Sabato, 19 Luglio 2014 14:55

Casanova - Teatro Franco Parenti (Milano)

Dal 15 al 20 luglio. Un mito che non muore mai quello di Casanova, ma l'omonimo testo di Cappuccio - magistralmente interpretato da Herlitzka - cerca di raccontarcene una nuova sfumatura: l'affascinante seduttore veneziano è anziano e tira le somme della sua vita, delle sue donne, delle passioni carnali e letterarie che lo hanno tenuto vivo soprattutto nei momenti bui della carcerazione. In scena insieme al grande interprete, cinque donne che rappresentano la resa dei conti con tutte le figure femminili che hanno costellato la sua vita, per poi scoprire che, alla fine, la vera donna che ha inseguito per tutta la vita era forse la sua parte femminile mai sopita attraverso il ricordo affettuoso della madre.

Il Teatro Franco Parenti di Milano ha presentato la nuova stagione 2014-2015, che attraversa l’intero anno per arrivare all’Expo; è un piccolo cambiamento, un segno, insieme a molti altri, di come il Teatro si trasformi, cominci a fare cose diverse per rispondere alla crisi ed incidere sulla stessa. Non è un caso infatti, che la campagna abbonamenti si apra con le ben note parole di Einstein: “non possiamo pretendere che le cose cambino se continuiamo a fare le stesse cose(..). E’ nella crisi che sorge l’inventiva (…) e l’unica crisi pericolosa è la tragedia di non volere lottare per superarla.

Dall’ 8 al 19 gennaio, il Teatro Franco Parenti di Milano presenta "Il Soccombente", una riduzione teatrale di Ruggero Cappuccio, del libro dell’austriaco Thomas Bernhard, considerato tra i massimi autori del '900 (Heerlen, 9 febbraio 1931 – Gmunden, 12 febbraio 1989). È un monologo sofferto, a tratti quasi delirante; la voce sommessa e discreta dell’io narrante viene lacerata di tanto in tanto da un’angoscia nichilista, mentre racconta di una indelebile esperienza umana (non realmente accaduta): l’incontro, in conservatorio, tra tre giovani virtuosi del pianoforte. Uno è il sensibile Wertheimer, il secondo lui stesso ed il terzo è il grande pianista Glenn Gould. Davanti alla mostruosa genialità di quest'ultimo, gli altri due giovani musicisti vengono scaraventati nello sgomento. Ed il più fragile, Wertheimer, soccomberà.

E’ necessario dichiararlo, sin dal principio: allo spettatore che intenda assistere a questo adattamento e riduzione dell’omonimo romanzo scritto da Thomas Bernhard, a cura di Ruggero Cappuccio, viene richiesta la disponibilità ad essere partecipe in un “vortice” di sentimenti estremi che trascinano e sconvolgono l’animo umano, una spirale che condurrà i personaggi narrati ad atroci e morbosi comportamenti assolutisti di annientamento.

Roberto Herlitzka, vincitore quest’anno del Nastro d’argento alla carriera e del David di Donatello come migliore attore protagonista, sarà in scena dal 12 novembre all’8 dicembre al Piccolo Eliseo Patroni Griffi di Roma. Acclamato da pubblico e critica per le recenti prove d’attore ne La Grande Bellezza di Sorrentino, La Bella Addormentata di Bellocchio e Il Rosso e il Blu di Piccioni, Herlitzka debutta ne Il Soccombente, capolavoro di Thomas Bernhard per la prima volta sui palcoscenici italiani.

Roberto Herlitzka, vincitore quest’anno del Nastro d’argento alla carriera e del David di Donatello come migliore attore protagonista, sarà in scena dal 12 novembre all’8 dicembre al Piccolo Eliseo Patroni Griffi di Roma. Acclamato dal pubblico e critica per le recenti prove d’attore ne La Grande Bellezza di Sorrentino, La Bella Addormentata di Bellocchio e Il Rosso e il Blu di Piccioni, Herlitzka debutta ne Il Soccombente capolavoro di T. Bernhard per la prima volta sui palcoscenici italiani.

Roberto Herlitzka

Roberto Herlitzka torna a sorprenderci con un vero e proprio regalo, condividendo con noi un progetto a cui ha dedicato gran parte del proprio tempo. Si tratta dell’interpretazione del “De Rerum Natura”, riproposto in un’ originale traduzione in terzine dantesche, sempre opera del noto attore, probabilmente il migliore sulla scena nazionale, riconosciuto e premiato con onorificenze come Nastro D’Argento, David di Donatello, Premio Gassman.

Sabato, 08 Ottobre 2011 22:54

ExAmleto - Teatro Lo Spazio (Roma)

Ex Amleto

Dal 4 al 9 ottobre. Roberto Herlitzka è in scena, con una tessitura particolare e intrecciata dell’Amleto, al Teatro Lo Spazio. Scenografia ridotta all’essenziale, un palco neutro nero, una sedia bianca, un teschio, un leggio. Tutto è nelle mani dell’attore, nel suo scheletro e nella sua voce.

Giovedì, 08 Ottobre 2009 17:23

Elisabetta II - Teatro Vittoria (Roma)

roberto herlitzka

Dal 6 Ottobre all’1 Novembre. Roberto Herlitzka è, nell'opera di Thomas Bernhard “Elisabetta II”, un ricco industriale cinico ed ironico. Attende nella sua lussosa casa alcuni ospiti, attratti per l'occasione dal fugace passaggio della regina d'Inghilterra sotto il balcone del magnate.

Pagina 2 di 2
TOP