Approda finalmente a Roma, al terzo anno di tourneè sui palcoscenici italiani, l'universo visionario ed ultraviolento di "Arancia Meccanica": non un adattamento qualsiasi del romanzo del 1962 di Anthony Burgess o dell'epico film che nel '71 ne ricavò Stanley Kubrick, ma il vero e proprio testo teatrale che lo stesso Burgess scrisse nel ’90 per la Royal Shakespeare Company. Una produzione Teatro Bellini/Fondazione Teatro di Napoli, per la regia di Gabriele Russo, che restituisce vigorosamente la potenza icastica della pièce e la sua capacità di indurre le coscienze ad interrogarsi sulle radici della violenza che permea in profondità il nostro quotidiano. Abbiamo incontrato Sebastiano Gavasso, in scena nel ruolo dell'efferato drugo Dim, per approfondire la genesi di questo spettacolo e l'ineffabile alchimia che ne ha decretato il successo, rivolgendo anche lo sguardo ai numerosi altri progetti che attualmente vedono protagonista il giovane e talentuoso attore romano.

Sono trascorsi ormai otto anni da quando la straripante creatività di Luciano Melchionna e Betta Cianchini concepì quell'unicum performativo che porta fieramente il nome di "Dignità Autonome di Prostituzione"; un format che, dopo 39 edizioni, 377 repliche e oltre 370mila spettatori abbracciati in location inconsuete e suggestive, così come nei più prestigiosi teatri della tradizione italiana e in celebri festival internazionali, non accenna minimamente a perdere smalto, trascinante originalità e funambolico eclettismo. Gli oltre quaranta prostituti e maitresse dell'inconfondibile "bordello dell'arte", capitanati dall'incontenibile ed immarcescibile Papi Melchionna, accolgono stavolta i loro clienti nella storica cornice degli Studios di Cinecittà in un irripetibile cortocircuito tra l'atmosfera rorida di storia di questo tempio dell'arte cinematografica e la straordinaria potenza espressiva di una compagine di artisti foriera di un teatro irriverente, goliardico, commovente ed appassionato, in una parola imperdibile.

Dopo 39 edizioni, 377 repliche e oltre 370mila spettatori-clienti, nei teatri e nei luoghi più significativi della tradizione italiana e dei festival internazionali, Dignità Autonome di Prostituzione, il sorprendete spettacolo di Luciano Melchionna scritto a quattro mani con Betta Cianchini, muove verso il suo ritorno a Roma per un evento straordinario a Cinecittà.

Mercoledì, 09 Aprile 2014 21:05

Arancia Meccanica - Teatro Bellini (Napoli)

Dall'1 al 13 aprile. In scena al Teatro Bellini di Napoli, Gabriele Russo fa rivivere un caposaldo della cinematografia di tutti i tempi, la storia di Alex e dei suoi amici drughi, rimanendo - per quanto possibile - fedele al linguaggio Nadsat, creato dallo stesso Kubrick. Così come nel romanzo la storia viene raccontata dal protagonista, come se ci trovassimo in uno dei suoi incubi.

TOP