All’interno della cornice del Roma Fringe Festival 2019, che quest’anno è stato ospitato negli spazi de La Pelanda - Mattatoio di Testaccio, è andato in scena “Un po’ di più”, progetto ideato dalla Compagnia Covello / Bérnabeu già vincitore di Minimo Teatro Festival 2017 e segnalato al Festival Presente Futuro 2017 del Teatro Libero di Palermo. Lo spettacolo è caratterizzato da un prezioso susseguirsi di immagini liriche ed è giustamente giunto tra i quattro finalisti della rassegna indipendente romana.

Un gioiellino pregiato è spuntato tra gli spettacoli del Roma Fringe Festival ed è meritevolmente in finale. “Pezzi” di Laura Nardinocchi è il racconto familiare al femminile di una perdita, un dolore descritto con grazia, intensità e fantasia. Tre ottime attrici al servizio di un testo delicato e realistico che conquista con la perfetta combinazione di movimenti scenici, toni fiabeschi e idee registiche originali.

Un incontro casuale in un bar, una confessione dolorosa, una lotta contro il tempo per una scelta estrema. Ma niente è come appare e quella che sembra nascere come una storia casuale tra un uomo e una donna diventa pretesto per un quesito morale drammatico e reale. In scena al Roma Fringe Festival “Matteo 19, 14, interessante testo di Lorenzo Gioielli.

TOP