Qbeta: ci fondiamo e contaminiamo di sapori che vengono da terre lontane e vicine

Scritto da  Domenica, 05 Agosto 2012 

QbetaDopo aver lanciato il nuovo singolo Trasparente Nudità feat. Roy Paci, i Qbeta ci parlano di Vento Meticcio, il nuovo disco che vede la collaborazione di Roy Paci, Mario Venuti, Paolo Belli, Lello Analfino, Mario Incudine, Jaka e tanti altri.

 

 

 

 

Innanzitutto, ragazzi, ci preme sapere se, a vostro parere, "Vento Meticcio" riveli delle qualità superiori rispetto ai precedenti lavori.

Vento Meticcio è un altro tassello che si aggiunge alla ormai ventennale esperienza del progetto Qbeta. Il nostro è una sorta di laboratorio musicale che si arricchisce di colori grazie alle influenze stilistiche portate dalle persone che ne fanno parte e che, anche in passato, hanno dato e preso un po’ del loro sentire. Con il cuore in mano mi sento di dire che ogni lavoro discografico prodotto da questa band ha il suo alto motivo di esistenza, una canzone recitava che “ogni scarrafone è bello a mamma sua”.

Nello specifico, a quale corrente musicale vi siete e/o vi state ispirando?

Il mondo intero in tutte le sue forme musicali e non. Partiamo sempre dalla consapevolezza e dalla conoscenza del nostro patrimonio culturale regionale per poi fonderci e contaminarci di sapori che vengono da terre lontane e vicine.

Dal vostro "curriculum", si evince un'esperienza musicale piuttosto rigogliosa. Quali sono i vostri progetti attuali e futuri?

Per tutto il mese di giugno abbiamo fatto promozione in largo e lungo per l’Italia… Adesso cominceremo con i live in Italia ed estero.

Al giorno d'oggi, soprattutto, la musica sembra seguire prevalentemente orientamenti commerciali e "di successo". A tal riguardo, vi considerate "alternativi"?

Siamo gente che ama dire attraverso la musica tutto quello che succede e che potrebbe succedere guardando il mondo da altre prospettive, se questo vuol dire essere alternativi allora lo siamo alla grande!

Credete, o per lo meno sperate, che il ritorno di Roy Paci possa stabilizzare maggiormente i QBETA?

“chi di speranza campa, disperato muore”… scherzi a parte, la bella esperienza fatta con Roy è valida tanto quanto quella condivisa con altri grossi artisti che ci hanno onorato della loro presenza e mi riferisco a Mario Venuti, Paolo Belli, Lello Analfino, Jaka, Max Busa, Mario Incudine, di sicuro tutto questo ha già portato nuova linfa all’interno del nostro modo di fare musica e questa è la cosa più importante il resto sono solo strategie che non ci appartengono

Ora come ora, a chi sentite il dovere di dire "Grazie"?

A tutte le persone che ci rendono la vita difficile perché rovesciando la medaglia la vita ci appare più semplice e chiara.

Volete aggiungere qualcosa?

Se desiderate un sorriso veniteci a trovare ai nostri concerti… per saperne di più, facebook, sito ufficiale…

 

 

Intervista di: Margherita Pucello

Grazie a: Peppe Cubeta, Qbeta e Ufficio Stampa Marta Volterra

Sul web: www.qbeta.com - Facebook

TOP