L’amore per l’Italia e quello per la gente comune, la passione per un Paese tanto bello quanto difficile e quella per le persone che non hanno voce per urlare le proprie delusioni. C’è un po’ tutto questo in «Made in Italy», il nuovo film di Luciano Ligabue che torna alla regia a venti anni esatti di distanza dal fortunatissimo «Radiofreccia». A vestire i panni di Riko e Sara sono Stefano Accorsi e Kasia Smutniak.

Una stagione, quella del Teatro Elfo Puccini di Milano, di ben 48 titoli (e ne manca ancora qualcuno!) che vuole suscitare sorpresa ed emozione, scoperte e riscoperte, stimolare il dialogo e il fluire delle emozioni tra scena e platea, come avviene negli incontri più veri che fanno esplodere idee e creatività, mischiando le carte tra artisti amati o conosciuti e nuovi talenti. Come avviene, sempre, nelle produzioni del Teatro dell'Elfo che si fondano sul lavoro intergenerazionale e che valorizzano tanto il gruppo che le individualità dei protagonisti e dei più giovani.

Dal 4 al 9 febbraio è andato in scena al Teatro Elfo Puccini di Milano, “Giocando con Orlando”. Stefano Accorsi e Marco Baliani si sfidano in scena in una singolar tenzone le cui armi sono rappresentate dai versi del celebre poema epico cavalleresco di Ludovico Ariosto “L’Orlando furioso”.

Dal 16 al 26 gennaio. Stefano Accorsi e Marco Baliani tornano di nuovo insieme a giocare con i versi dell’Ariosto, dopo l’esperimento del Furioso Orlando del 2012. A differenza della prima versione, che si rivelò un indiscusso successo teatrale, questo secondo ‘capitolo’ vede in scena accanto al rinomato attore cinematografico, anche il regista, in un gioco di continui rimandi ed ironia.

Mercoledì, 22 Febbraio 2012 22:57

Furioso Orlando - Teatro Ambra Jovinelli (Roma)

Furioso Orlando

Dal 16 al 26 febbraio. Debutta all’Ambra Jovinelli il nuovo lavoro drammaturgico di Marco Baliani, che cura con passione artigiana ed autentica originalità la regia e l’adattamento teatrale dell’indiscusso capolavoro di Ludovico Ariosto, il poema cavalleresco “Orlando furioso”, rovesciandone il titolo ma preservandone assolutamente intatte la preziosa e trascinante architettura ad incastro, le atmosfere fantasmagoriche ed avventurose e la caustica e graffiante ironia. Protagonista d’eccezione uno Stefano Accorsi in travolgente stato di grazia, con il contrappunto pungente e carismatico della giovane e sorprendente Nina Savary.

Domenica, 01 Febbraio 2009 11:49

Il dubbio - Teatro Valle (Roma)

il dubbio

Dal 20 gennaio all’8 febbraio. Una tematica impegnativa, scottante e quanto mai attuale: il sospetto di pedofilia nei confronti di un sacerdote cattolico in una scuola americana. Un cast d’eccezione con attori di straordinaria potenza interpretativa come Stefano Accorsi e soprattutto Lucilla Morlacchi e una regia ineccepibile e moderna come quella di Sergio Castellitto danno vita ad uno spettacolo emozionante che induce alla riflessione e colpisce come un pugno diretto allo stomaco.

TOP