Amara: "A Sanremo senza aspettative"

Scritto da  Mercoledì, 04 Febbraio 2015 

Si avvicina il Festival di Sanremo 2015 e SaltinAria.it lancia una serie di interviste dedicate ai giovani che saliranno sul palco del Teatro Ariston.

La prima Nuova proposta che presentiamo sulle nostre pagine è Amara: cantautrice toscana che parteciperà alla 65esima edizione del festival con il brano "Credo". Nella stessa settimana sanremese uscirà anche il suo album di esordio "Donna libera".

Te lo sarai sentito chiedere mille volte. La scelta di un nome d’arte come Amara per una cantautrice che narra la vita di tutti i giorni è una bella dichiarazione di pessimismo e disillusione. O no?
"No, anzi. Far diventare le amarezze un punto di forza per affrontare la vita è un atteggiamento molto ottimista. Non ti pieghi agli eventi, ma al contrario li affronti e li vesti con dignità."

Di te dici di essere “la voce della gente”. Che storie ha da raccontare la gente in Italia nel 2015?
"Amara è la voce della gente semplicemente perché nei suoi testi racconta le difficoltà che tutti incontrano nella vita."

Parliamo del tuo brano “Credo”, che parla di spiritualità. Negli ultimi due anni avevi abbandonato la musica proprio per approfondire questi temi. Cosa ti ha portato a scoprire questa ricerca?
"Non ho mai abbandonato la musica. Ho deciso però, negli ultimi due anni, di prendere le distanze dai contesti che mi hanno vista protagonista in questi anni: stava diventando un’ossessione e non più un piacere. Due anni sono tanti, ma sono stati fondamentali, ed è grazie a questo silenzio che sono riuscita a fare un cammino interiore, artistico, personale e spirituale."

Significativo anche il titolo del tuo album di esordio, “Donna libera”. La libertà della donna e la sua condizione sono temi di grande attualità in questo periodo storico. Qual è la tua posizione al riguardo?
"Spesso ci dimentichiamo di una cosa fondamentale, cioè che noi nasciamo liberi. La libertà è un diritto umano e niente e nessuno potrà mai fermare la tua vita a parte te. Questa è una certezza e non bisogna mai dimenticarlo."

Hai vinto per ben cinque volte Area Sanremo prima di riuscire ad arrivare sul palco dell’Ariston. Dopo questa strada così lunga e travagliata, cosa ti aspetti da questa esperienza?
"Ho imparato a non crearmi più aspettative, prenderò quello che verrà."


Intervista di: Fabrizio Corgnati

Video

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP