Carlo Alberto Stefani: sognare non è solo un’arte

Scritto da  Deborah Brulard Lunedì, 15 Dicembre 2008 

Carlo Alberto Stefani intervistaEmerge cercando di stare il più possibile “Sulla cresta dell’onda” (titolo del brano di sua produzione). Cantante laureando in ingegneria aerospaziale, come dire, sognare non è solo un’arte, ecco a voi il cantautore lucchese Carlo Alberto Stefani.

 

 

Si affaccia al panorama musicale melodico italiano con un Cd autoprodotto, singolo noto e di punta, “Sento”, che contiene sei brani inediti tutti composti con il sostegno musicale di grandi nomi come alla coproduzione artistica e agli arrangiamenti il produttore-saxofonista Amedeo Bianchi, Lele Melotti alla batteria, Paolo Costa al basso, Amedeo Bianchi ai sax e le tastiere,Toti Panzanelli alle chitarre, Alessandra Puglisi e Vladi Tosetto ai cori e Piercarlo Penta  alla produzione del suono oltre che all’Hammond C3.

 

Un sogno che diventa realtà?

Direi che sto muovendo i primi passi verso la realizzazione di un sogno. La musica mi accompagna sin da piccolino, in un primo momento l’orientamento era più rock, poi  nel corso degli anni, non tralasciando sempre gli studi universitari, ho continuato a coltivare il mio unico e vero interesse, la musica appunto.

E quindi cos’ha fatto?

Concretamente direi che non mi sono quindi adagiato sugli allori, ho fatto un sacco di gavetta, tra piano bar, matrimoni, feste di paese fino a riuscire a  creare un mio piccolo studio di registrazione  ben attrezzato grazie al quale ho iniziato a dare un volto concreto alle mie canzoni,  che ovvio, inutile negare, negli anni sono cresciute sia  nel numero che nella qualità.

Due edizioni di Castrocaro, canzoni che diventano jingles pubblicitari nelle radio locali, regionali e non, un sito in un social network che straripa di contatti, diremmo che il curriculum è inizialmente ricco?

Cerco di arrivare il più possibile, ci credo e spero che la mia musica piaccia; tutto quello che faccio è mosso dall’intento di inserirmi nel panorama professionale della musica leggera, e mi auspico con dedizione, volontà, passione e forza, prima o poi di riuscirci.

 

Noi oltre ad augurarglielo gli facciamo il nostro in bocca al lupo!

 

 

Intervista di: Deborah Brulard

Grazie a: Carlo Alberto Stefani

Sul web: www.myspace.com/albertostefani

 

TOP