Domenica, 24 Maggio 2015 14:05

La Strega - Teatro dell'Orologio (Roma)

In una notte di gennaio del 1590, una bambina viene abbandonata davanti all’ingresso dell’Orfanatrofio di Novara. Antonia Spagnolini, così battezzata per via degli occhi e dei capelli nerissimi, cresce in istituto. Crescendo, Antonia si fa sempre più bella; viene adottata da una coppia di contadini di Zardino e si trasferisce nel villaggio della Bassa. La ragazzina si innamora di Gasparo, un camminante, un vagabondo del tempo, un anarchico di campagna. Iniziano a circolare voci orribili sul suo conto: la si accusa di essere una strega, le si fa il vuoto attorno, si diffondono leggende di malefici e crudeltà; quando Antonia, per amore, inizia a scomparire nel bosco tutte le notti, la gente si convince che partecipi a un Sabba.

TOP