Il volo, dieci anni insieme per rinnovarsi

Scritto da  Mercoledì, 06 Febbraio 2019 

Sanremo spartiacque per Il Volo: Gianluca Ginoble (Teramo), Ignazio Boschetto (bolognese) e Piero Barone (tenore agrigentino) compiono dieci di musica pop-opera italiana e sul palco dell’Ariston festeggiano, rinnovando il loro sodalizio – squadra che vince non si cambia sembrano dire - pronti a un nuovo progetto che li porterà in giro per il mondo per un paio d’anni. Non c’è voglia di stravolgimenti ma di confermare il Belcanto e non canto lirico, ci tengono a precisare, come scelta e che oggi probabilmente è un caso unico tra ragazzi giovani.

 

Lo stesso brano con il quale sono in gara, Musica che resta, unendo alla vocalità classica un cantato più contemporaneo, con un contributo di Gianna Nanni, testimonia la voglia di aria nuova. Al primo ascolto della canzone in gara arriva più la voce che il testo e la musica. Qualcosa di diverso si percepisce rispetto alla musica fatta finora ma secondo il gruppo è sintomo anche di guardare all’evoluzione rapida della musica sullo scenario globale. Il tentativo è di unire voci classiche con ricerca e sperimentazione e promettono per la serata dei duetti di venerdì qualcosa di interessante da questo punto di vista. La scelta di essere in concorso e non superospiti è una scommessa che Il Volo sottolinea e testimonia la voglia di mettersi in gioco. L’album – in uscita il 22 febbraio - è una mappa dei viaggi fatti in questi anni che riflette anche lo sguardo degli anni: negli Stati Uniti, Giappone e Nord Europa sono ascoltati come voce del bel canto italiano; in Italia e America Latina sono considerati più pop. Il gruppo però, anche se spazia e conquista plateee internazionali, sente forte l’attaccamento alla terra e ha scelto Matera per il concerto da promuovere poi in America e non il contrario anche se il contratto è con una casa americana.

Seconda volta a Sanremo dove il gruppo ha vinto l’edizione 2015 con il brano Grande amore e con lo stesso pezzo ha rappresentato l'Italia all'Eurovision Song Contest 2015, classificandosi terzo. I tre avevano debuttato nel 2009 come singoli partecipanti al talent show di Rai 1 Ti lascio una canzone dove il manager Michele Torpedine li ha notati ; il debutto discografico arriva l’anno seguente con Il Volo, ottiene la certificazione Platino ed entra nella Top Ten di Billboard Usa e così il gruppo si lancia con un milione di copie vendute del loro Special Christams Edition, primo tour internazionale. Nel 2014 arriva il Premio Miglior Artista dell’Anno duo/gruppo interprete di album latino in occasione dei Latin Billboard Awards a Miami. Per ora di nuovi progetti non parlano e nemmeno di vittoria. La vita è adesso, in queste quattro serate che restano.

Articolo di: Ilaria Guidantoni

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP