Penelope Sulla Luna: il fulcro dove vengono convogliate le idee

Scritto da  Sabato, 11 Maggio 2013 

I Penelope Sulla Luna si raccontano e ci parlano del loro ultimo disco "Superhumans".

 

 


Com’è nato il gruppo? Mi piacerebbe sapere il motivo per cui vi siete indirizzati verso un progetto strumentale.
Doriana: il gruppo è nato ufficialmente nel 2005, la formazione era molto diversa, l’unico rimasto dell’epoca è Andrea, ora bassista prima chitarrista. Penelope Sulla Luna ha incontrato diverse persone durante il suo cammino, ha fatto un disco nel 2008 e dopo un ulteriore e definitivo cambio di formazione è finalmente qui a parlare del secondo lavoro in studio. Il progetto è nato sin dall’inizio come solo strumentale, ispirato dal post-rock più classico e dalla musica alternativa. In diversi anni è maturato, crediamo, verso uno stile più personale e contaminato.

 

Due parole (ma anche più di due!) per raccontarci come è nato il vostro ultimo lavoro “Superhumans” pubblicato dall’etichetta I Dischi del Minollo.
Doriana: “Superhumans” non è stato di certo un lavoro del tutto di getto. Alcuni brani risalgono a diversi anni fa e sono stati rielaborati con questa formazione, altri sono nati nell'ultimo anno, frutto dell'affiatamento che si è creato. Una prima bozza di quello che stava accadendo è stato l'EP "Enjoy the little things", dopo quello ci siamo chiusi in sala prove, abbiamo tirato fuori le idee e ci siamo dati una scadenza. A Marzo 2012 siamo entrati in studio e abbiamo limato e perfezionato il tutto assieme a Enrico Baraldi, produttore di questo disco

 

Vorrei conoscere il brano a cui siete particolarmente legati e perché.
Tom: Probabilmente “TO KILL IN YOUR SLEEP”, che rappresenta il brano di transizione, stilisticamente parlando, tra quello che eravamo qualche anno fa e quello che siamo diventati ora.

 

In questo vostro terzo lavoro è piuttosto evidente la varietà dei vostri gusti musicali. Mi sbaglio?
Tom: Siamo quattro persone con ascolti molto diversi tra loro ma che allo stesso tempo si ritrovano d’accordo durante la creazione dei brani, Penelope Sulla Luna è un po’ il fulcro dove vengono convogliate varie idee che magicamente stanno bene insieme e danno come risultato il nostro sound.

 

Secondo voi per una band crearsi uno stile rimane ancora una delle cose più difficili da raggiungere? Come è stato per voi?
Tom: beh, è una domanda abbastanza difficile. Quando si crea una band non è che pensi a crearti uno stile, parti da un’idea o dalla musica che ti piace confrontandoti con gli altri musicisti del gruppo fino ad arrivare a qualcosa di definitivo che convince tutti. Per questo disco è stato cosi, poi io sono l’ultimo arrivato…
Doriana: Prima forse c’era meno confronto all’interno della band, l’idea di uno faceva un po’ da stampo per tutto il resto. Adesso è molto più facile che le idee nascano e si sviluppino da zero in sala prove tutti quanti insieme. Credo che sia semplicemente questa la base del nostro stile.

 

Che tipo di approccio compositivo adottate? Qualche artista in particolare, non necessariamente musicale, ha influenzato la creazione del disco?
Andrea: io arrivo col pezzo e gli altri tentano di girargli intorno cambiando tutto…scherzi a parte ultimamente nasce tutto da zero in sala prove, come già detto. Le influenze? Di gruppi ne ascoltiamo tanti, ultimamente ci piace seguire molto di più l’underground che i grupponi famosi, abbiamo le nostre fisse momentanee e cerchiamo di esplorare nuovi orizzonti il più possibile, tenendo sempre i piedi per terra. In più la creazione del disco è stata anche influenzata nel concepimento del concept. A questo proposito ci siamo ispirati a quel concetto di “superoe destabilizzato” che ha portato avanti la serie tv inglese “MISFITS”.

 

Live e studio: in che modo affrontate queste due differenti dimensioni?
Doriana: In studio sicuramente c’è più spazio per far venire fuori gli arrangiamenti e lavorare sui piccoli particolari, affinchè il pezzo suoni bene in tutte le sue parti. In live puntiamo di più alla potenza del suono, all’impatto, senza mai dimenticarci la cura dei suoni.

 

Che tipo di rapporto avete con il pubblico durante le vostre esibizioni dal vivo?
Roy: Facciamo i concerti per suonare e per vivere la nostra passione di musicisti, cerchiamo di farlo al meglio possibile, offrendo uno spettacolo che la gente possa gradire. E’ solo dopo i concerti che viene fuori il vero rapporto con il pubblico. Devo dire che durante i live di SUPERHUMANS il riscontro è stato sempre ottimo ed è stato un piacere conoscere nuove persone che hanno scoperto la nostra musica.

 

Che ruolo gioca per voi l’uso dei social networks in questo momento?
Doriana: In generale ormai è il mezzo di promozione più utilizzato, è necessario esserci. Cerchiamo di essere presenti per non essere da meno degli altri, promuovendo i nostri live, le recensioni, le novità, etc… cercando anche di conoscere nuove persone al fine di organizzare concerti il più possibile.

 

Progetti futuri? Prossimi concerti?
Tom: Sui prossimi concerti rispondo io. Purtroppo mi sono infortunato e questo ha obbligatoriamente messo in stand by l’attività del gruppo. A breve fortunatamente saremo di nuovo operativi.
Andrea: progetti futuri sicuramente molti altri concerti e perché no, cominciare a scrivere nuovi pezzi per il prossimo disco. Speriamo inoltre di riuscire a trovare qualcuno che riesca a promuovere ancora meglio la nostra attività live in modo da portare SUPERHUMANS alle orecchie di più gente possibile.

 

Vi lascio con un’ultima domanda. Un disco da consigliare ai nostri lettori, che magari è stato importante per tutti o qualcuno di voi.
Tom: è difficile decidere un disco particolare. Ci sono dischi che hanno cambiato il mio modo di ascoltare la musica, se penso ad uno in particolare mi viene in mente “Ho ucciso paranoia” dei Marlene Kuntz. Credo che per ognuno di noi sia cosi.

 

PENELOPE SULLA LUNA sono:
Dori: chitarre
Andrea: basso
Roy: piano, tastiere
Tom: batteria

 

Intervista di: Fabrizio Allegrini
Recensione Cd "Superhumans"
Grazie a: Penelope Sulla Luna e Daniela Nativo (Uff. Stampa I Dischi Del Minollo)
Sul web: www.penelopesullaluna.net

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP