Dopo la chiusura imposta dal lockdown, il Teatro de’ Servi è pronto a ripartire “in compagnia”, il 24 settembre, con una nuova doppia stagione. Ad affiancare il variegato cartellone di commedie, quest’anno ci sarà una grande novità: una originalissima programmazione dedicata al “one man show”.

Giovedì, 14 Novembre 2013 20:31

Morti dal ridere - Teatro de' Servi (Roma)

Dal 5 al 24 novembre. “Morti dal ridere” è il titolo disarmante scelto per il lavoro messo in scena al Teatro de' Servi, da Sergio Viglianese e Gloria Vigorita con la regia di Pascal La Delfa, per raccontare una storia d’amore insolita sia per lo scenario in cui viene ambientata che per i toni dissacratori dei due protagonisti.

Una stagione che conferma il fil rouge della programmazione di questo teatro, il sostegno alla commedia italiana, dove comicità, ironia, una vena di romanticismo, qualche nota di satira e molta attualità dei sentimenti sono le note protagoniste. E’ l’Italia di oggi quella che emerge dagli assaggi della prossima stagione, ansiosa e con attacchi di panico; un po’ impaurita; romantica e in crisi di sentimenti quanto basta; alla ricerca di sé, rifugiandosi nella e nelle religioni; qualche accenno al precariato ma anche la voglia di stare fuori dalla politica. E’ il Paese che si incontra tutti i giorni, un po’ becero e volgare, che sembra non perdere la voglia di prendersi in giro. Un bouquet di 12 spettacoli e la libertà di comporli in abbonamento secondo i propri gusti e disponibilità. Io ne ho già individuati tre.

TOP