Patty Pravo: tutta l’eleganza della Bambola della musica italiana, a poche ore dalla sua esibizione al Festival di Sanremo

Scritto da  Giovedì, 11 Febbraio 2016 

La bambola (non a caso) più corteggiata della musica italiana è Patty Pravo, artista in gara al Festival di Sanremo. Nella città dei fiori è stata chiamata per partecipare come ospite e festeggiare così cinquant'anni di carriera ma lei, la voce biondo platino più elegante che ci sia, ha deciso di iscriversi alla gara. Ecco allora che Federico Zampaglione le regala "Cieli immensi", il brano della kermesse e, in "Eccomi", il suo nuovo album, il leader dei Tiromancino è in ottima compagnia. Tiziano Ferro, Zibba, Sangiorgi, Emis Killa, Fred De Palma e la leonessa del rock Gianna Nannini sono i nomi del resto della ciurma che hanno corteggiato, e quindi scritto per la nuova Patty.

 

Patty quanti nomi nel tuo nuovo album. E quanti generi musicali che hai attraversato nel tempo…
La mia carriera inizia con il beat, poi mi sono dedicata al pop e alle canzoni francesi, ho fatto anche hip hop, rock, heavy metal, di nuovo pop. E prossimamente chi può dirlo. Gli autori di "Eccomi" sono tutte penne eccellenti della musica e sono molto giovani. Si può piacere a un quindicenne come a uno di sessant’anni, la musica, in fondo, è una questione d’amore.

Tra le altre cantanti in gara a questo Festival, c’è qualcuna che ti piace particolarmente?
Mi piace molto Noemi e anche Arisa, che trovo simpaticissima. So che loro non sono della mia generazione, ma io mi sento loro coetanea.

E tra queste, o in generale tra le artiste della musica italiana, c’è qualcuno che consideri la tua erede?
No, nessuna. Non auguro a nessuno di somigliare a qualcuno: in generale, nella vita, così come nella musica, bisogna essere unici.

Così unici che, nella serata di Sanremo dedicata alle cover, hai deciso di portare te stessa. Quale tua canzone reinterpreterai sul palco dell’Ariston e in che modo?
Un brano che amo particolarmente, "Tuttalpiù". In una versione del tutto originale, che colpirà molte persone e questo avviene grazie alla collaborazione di un altro giovane artista della scena musicale di oggi, anche lui una penna del mio nuovo album: Fred De Palma.

I discorsi di Sanremo, inevitabilmente, si mescolano con i discorsi che riguardano la società o che si sentono ai telegiornali in questi giorni. Ti chiederei una tua breve opinione, così, su quello che vuoi.
Semplicemente, trovo doverose le unioni civili e il poter adottare bambini da single. Buon Festival.

 

Intervista di: Andrea Dispenza
Sul web: www.pattypravoweb.com

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP