Romina Attianese

Articoli di Romina Attianese

Lunedì, 13 Marzo 2017 21:00

“Il Buio” di Francesco Bennardis

Nell’anno di Ustica e l’Irpinia, anche la ferita più tragica può essere curata

Una storia di speranza e solidarietà

Giovedì, 01 Settembre 2016 18:48

“Signorina attaccabrighe” di Jane Austen

Premessa: Jane Austen è una delle scrittrici più amate di tutti i tempi.

Tutti sono inciampati in uno dei suoi personaggi, in un modo o nell’altro, per motivi di studio, per interesse o semplicemente vedendo un film e/o una serie televisiva. La Signorina Attaccabrighe, rappresenta uno dei primi esperimenti che l’appena quindicenne Jane ha fatto. Intenzionata a sfuggire dal matrimonio, che era il naturale destino delle donne della sua epoca, Jane decise fin da subito di vivere “della propria penna”.

In un’epoca ormai lontana, nasce la storia del Dott. Salmoni. 140 pagine che si muovono in pochi mesi compresi tra il 1944 ed il 1945. Un’epoca non ancora troppo lontana e troppo difficile da dimenticare, anche per chi la conosce solo attraverso le pagine di storia, video, film e testimonianze di chi c’era.

Martedì, 23 Febbraio 2016 20:59

The Pride - Teatro Bellini (Napoli)

“The Pride”, in scena al Teatro Bellini di Napoli sino al 28 febbraio, ha l’ambizioso progetto di esplorare temi come il destino, l’amore, la fedeltà ed il perdono. E lo fa con un testo di Alexi Kaye Campbell e con quattro artisti straordinari, che a scene alterne guidano gli spettatori prima nella Londra degli anni Cinquanta e successivamente nel 2015. I nomi dei tre protagonisti non cambiano mai, ma questa sembra essere l’unica assonanza tra le due storie. Diretto ed interpretato da Luca Zingaretti.

Fino al 6 gennaio, al Teatro San Ferdinando, il Teatro di Eduardo, è in scena uno dei massimi capolavori di Eduardo De Filippo, l'intramontabile "Filumena Marturano", con la regia di Nello Mascia. Alla domanda “Come sarà la sua Filumena?”, Gloriana, popolare attrice e cantante protagonista della pièce, ha risposto: "Come me, certamente; vera come sono io, una mamma napoletana pronta a tutto per il bene dei suoi figli, una donna piena di decisione, come ce ne erano in quegli anni, dopo la guerra, quando c'era ancora tanta paura e tanta fame, come a Napoli ce ne sono tante e le incontro ogni giorno".

Venerdì 23 ottobre lo spettacolo di Alessandro Gassmann, tratto dall’omonimo romanzo di Ken Kesey consacrato al cinema da uno strepitoso Jack Nicholson, nell'indimenticabile ruolo di Randle McMurphy, ha aperto la stagione teatrale del Bellini. Una pièce capace di creare un connubio perfetto tra una realtà difficile, come quella di Aversa, contestualizzata nel 1982 ed una storia di denuncia, che prova a raccontare il vero significato della libertà.

Plastica non è un romanzo. E’ un viaggio in una terra, che negli anni novanta, ha subito il boom economico della crescita esponenziale ed inconsapevole delle fabbriche. La Puglia dei petrolchimici e delle scoperte innovative, che la chimica industriale ha trasformato in carnefici dell’uomo.

Cosa significa vivere da sole? Quali sono le principali difficoltà che una ragazza si trova a dover affrontare?

I personaggi di Giuseppe Patroni Griffi non sono fatti della stessa sostanza dei sogni. Otello non è un eroe, ma un ragazzo che rifugge da una etichetta, quella di “Ragazzo di Trastevere”. E’ la storia del tramonto di un eroe, quella ospitata dal Teatro Mercadante. “Ragazzo di Trastevere” è raccontato con un linguaggio semplice; i bisogni di un individuo sono quelli primari e le difficoltà con cui confrontarsi sono di quel genere che ti obbliga a chinare il capo, ma mai lo sguardo. Eppure Otello, pur duellando con lo sguardo con tutti gli occhi che incontra, non riesce mai a proteggersi dal mondo esterno.

Martedì, 17 Febbraio 2015 20:54

Miseria e nobiltà - Teatro Sannazaro (Napoli)

Benedetto Casillo ha portato in scena, nel teatro “bomboniera“ di Via Chiaia, la commedia più nota e di maggior successo dell’autore partenopeo Eduardo Scarpetta. La tragedia della miseria e il grottesco della nobiltà. Il Teatro Sannazaro annovera da sempre tra i suoi protagonisti solo nomi eccellenti e per il pubblico partenopeo rappresenta il vero regno dell’arte e di successi indimenticabili. E per saper con quanto rispetto e dignità questo strepitoso attore/regista si accosta a questa commedia, basta leggere la sua biografia su un qualsiasi motore di ricerca.

Pagina 1 di 5
TOP