Sabato, 26 Ottobre 2019 15:29

Attort’ - Teatro Trastevere (Roma)

Project xx1, compagnia di teatro immersivo già apprezzata nella più recente edizione del Roma Fringe Festival, ha portato in scena al Teatro Trastevere il suo “Attort’”, uno spettacolo che scende dal palco e si confonde nella platea, con la platea, rendendo gli spettatori protagonisti e complici di una festa vintage; un monologo scoppiettante che, con forzata spensieratezza, ci racconta un disagio che viviamo o abbiamo vissuto tutti, ovvero dover essere “conformi” a questa “zozza” società. Un'esperienza multimediale che coinvolge più linguaggi, più strumenti, ti chiede un contributo, una proposta, una risposta, senza pretendere che sia esaustiva, risolutiva, ma una proposta ci vuole; il teatro, questo teatro, l’arte ci offrono l’opportunità di non essere struzzi.

Cos'è il teatro "immersivo"? Non dovrebbe esserlo ogni forma di teatro? Allora in che misura è una novità? E cosa c'entra tutto questo con un night club gestito da una famiglia criminale romana? Con “La Fleur: il fiore proibito”, il regista Riccardo Brunetti introduce a Roma questa forma teatrale in gran voga nei paesi anglosassoni. Fino al 23 luglio presso l'Associazione culturale Controchiave.

In apertura di stagione ad inaugurare il nuovo anno di spettacoli del Teatro Studio Uno di Roma torna in scena dal 1 all’18 ottobre “Augenblick - L’istante del possibile”, l’esperienza immersiva della compagnia Amaranta/Orma Fluens che, dopo il successo della scorso anno, trasforma nuovamente gli spazi della Casa Romana del Teatro Indipendente nella misteriosa e affascinante Residenza Sogol.

TOP