Al Teatro de’ Servi va in scena dal 26 al 28 novembre “Cara Professoressa” di Ljudmila Razumovskaja, una delle più affermate e interessanti scrittrici della perestrojka gorbaciovana. Il testo ha vinto nel 2003 il premio Ubu come Novità Straniera e per questa stagione viene allestito dalla Nuova Compagnia dei Giovani diretta da Marco Cavallaro.

Secondo appuntamento della stagione Fuoriclasse al Teatro de’ Servi con lo spettacolo “La Fame” scritto e diretto da Massimiliano Aceti con Alessandro Cosentini, Francesco Aiello, Chiara Vinci e lo stesso Aceti. Quattro protagonisti tutti con un rapporto viziato con il cibo. Tra desideri di salvezza e premesse di storie d’amore, chi riuscirà a riportare l’ordine?

Sarà “Hitchcock. A love story” della Compagnia del Teatro dell’Orologio ad aprire lunedì 15 ottobre alle ore 21 la stagione Fuoriclasse al Teatro de’ Servi, una stagione esperimento che vede dieci titoli selezionati dalla direzione artistica del Teatro dell’Orologio e ospitati dal Teatro de’ Servi. La Compagnia, dopo gli ultimi eventi in spazi urbani come la Metro C, Mercati Rionali, piazze e vie della periferia romana, torna in teatro con “Hitchcock. A love story”, un lavoro scritto da Fabio Morgan e diretto da Leonardo Ferrari Carissimi, che catapulta lo spettatore in un film noir.

TOP