Lele, in gara a Sanremo tra le nuove proposte. Sono onorato, me la godo tutta

Scritto da  Venerdì, 10 Febbraio 2017 

Raffaele Esposito, ma chiamatelo Lele, è stranamente calmo e tranquillo a poche ore dalla finale delle nuove proposte del Festival di Sanremo: si gioca la vittoria con il brano Ora mai, già un successo nelle radio. “L'emozione di portare una mia canzone a Sanremo è enorme e ne sono orgoglioso”, racconta.

 

Gentile, educato e discreto (andate all’ultima domanda: speravamo in un piccolo riferimento alla sua Elodie, invece non c’è spazio per il gossip, come giusto che sia, bravo Lele). Sembra forse non rendersene conto, della gara e dell’uscita del suo album, il 10 febbraio, Costruire 2.0. Oppure se ne rende conto eccome e le affronta nella più ragionata maniera possibile. D’altronde si tratta del più giovane cantante in gara (appena vent’anni).

Neanche un po’ di agitazione?
Me la godo, sono molto felice. Per me è un grande onore essere a Sanremo a soli vent’anni, è la settimana più importante della musica italiana, me la godo per davvero, se non lo faccio a questa età quando lo dovrei fare?

Supponiamo che ci sia la possibilità di gareggiare anche con una cover anche per le nuove proposte, come accade per i big. Quale canzone sceglieresti?
Mi metti in difficoltà, questa è una bella domanda. Forse Endrigo o De Gregori, per le loro melodie, ma dovrei pensarci bene, la cover è una scelta importante, con cui comunicare su quel palco qualcosa di specifico.

Componi da quando hai dodici anni, quale musica ti ispira?
Il cantautorato italiano, appunto, ma anche la black music. Non solo quella più conosciuta, ma anche la nuova scuola che sta nascendo: sono molto influenzato dalla musica nera, è un universo con cui poter utilizzare suoni in un modo nuovo.

E siccome sei di Napoli, la tua canzone napoletana preferita?
Era de maggio, la storia d’amore tra una donna e un soldato, era la canzone preferita di mia nonna.

Chi è il big in gara a Sanremo che più ti ha colpito?
Uno su tutti, Gabbani: scenico, d’impatto, mi è piaciuto molto. Poi ho tutta la mia personale top 5, ma non te la dico!

 

Intervista di: Andrea Dispenza

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP