Romina Attianese

Articoli di Romina Attianese

Dal 2 al 17 marzo. “Uomini sull’orlo di una crisi di nervi” è un progetto nato nel 1993 dalla penna e dalla creatività di Alessandro Capone e Rosario Galli, campione di incassi in tutta Italia ed ormai diventato una commedia cult. Dopo vent’ anni Pino, Vincenzo, Nicola e Gianni, per cui sono passati appena sei mesi e che avevamo lasciato impegnati a giocare a poker intorno ad un tavolo verde, sono ancora pronti ad accompagnarci in questo sequel piacevole e dai tempi comici non scontati.

Mercoledì, 27 Febbraio 2013 07:28

Il posto delle patate - Studio Apollonia (Salerno)

Lo Studio Apollonia a Salerno, nell’ambito della Stagione Teatrale 2012- 2013: “Out Of Bounds – Drammaturgie fuori confine”, presenta il nuovo progetto teatrale di Rosi Giordano, “Il posto delle patate”, tratto dal lavoro drammaturgico di Georges Pèrec. Cinque personaggi obbligati in un angusto e spartano spazio, si interrogano sulla loro identità e sulle ragioni della loro segregazione, ormai dimenticate e perse in inutili affabulazioni. L’unico elemento onnipresente nei loro discorsi e nelle loro vite è la patata.

Dal 20 dicembre al 27 gennaio. “Un ever green dolce-amaro, dedicato a Renato Nicolini, che del 1968 incarnò quell’immaginazione al potere, che fu molto più di un semplice slogan”. Così il regista Carlo Cerciello presenta il suo spettacolo. “C’era una volta il ’68” ricorda l’anno in cui cambiò il mondo e in cui avevamo ancora qualche ideale in cui credere. Ora che ai giovani è rimasta solo la forza delle idee, ma manca un motore propulsore, questa favola rock prova a risvegliare le coscienze.

La posizione di un uomo conteso tra due donne è sempre difficile, il protagonista è conteso tra la dedizione di una donna dell’Est e la passione di una ragazza napoletana. In una chiara rivisitazione di una sceneggiata, che riporta in auge in fasti della commedia drammatico-sentimentale napoletana, Carmine Borrino ha scritto, diretto ed interpretato una napoletanità autentica, al limite del grottesco. In scena Borrino porta una nuova generazione di Medea – Giasone - Glauce, strizzando l’occhio al passato e calcando il filone di un’opera severa di chiaro stampo neoclassico, abbracciandone il messaggio e seguendo i tratti dicotomici dell’opera originale.

Dal 27 al 29 novembre. “Una Siciliana a Napoli”, questo potrebbe essere il titolo dello spettacolo di Teresa Mannino, che porta i colori ed il sole della sua terra alle pendici del Vesuvio, sfidando il pubblico con la sua comicità incalzante; riscuotendo il favore e gli applausi della platea del Bellini, abituata ad un cartellone teatrale di qualità che guarda, nutre e parla del quotidiano. Teresa Mannino racconta e chiacchiera con gli spettatori, come se questi non avessero acquistato un biglietto, ma solo suonato al suo citofono per una improvvisata.

Giovedì, 08 Novembre 2012 17:12

Metamorpho - Teatro Piccolo Bellini (Napoli)

Metamorpho

Dal 2 all’11 novembre. Il Teatro Piccolo Bellini di Napoli ospita il progetto nato dalla creatività del giovane autore ed interprete Michele Danubio. La storia è quella di un piccolo nucleo familiare napoletano: Raffaele e Teresa Palumbo, fratello e sorella, uniti da un legame di sangue e da un segreto. Tutto ruota intorno a questo rapporto e a ciò che Raffaele Palumbo dice a voce fin troppo alta e senza curarsi dei suoi interlocutori. Lui è incinto.

Giovedì, 25 Ottobre 2012 10:12

Accabai, un rito - Interno 5 Start (Napoli)

Accabbai

Accabbai, dal sardo accabbaddare, incrociare le mani al morto, concludere, condurre, desistere, finire, smettere, terminare, ultimare. Sa femmina accabbadora, è una figura ancestrale sarda, che affonda le sue radici in miti atavici ed è colei capace di portare la Buona Morte. L’associazione f.pl. , ha sposato lo scopo di favorire la diffusione della cultura attraverso le arti della scena promuovendo e producendo eventi che si trasformano sotto lo sguardo degli spettatori in pure sperimentazioni teatrali.

Mercoledì, 16 Maggio 2012 11:05

Per la strada - Teatro Bellini (Napoli)

Lina Sastri

Una giovane ragazza, Lucia (Lina Sastri), nata per sbaglio o per fortuna in uno dei quartieri popolari della città, racconta una giornata a Napoli e lo fa ora con la voce, che si nutre di parole e di canto, accompagnata da una piccola orchestra di nove elementi, e ora con il movimento corporeo, lasciandosi accompagnare nella sua narrazione da quattro danzatori. Ha con sé una valigia di cartone che abbandona in ogni angolo di questa città che le appartiene in modo così viscerale da impedirle di andar via e in cui il passato si fonde perfettamente con il presente; così come perfetta è la fusione tra danza e musica in scena. Lo spettacolo è scritto e diretto dalla Sastri che accompagna il suo pubblico in un viaggio attraverso i ricordi e la musica di grandi autori e cantautori del passato come Pino Daniele, Carlo Faiello, Lino Cannavacciuolo, Salvatore Ferraiolo e Giovanni di Gennaro.

Martedì, 24 Aprile 2012 20:19

Hotel Desdemona - Teatro Acacia (Napoli)

Hotel Desdemona

“Hotel Desdemona” è una divertentissima “kommedia” da definizione dello stesso autore, Francesco Paolantoni. Egli stesso scrive che si tratta di uno spettacolo che non lascia spazio alla pietà, dove il pubblico sarà costretto a ridere senza potersi mai riposare. Si assisterà contemporaneamente e simultaneamente sia alla impietosa e dissacrante messa in scena di “Otello”, che per la prima volta non termina con la morte di Desdemona, sia agli strambi eventi che gli attori stessi dovranno affrontare in sala prove prima e nei camerini poi.

Alessandro Preziosi

Dal 17 al 22 aprile. In scena al Teatro Bellini la rilettura del classico immortale di Edmond Rostand, nell’ allestimento sontuoso e coinvolgente proposto da Khora.teatro e dal Teatro Stabile d’Abruzzo che però sembra smarrire alcuni degli elementi distintivi del capolavoro letterario. Istrionico e generosissimo protagonista, nonché regista e produttore del progetto assieme ad Aldo Allegrini e Tommaso Mattei, l’attore napoletano Alessandro Preziosi.

Pagina 3 di 5
TOP