Marco Rinalduzzi: Il senso… di Alex… per me

Scritto da  Tiziana Tesio Mercoledì, 11 Aprile 2012 

Alex BaroniE’ uscito il Cd “Il Senso… Di Alex” (Sony Music): 15 grandi successi dell’indimenticato Alex Baroni, reinterpretati da altrettanto grandi artisti della musica italiana. 13 amici che hanno così voluto rendere omaggio ad Alex, a 10 anni dalla sua scomparsa. L’album contiene anche un fantastico duetto di Alex Baroni insieme a Renato Zero, “E il cielo mi prese con sé”, oltre che un inedito di Alex, “Arrivederci amore mio”. Risponde alle nostre domande Marco Rinalduzzi, produttore del disco.

 

 

 

Marco, cosa ti lega ad Alex Baroni?

L’aver lavorato insieme per molti anni ed essere stato suo amico per molti anni.

La sua "unicità" secondo il tuo punto di vista.

La sua unicità era la musicalità con la quale affrontava ogni tipo di composizione sia sua che non sua. Grande rispetto ed umiltà di fronte alla Musica e di fronte alla vita.

La sua voce soul e la scrittura dei suo testi avevano quel "qualcosa in più"?

La sua voce sicuramente aveva una marcia in più tale che poteva trasformare una canzone con grande efficacia. Per quanto riguarda i suoi testi, io sono stato il suo primo fan e credo che abbiano qualcosa di molto bello e profondamente musicale.

Oggi il suo talento sarebbe riconosciuto?

Penso che in questo tempo di pochezza artistica il suo talento sarebbe esploso.

Sembra destino che i "grandi" artisti scompaiano in giovane età;  il ricordo è compito dei posteri: è il cuore che deve ricordare il loro valore. La frenesia dei nostri giorni dà abbastanza importanza al ricordo?

Si sembra un destino. I posteri fino ad ora non sono stati teneri con il ricordo di Alex. Non ricordo molti giornalisti aver speso parole per lui e per il suo talento. Se ne ricordano tutti oggi perché c’è questo disco interpretato da grandi artisti.

Il tuo ricordo di Alex?

Il mio ricordo dì Alex è assolutamente indelebile. Una grande persona, un grandissimo artista, un enorme cantante ed un mio personale caro amico.

Vuoi aggiungere qualcosa?

Si. Mi piacerebbe che fosse ricordato meglio e con più spontaneità. Stiamo parlando di un signore che alla sua prima uscita a Sanremo ha vinto il premio ”Volare” come miglior canzone del festival, premio come miglior voce del festival e premio come miglio arrangiamento musicale. E la giuria era composta non come nei vari Talent da persone spesso incompetenti, ma da un certo Luciano Pavarotti ed un certo Lucio Dalla…

 

 

Questa la tracklist de “IL SENSO….DI ALEX”: 1) Arrivederci amore mio – INEDITO cantato da Alex Baroni; 2) Ce la farò - Claudio Baglioni; 3) Viaggio – Giorgia, 4) Cambiare - Noemi; 5) E il cielo mi prese con sé - Renato Zero & Alex Baroni; 6) La voce della luna - Mario Biondi; 7) Voci di notte - Carmen Consoli; 8) Onde - Amii Stewart; 9) Scrivi qualcosa per me - Marco Mengoni; 10) Ultimamente - Michele Zarrillo; 11) Pavimento Liquido - Alex Britti; 12) Solo per te - Luca Jurman; 13) Sei la mia canzone - Fabrizio Frizzi; 14) Parlo di te e di me - Gegè Telesforo; 15) Male che fa male - Gli amici di Alex

 

 

Intervista di: Tiziana Tesio

Grazie a: Marco Rinalduzzi, Ufficio Stampa Parole & Dintorni

TOP