Con la sola forza del suo canto, Orfeo prova a strappare la sposa Euridice dal regno dei morti. La forza e la poesia del mito si intrecciano in questo lavoro con due temi controversi: l'accanimento terapeutico e l'eutanasia. Senza offrire risposte, lo spettacolo interroga lo spettatore sulla forza e la grandezza dell’amore. Per la prima volta a Roma è andato in scena al Teatro dell’Orologio "Orfeo ed Euridice", scritto e diretto da Cèsar Brie e interpretato da Giacomo Ferraù e Giulia Viana.

TOP