Lighea: più che coraggiosa… temeraria!

Scritto da  Tiziana Tesio Mercoledì, 11 Aprile 2012 

LigheaLa cantautrice marchigiana Lighea ritorna sulle scene con un nuovo album, “Temeraria”, disponibile nei negozi tradizionali e nei principali digital store. È attualmente in rotazione radiofonica “Le Viole”, primo singolo estratto dall’album. Prodotto da Anteros Produzioni e distribuito da Edel, l’album “Temeraria” contiene sei inediti e le versioni riarrangiate di quattro brani che hanno segnato la carriera musicale di Lighea, tra cui il successo sanremese “Rivoglio la mia vita”.

 

 

Tanti live, album e collaborazioni importanti dal lontano 1993 a Castrocaro: allora pensavi di riuscire a proseguire la tua carriera?

Assolutamente no, pensavo sempre di non essere all’altezza. Ero molto insicura anche se sembravo tutt’altro.

Le persone incontrate sono state importanti per il tuo percorso artistico? Chi in particolare?

Tutti a loro modo hanno lasciato qualcosa, piantato un seme; io sono anche  il frutto dei miei incontri. Senza uno solo di loro qualcosa oggi sarebbe stato diverso. E visto che quando mi guardo allo specchio posso dire di essere contenta di me, sono fiera e orgogliosa di queste collaborazioni, tutte. Un parola speciale va al mio produttore Nazzareno Nazziconi che mi ha insegnato la costanza, il coraggio, il potere che è nelle nostre mani, che mi ha presa crisalide ed accompagnata sempre nel mio volo di farfalla, temerario quanto e più di me.

Mi incuriosisce il titolo del tuo nuovo album "Temeraria": mi racconti da dove nasce?

Nasce da me, da come ho vissuto la mia vita, andando avanti nonostante il pericolo, nonostante le difficoltà… qualcosa di più che coraggiosa. Spero anche possa essere d’ispirazione in un periodo in cui è necessario esporsi ai pericoli per conquistare il nostro spazio, per essere utili a noi stessi e agli altri.

Quanto c'è di Lighea nell'album, nei testi e nella musica?

C’è tutto di me, nel modo migliore che in questo momento della mia vita sono riuscita ad esprimere, ho guidato la mia vita nella direzione dell’autenticità. Unico modo in cui concepisco questo mestiere, dove la persona coltiva il personaggio. Chissà forse un giorno mi toccherà dire che non sono riuscita a fare abbastanza!!!

 “Temeraria” è un nuovo inizio: più consapevole o più riflessiva?

Più consapevole. Riflessiva lo sono sempre stata… e questo mi ha regalato, con gli anni la consapevolezza… vivere nella consapevolezza è un altro vivere.

Visibilità ai giovani artisti tramite il tuo album e il tuo nome, lodevole: conosci da vicino la precarietà dei giovani di oggi?

Come si può non conoscerla, ci si incontra ad ogni angolo… La conosce il mio cuore. Respiro le difficoltà di questo momento storico. A volte faccio quasi fatica ad immaginare un futuro di risoluzione, eppure ci sarà, certamente ci sarà, la storia ci dice questo. Allora voglio assumermi le mie responsabilità sociali, voglio sapere di aver fatto qualcosa, seppur il mio qualcosa è molto poco rispetto a ciò che serve,  voglio sapere di averlo fatto. Siamo uomini, pezzi di un universo che ci coinvolge tutti, tutti siamo responsabili, tutti colpevoli, tutti lodevoli… possiamo, dobbiamo compiere il nostro dovere, i nostri mezzi sono i nostri talenti.

A chi diresti "grazie"?

Senza fare nomi voglio dire grazie ad un gesto d’amore che qualcuno ha fatto per me in virtù del mio valore artistico, regalandomi un’occasione… con la promessa di cercare sempre di meritarlo.

Vuoi aggiungere qualcosa?

Credo di aver già chiacchierato troppo!!!

 

 

 

Intervista di: Tiziana Tesio

Grazie a: Lighea, Ufficio Stampa Parole & Dintorni

Foto © Profilo Facebook Lighea

Sul web: Facebook - www.lighea.it

TOP