Thema: “Il nostro giorno”, un inno alla vita in uscita a maggio

Scritto da  Domenica, 22 Aprile 2018 

In vista dell’uscita dell’album di debutto “Incredibile”, abbiamo incontrato la giovane band milanese dei Thema, che ci ha raccontato di voler essere “fresca e diretta”, con un pop che resti in testa, parlando d’amore e di vita, senza interesse per il sociale, se non come dimensione interiore.

 

La band milanese dei Thema, il cui leader è Thomas Moschen, da marzo è approdata in radio con il brano “Il nostro giorno”, primo singolo estratto dall’album d’esordio in uscita a maggio. Il primo appuntamento live sarà a Milano al Teatro Principe, il 23 maggio, e poi partirà la tournée. Il quartetto, oltre che da Thomas Moschen (voce, piano, chitarra acustica), è composto da Stefano Parmigiani (chitarre, voce), l’ultimo arrivato, Mattia Missaglia (basso) e Luca Ferrara (batteria, percussioni e voce).

“Il nostro giorno”, primo singolo che anticipa il loro primo album ufficiale in uscita a maggio, è un inno che invita a vivere a pieno la vita, le proprie passioni ed emozioni senza aver paura degli ostacoli. “Il nostro giorno è un brano che descrive appieno la carica esplosiva del nostro gruppo - racconta Thomas Moschen, voce della band - Il testo, semplice e diretto, vuole essere un chiaro messaggio per tutti: il "proprio giorno" può arrivare in qualunque momento soprattutto se si vive con passione ciò che si fa, quindi bisogna sempre farsi trovare pronti. In qualche modo il testo ricorda anche che, prima o poi, la ruota gira per tutti. Abbiamo voluto realizzare per questo brano un video semplice e spensierato, come d’altronde lo è il brano. Musicisti e fotomodella posano davanti all’obiettivo in maniera goliardica godendosi il loro giorno”.

Un messaggio di incoraggiamento rivolto a tutti coloro che sognano di raggiungere un obiettivo che sembra impossibile ma il “nuovo giorno” è alle porte per tutti, basta soltanto volerlo e rimboccarsi le maniche. La melodia del brano si caratterizza per una sonorità che rivela un mix tra pop, rock e musica elettronica. Protagonisti del video, regia di Antonio Zappadu, sono proprio i quattro musicisti, Thomas, Stefano, Mattia e Luca, insieme all’attrice Giorgia Soleri all’interno dello studio fotografico Cross Studio di Milano.

Conversando con Thomas gli abbiamo chiesto proprio di raccontarci la novità dell’album.
Incredibile, il pezzo che dà il titolo all’album, narra quello che è successo al nostro gruppo nell’ultimo anno, da quando ci siamo messi a suonare seriamente, e vuol essere un messaggio di speranza rivolto a chi intraprende qualsiasi attività che possa sembrargli oltre le proprie possibilità perché l’importante è crederci.”

Com’è nata la vostra storia?
“Ci siamo conosciuti in un locale dove io stavo suonando cinque anni fa. Luca e Mattia mi hanno notato e si sono avvicinati - Stefano sarebbe arrivato più tardi - e abbiamo deciso di metterci insieme perché avevamo tutti voglia di fare musica nuova.”

Come vi presentereste rispetto al genere musicale?
“Ci definiamo ‘freschi e diretti’ perché non amiamo le etichette musicali, anche se di fatto siamo una band pop e questo in fondo succede ogni qual volta si uniscono generi diversi. D’altra parte tutti e quattro veniamo da esperienze diverse accomunati però dall’interesse poliedrico per molti generi musicali ed è proprio la molteplicità di ascolti che ci caratterizza nell’ecletticità.”

Qual è, se c’è, il vostro tema, visto che è il vostro stesso nome?
“E’ proprio il tema musicale, quel motivetto che resta in testa e che per noi è essenziale: se negli arrangiamenti siamo un po’ esterofili, cerchiamo di rimanere in testa velocemente a quante più persone possibili, cercando la leggerezza: è questo il nostro essere pop anche se, per quanto possibile, proviamo a non essere scontati né ripetitivi.”

Quanto ai contenuti?
“Parliamo d’amore e di sogni e speranza come in “Accendi la fantasia”, nato in un periodo buio, offrendo un messaggio che può essere interpretato universalmente in modo assolutamente personale: l’invito alla fantasia che ci fa volare quando le difficoltà sono tante in amore, nel lavoro, nelle disavventure di ogni giorno. Non abbiamo mai trattato i temi sociali e non credo accadrà perché non è nel nostro stile ma “il nostro giorno” è quello di due innamorati, quello di un immigrato che arriva in un nuovo Paese e ce l’ha fatta a realizzare il proprio sogno di fuga o quello di una persona che ha ottenuto il mutuo.”

Qual è la vostra idea di fare musica?
“Unire tante persone con la voglia di leggerezza e di potersi riconoscere in un momento di sogno e di svago, non necessariamente frivolo, di volta in volta in un tema. Stiamo già lavorando all’album successivo.”

Che cosa può raccontare in merito?
“A dire il vero per ora non saprei dirlo. Non ha ancora preso forma.”

Grazie all’incontro con i produttori Vladi Tosetto e Mamo Belleno e il manager Nicola Ferrara, il gruppo ha realizzato il suo primo Ep, dal titolo “Accendi la fantasia” (Edel Italy), attualmente disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming. L’Ep è stato anticipato in radio dai due singoli “Se ci stai” e “Accendi la fantasia”. Lo scorso anno la band si è esibita a Riccione per la finale di “Deejay on stage 2017”, evento estivo di Radio Deejay presentato da Rudy Zerbi e dedicato alla scoperta dei nuovi talenti della musica italiana, e si è classificata terza al Festival Show Giovani 2017, concorso del festival itinerante dell’estate italiana rivolto ai giovani emergenti, calcando il palco dell’Arena di Verona lo scorso 4 settembre. Inoltre, i Thema sono stati finalisti ad Area Sanremo ma sono stati eliminati ad un passo dalla selezione finale di Sanremo Giovani 2018.

Intervista di: Ilaria Guidantoni
Grazie a: Valeria Riccobono, Ufficio stampa Parole e Dintorni
Sul web: http://paroleedintorni.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP