Sabato, 17 Novembre 2018 21:39

Sei - Teatro Franco Parenti (Milano)

Dal 13 al 18 novembre. Sul palco del Teatro Franco Parenti, a Milano, va in scena “Sei”, un adattamento di Spiro Scimone dei “Sei personaggi in cerca d’autore” di Luigi Pirandello. La riscrittura alleggerisce il testo, che conserva però la sua poetica drammaticità, lo traspone nella contemporaneità e gli imprime la matrice siciliana propria della messinese Compagnia Scimone Sframeli, fondata nel 1994 da Francesco Sframeli e Spiro Scimone.

Sabato, 17 Febbraio 2018 15:32

Il Cortile - Off/Off Theatre (Roma)

Dal 6 al 18 febbraio. Lo spettacolo Premio Ubu per la "Nuova drammaturgia italiana" del 2004, “Il Cortile” della Compagnia Scimone Sframeli, torna a Roma dopo dieci anni e lo fa sul palco dell'Off/Off Theatre, che ha coraggiosamente aperto i battenti lo scorso ottobre. In una discarica di una città non meglio precisata si ride amaramente con un testo quanto mai attuale.

La ricchissima rassegna Le vie dei Festival, diretta da Natalia Di Iorio, ritorna con la sua XXIV edizione dal 23 settembre al 22 ottobre al Teatro Vascello, al Teatro Tordinona, al Cinema Greenwich e a Ostia, al Teatro del Lido; il festival è realizzato dall’Associazione Cadmo con il contributo dell’Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio e del Mibact, mentre quest’anno, per la prima volta, viene a mancare il sostegno del Comune di Roma.

Prosa, musica, cinema, teatro per le scuole, mostre, presentazione libri e cabaret per oltre 100 eventi di spettacolo dal 20 ottobre 2017 al 27 maggio 2018, con la direzione artistica di Silvano Spada. “OFF/OFF FESTIVAL, l’altro Teatro…” sarà uno spazio di libertà in cui giovani autori, attori e registi siano protagonisti al centro della vita del Teatro insieme ai grandi nomi, da Piera Degli Esposti a Roberto Herlitzka, da Elisabetta Pozzi a Toni Servillo, con date da definire in base agli impegni del film di Paolo Sorrentino su Berlusconi.

Sabato, 15 Ottobre 2016 13:37

Amore - Teatro India (Roma)

Da Messina con “Amore”: l'ottavo testo della ventennale compagnia Scimone Sframeli approda al Teatro India di Roma (dall’11 al 16 ottobre) ed è, a tutti gli effetti, un atto d'amore che non può non essere ricambiato.

Domenica, 08 Maggio 2016 19:21

Amore - Teatro Elfo Puccini (Milano)

“Amore” è l'ottava commedia di Spiro Scimone, la quarta con la regia di Francesco Sframeli (dopo “La Busta”, “Pali” e “Giù”) messa in scena dalla compagnia Scimone Sframeli. In scena due coppie: il vecchietto e la vecchietta, il comandante e il pompiere. Quattro figure che non hanno nome. Si muovono tra le tombe. La scena è, infatti, un cimitero. Il tempo è sospeso, forse, stanno vivendo l'ultimo giorno della loro vita. Dialoghi quotidiani e surreali, ritmi serrati che intercettano relazioni, attenzioni e richieste fisiche che celano necessità sul limite tra la verità e la tragedia del quotidiano. Spiro Scimone prosegue il suo percorso drammaturgico ai bordi dell'umanità, all'interno di non luoghi, dove i personaggi non hanno nome e sono “tutti vecchietti”. L'Amore è una condizione estrema e, forse, eterna.

Una stagione, quella del Teatro Elfo Puccini di Milano, di ben 48 titoli (e ne manca ancora qualcuno!) che vuole suscitare sorpresa ed emozione, scoperte e riscoperte, stimolare il dialogo e il fluire delle emozioni tra scena e platea, come avviene negli incontri più veri che fanno esplodere idee e creatività, mischiando le carte tra artisti amati o conosciuti e nuovi talenti. Come avviene, sempre, nelle produzioni del Teatro dell'Elfo che si fondano sul lavoro intergenerazionale e che valorizzano tanto il gruppo che le individualità dei protagonisti e dei più giovani.

Martedì, 23 Ottobre 2012 16:43

Giù - Teatro Argentina (Roma)

Giù

La compagnia Scimone Sframeli, in collaborazione con Festival delle Colline Torinesi e il Théâtre Garonne Toulouse, porta in scena uno spettacolo di accusa nei confronti di un mondo marcio, cinico e individualista. Un’ accusa che si colora di toni umoristici e grotteschi ma che non trascura momenti più crudi e drammatici.

Giù

TEATRO ARGENTINA
18 - 21 ottobre 2012
Giù
di Spiro Scimone
regia Francesco Sframeli
con Francesco Sframeli, Spiro Scimone, Salvatore Arena, Gianluca Cesale
scene Lino Fiorito
Compagnia Scimone Sframeli
in collaborazione con Festival delle Colline Torinesi e il Théâtre Garonne Toulouse

 


Dal 18 ottobre la Compagnia Scimone Sframeli provocherà il palcoscenico del Teatro Argentina mettendo in scena un grande water bianco da cui affacciarsi per riflettere e denunciare le contraddizioni morali e le storture che regolano la nostra quotidianità.
Ambientazione grottesca e surreale per uno spettacolo in equilibrio tra dramma e comicità, che restituisce l’immagine di un’intera generazione di giovani senza speranza né futuro, ma anche di padri dalle esistenze misere e calpestate, sacrificate e genuflesse all’egoismo e all’arroganza dei potenti. Ed ancora faranno capolino dall’enorme tazza del water altri simboli di un’umanità offesa, colpevole di aver conservato la propria dignità contro le bieche logiche del compromesso, e che per questo trova rifugio e riscatto soltanto in fondo allo scarico, lontano dal marciume che ingurgita il mondo.
Giù è un invito indignato a rompere il silenzio per dare voce agli altri. È un urlo contro il putridume della nostra società che umilia la dignità e la libertà dell'individuo. A popolare questo mondo, dalle suggestioni drammatiche ma a tratti molto divertenti, sono quattro personaggi: il Figlio, che una mattina, sotto gli occhi del Papà, sbuca fuori dal cesso per manifestargli il proprio malessere contro un mondo sempre più saturo di egoismo e di indifferenza. Il Papà, che vedendo il proprio figlio nel cesso e scosso dalle sue parole, cerca in tutti i modi di tirarlo fuori. Ma, nel cesso, da tirare fuori, c'è anche Don Carlo, un prete scomodo, che è finito giù, perché su non vuole più stare comodo.
Giù è finito il Sagrestano che dopo tanti anni di soprusi e violenze, stanco di subire, trova nel cesso la forza e il coraggio di ribellarsi.
Giù c'è anche il povero cristo di Ugo che preferisce cantare sotto un ponte per non perdere la dignità. Per non vendere la propria dignità.
Ma Giù ci sono ancora tante persone che, per difendere i valori umani e lottare contro il male che avanza, aspettano il loro turno per tornare su. Per tornare, di nuovo, su.

 

TEATRO ARGENTINA  18-21 ottobre 2012
Ufficio promozione Teatro di Roma: tel. 06.684.000.346 fax 06.684.000.360 
www.teatrodiroma.net
Biglietteria Teatro Argentina: tel.06.684.000.311
Orari: 18 e 19 ottobre ore 21.00 - 20 ottobre ore 19.00 - 21 ottobre ore 17.00

 

Fonte: Ufficio stampa Teatro di Roma

 

Lunedì, 16 Maggio 2011 15:48

Bar - Piccolo Eliseo Patroni Griffi (Roma)

Bar

Dal 13 al 15 maggio. Un retrobottega di un bar le cui uniche vie d’uscita sembrano essere una finestra difficilmente raggiungibile e una porta da cui i nostri protagonisti sembrano intenzionalmente rimanere lontani; troppo forte appare il timore di ciò che il mondo esterno gli possa riservare. Questa l’ambientazione di “Bar”, uno degli spettacoli più celebri della coppia Scimone Sframeli, andato in scena al Piccolo Eliseo nell’ambito della rassegna RomaCittàTeatro.

TOP