli anni ci hanno consegnato la più potente stagione creativa della storia della musica italiana contemporanea e lo spettacolo ne vuole evocare l’immagine gioiosa e gloriosa, come suggerito dal titolo stesso che ne sottolinea la dimensione di gioco e creatività.

Il calore e lo swing di Nicky Nicolai, in perfetta sintonia con l’estro e la versatilità del sax di Stefano Di Battista, ci conducono tra brani che hanno fatto la nostra storia, insieme ad artisti che sono pietre miliari della nostra narrazione, da Mina a Gabriella Ferri, da Nancy Sinatra a Eduardo De Crescenzo a Ornella Vanoni, passando per The Archies e Nina Simone.

La Big Band composta da 13 straordinari elementi, è il nostro deus ex machina, in grado di portarci in qualsiasi luogo. La bellezza, il sogno e la potenza che ne scaturiscono ci fanno riscoprire alcune gemme della musica italiana (e non solo).

Mille bolle blu è uno spettacolo divertente e spensierato ed è qui che entra in scena il poliedrico Max Paiella con il rilevante compito di arricchirne la struttura con interventi comici e di disturbo.

Riscoprire le canzoni di un tempo che ci appartiene e che ci accompagna ancora oggi, sorridere ad una musica che porta commozione e sorprenderci per delle note nuove o per un duetto originale; il tutto sotto l’occhio registico di Elisabetta Rizzo, in un soffio, che crea bolle di sapone, leggere, variopinte e rigeneranti come le nostre emozioni.

Orari:

dal martedì al venerdì ore 21,00

sabato doppia ore 17,00 e 21,00

domenica ore 17,00 e 20,00

dal secondo mercoledì  ore 17,00

Prezzi da € 32,00 a € 12,00

Telefono 06.6794753 – 06.80687231

SALA UMBERTO V. della Mercede, 50

 

Fonte: Silvia Signorelli, Ufficio stampa Teatro Sala Umberto

 

TOP