Giovedì, 04 Gennaio 2018 22:03

Miseria&Nobiltà - Teatro Vascello (Roma)

Ben centotrenta primavere hanno già salutato “Miseria e Nobiltà”, il capolavoro di Eduardo Scarpetta del 1887, che conobbe successivamente anche una seconda versione teatrale prodotta dal figlio Eduardo de Filippo nel 1953 e ben tre trasposizioni cinematografiche, tra cui quella celeberrima di Mario Mattoli del 1954 con Totò, Sophia Loren, Carlo Campanini e Carlo Croccolo. Cosa può raccontare ancora questa commedia funambolica, quintessenza dello spirito partenopeo più genuino, alle platee contemporanee senza ricalcare stilemi ormai ammantati di ragnatele? Basta chiederlo a Michele Sinisi che, con strabiliante creatività drammaturgica, un disegno registico dinamico, originale e scoppiettante, l’attento sostegno produttivo di Elsinor Centro di Produzione Teatrale ed una combriccola di attori di grande talento ed in mirabile sintonia, confeziona un vero gioiellino teatrale a testimonianza dell’intramontabile valore dei classici se riletti con modernità, intelligenza e una sottile ma irresistibile vena di follia.

Dal 6 al 25 giugno. Elsinor Centro di Produzione Teatrale affida per il secondo anno consecutivo una produzione a Michele Sinisi, che torna al Teatro Sala Fontana dopo il successo di Miseria e Nobiltà con una rivisitazione del celeberrimo romanzo di Alessandro Manzoni*, I Promessi Sposi*.

Lunedì, 28 Novembre 2016 20:30

Il Misantropo - Teatro Sala Fontana (Milano)

Dal 15 al 27 novembre, al Teatro Sala Fontana di Milano, è andato in scena “Il Misantropo” di Molière, per la regia e adattamento di Monica Conti, indagine scrupolosa e sottile sui vizi di una società servile e falsa, pronta a lusingare per poi criticare alle spalle. É una produzione Elsinor Centro di Produzione Teatrale.

Elsinor, Teatro Stabile d'Innovazione, unico centro interregionale di produzione e programmazione teatrale in Italia (attivo in Lombardia, Toscana ed Emilia Romagna), presenta dal 12 al 29 marzo nella Sala Fontana di Milano, “Le Intellettuali” di Molière. Lo fa ricostruendo l'universo brulicante del drammaturgo francese, pieno di vivacità popolare, ricchi signori ignoranti e pedanti intellettuali. Sul palco della Sala Fontana, il gioco teatrale rapisce il pubblico numeroso: scene, costumi, luci e bravissimi attori, ci offrono uno spettacolo godibilissimo facendoci sorridere di noi. Monica Conti, con la sua sensibilità per il particolare e l'insieme, cura l'adattamento e la regia.

TOP