Annalisa, una rinascita senza drammi

Scritto da  Giovedì, 08 Febbraio 2018 

La ragazza della Val Bormida in provincia di Savona, originaria di Carcare, racconta la sua fase di cambiamento, la scoperta di nuove parti di sé e il piacere di sentirsi completa, oggi per la quarta volta al Festival, dopo cinque album, un doppio disco di Platino, due dischi di Platino, quattro dischi d’Oro e numerose collaborazioni con artisti italiani ed internazionali. Annalisa ritorna in gara al Festival di Sanremo con “Il mondo prima di te”, tratta dal nuovo album “Bye Bye”.

 

Un’Annalisa diversa quella del 2018?
“In realtà non ci sto tanto a pensare ma faccio cose che mi rappresentino. Questo è un momento personalmente bello, nel quale mi sento più sicura e più donna e sono meno preoccupata del giudizio altrui. Forse questo stato d’animo traspare dalle mie canzoni.”

La più votata sui social e la quarta volta a Sanremo: cos’è cambiato?
“E’ sempre un’occasione unica anche perché appartiene profondamente alla nostra cultura e quando ci si ritrova nel momento prima di salire sul palco è una prima volta, è come ricominciare con quell’energia che ci fa vibrare e vivere. Non mi sento più big, forse non mi sentirò mai così.”

Una canzone che tu stessa hai definito una rinascita: da cosa?
“Da nulla in particolare e non ci sono stati drammi come spesso accade nella vita delle donne quando c’è un cambiamento. C’è stata però una trasformazione che posso vedere anche ogni volta che mi guardo allo specchio. Oggi mi sento completa e la mia è una rinascita nel senso di riscoperta e in certo senso una scoperta di lati di me che non pensavo di avere. Per me oggi l’unica cosa che conta è provare a stare bene e vivere ogni occasione per migliorarsi e trovare una forza nuova.”

I social si sono concentrati sul tuo look che è stato molto apprezzato e anche sui tuoi tatuaggi: veri o dipinti?
“Tutto autentico e quando si cambia all’interno si trasforma ogni aspetto di noi.”

Una laurea in fisica e il mondo della musica: questione di onde?
“Ti posso raccontare com’è andata per me. Ho desiderato fare musica da sempre. Non ricordo quando c’è stata la vocazione. E’ qualcosa che mi appartiene da sempre. Non sono però monocolore perché mi piace sperimentare e tra le cose che mi hanno appassionata c’è stata la scienza. Mi sono laureata, è vero, soprattutto per accontentare i miei genitori che ci tenevano molto, ho scelto la fisica e lo rifarei. Sono percorsi e fasi della vita e sono dimensioni diverse che convivono dentro di me come tanti altri interessi.”
E’ stata tra l’altro conduttrice di “Tutta colpa di Darwin”, il programma dedicato alla scienza in onda su Italia Uno.

Con chi duetterai?
“Con Michele Bravi che stimo molto e con il quale ho fatto un lavoro semplice cantando insieme perché credo che la sua voce impreziosirà il brano. Ci divideremo le parti. A lui andranno le parti più ‘pastose’ con tonalità verso il basso e scommetto proprio sull’amalgama delle due voci.”

Cosa ci racconti di “Bye bye”?
“Il tema è il saluto alla vita dicendo un grazie ed è un filone che mi sto portando dietro: l’idea è cogliere il momento e raccogliere l’energia per trasformare tutto in un’occasione. Nel disco ci sono un po’ tutti i capitoli che rappresentano il cambiamento in corso nella mia vita. Se devo citare un brano, cito quello che dà il titolo al disco, insieme alla canzone che ho portato a Sanremo, “Il mondo prima di te” e “Direzione la vita” che sono quelli centrali. L’album è un invito al coraggio a buttarsi nella vita e il mio saluto non è di addio, ma semmai di aver buttato alle spalle quello su cui sono cresciuta.”

Altri progetti?
“Cerco di fare un passo alla volta e per ora mi concentrerò su “Bye bye” ma mi piacerebbe approcciare con la lingua inglese la scena internazionale.”

L’esperienza nei Talent quest’anno non è stata premiata. Che ne pensi?
“Io provengo da quell’esperienza, da Amici, e penso che ognuno abbia il suo percorso e non per tutti ci possa essere un passaggio diretto a Sanremo. Molti hanno bisogno di ‘scaldarsi’.”

Intervista di: Ilaria Guidantoni

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP