Il Teatro di Roma invita la città a festeggiare l’arrivo del nuovo anno al Teatro Argentina per una lunga notte da attraversare e raccontare in musica, parole e immagini. Così, anche il 31 dicembre 2014 il Teatro della Capitale è aperto, trasformandosi in un grande palcoscenico che accoglie gli spettatori a partire dalle ore 19 per lasciarsi abitare in tutti i suoi spazi fino alle prime ore del nuovo anno.

Roma raccontata dalla penna di 26 autori e portata in scena da oltre 60 interpreti per un “polittico teatrale” a più voci che, fra invettive di rabbia e dichiarazioni d’amore, ritrae la Città e la restituisce al suo Teatro. Tanti autori per tante storie. Tanti artisti per tante visioni, realtà e bellezze, a comporre sul palcoscenico le molteplici anime della città in un’unica grande, originale composizione: "Ritratto di una Capitale - Ventiquattro scene di una giornata a Roma", l’inedito spettacolo-maratona è andato in scena dal 18 al 22 novembre al Teatro Argentina.

Roma raccontata dalla penna di 26 autori e portata in scena da oltre 60 interpreti per un “polittico teatrale” a più voci che, fra invettive di rabbia e dichiarazioni d’amore, ritrae la Città e la restituisce al suo Teatro. Tanti autori per tante storie. Tanti artisti per tante visioni, realtà e bellezze, a comporre sul palcoscenico le molteplici anime della città in un’unica grande, originale composizione: Ritratto di una Capitale - Ventiquattro scene di una giornata a Roma, l’inedito spettacolo-maratona dal 18 al 22 novembre al Teatro Argentina.

Mercoledì, 01 Ottobre 2014 21:37

Hamlet - Teatro Argentina (Roma)

Al Teatro Argentina, nell'ambito del Romaeuropa Festival, è andato in scena, in prima nazionale, “Hamlet”, un progetto di Andrea Baracco, Biancofango, Luca Brinchi e Roberta Zanardo (Santasangre), con la regia di Andrea Baracco, atteso dopo la splendida prova del suo recente “Giulio Cesare”. Lo spettacolo è inserito all’interno di “Shakespeare alla nuova italiana”, rassegna di nove spettacoli che il Teatro di Roma dedica all’opera del drammaturgo inglese.

Al via il 28 il 29 e il 30 Agosto la prima edizione del Ring Festival, l’evento dedicato alla danza e alle arti performative curato da Roberto Castello, nato nel quadro delle celebrazioni per i 500 anni della costruzione delle Mura urbane di Lucca.

Mercoledì, 30 Ottobre 2013 21:22

Housemates .1 - Teatro dell'Arte (Milano)

Il CRT, Centro di Ricerca Teatrale riunito a CRT Artificio, si riappropria della sede del Teatro dell’Arte che per anni fu suo spazio d'elezione, sotto la direzione del grande Sisto Dalla Palma purtroppo scomparso; il figlio Jacopo rimane però tra gli organizzatori di una struttura che si è rinnovata completamente, creando un team che sembra combattivo e deciso a resistere alle difficoltà dei giorni nostri. Tanto più che proprio la sede, a loro disposizione per tutto il 2014, è sostanzialmente una cosa nuova: il Teatro dell’Arte ora dipende dal Palazzo della Triennale e si avvicina non solo a teatro, musica e danza ma anche alle arti applicate, all’ architettura, al design e alla moda, con ampi spazi alla ricerca delle nuove tecnologie digitali ed elettroniche per sperimentare, come dicono loro, ‘nuove alchimie’. La scommessa è rendere questo luogo un nuovo simbolo di Milano, fucina aperta alla collaborazione creativa e allo scambio con altre istituzioni culturali e il pubblico.

Bestiale Improvviso sovrapposizione di stato

Dal 21 al 30 aprile. La nuova tappa dell’affascinante ed avveniristico percorso di ricerca e sperimentazione, sconvolgentemente impetuoso e denso di viscerali emozioni, portato avanti dal collettivo dei Santasangre inaugura in prima assoluta il festival “Istantanee, visioni fra danza e performance” al Kollatino Underground di Roma: “Bestiale Improvviso, sovrapposizione di stato” indaga una possibile realtà alternativa, una differente direzione percorribile nella profonda riflessione sul rapporto tra arte e scienza condotta dal raffinato ensemble di creativi e performer romani.

meet in town

Dopo tre edizioni la rassegna M.I.T. - Meet in Town, dedicata all’elettronica e alle nuove frontiere della sperimentazione sonora, si è trasformata in uno straordinario festival che, in una delle prime domeniche di primavera, ha letteralmente invaso il romano Auditorium Parco della Musica con una line up che ha raccolto gli artisti più originali e all’avanguardia del panorama italiano ed internazionale. Un’esperienza davvero indimenticabile e travolgente.

TOP