Aurora Peres è attrice di grande intelligenza e carisma; nei suoi occhi e nel suo stare in scena si leggono la caparbietà di una passione incoercibile per il teatro e la sensibilità necessaria per catturare gli istinti e le sofferenze dei suoi personaggi, che approccia sempre in modo viscerale ed autentico. Torna ora in scena al Piccolo Eliseo di Roma con “Prima di andar via”, un drammatico ritratto familiare dipinto dalla drammaturgia di Filippo Gili e incorniciato dalla pregiata regia di Francesco Frangipane; accanto a lei un cast fortemente coeso e di grande potenza: Giorgio Colangeli, lo stesso Gili, Michela Martini e Barbara Ronchi. Abbiamo incontrato Aurora per ripercorrere le tappe di un cammino attoriale dal respiro internazionale, percorso con coerenza e determinazione.

Con un cast parzialmente diverso da quello d'esordio, "Prima di andar via" di Filippo Gili, con lo stesso autore, Ermanno De Biagi, Michela Martini, Aurora Peres e Silvia Benvenuto diretti da Francesco Frangipane, approda anche al Teatro dell'Orologio dal 25 al 28 febbraio a concludere la "Trilogia di mezzanotte" (presentata, per l'occasione, in senso inverso).

Domenica, 07 Febbraio 2016 13:56

Leo - Teatro Argentina (Roma)

Dal 25 gennaio al 20 febbraio al Teatro Argentina si parte alla scoperta del Genio di un bambino che il mondo conoscerà come Leonardo da Vinci, "Leo", da un’idea di Alberto Nucci Angeli e Lorenzo Terranera, per la regia di Francesco Frangipane. Un gioco teatrale sull’essere bambino più che per i bambini, sul bisogno e la straordinarietà di coltivare il sogno, l’infanciullimento non come regressione ma come conquista. Uno spettacolo sulla fragilità di Leonardo e non sul suo genio, con una messa in scena fiabesca tra incanto ed inquietudine, marchingegni e sorprese. Un testo denso di grandi emozioni.

Dal 19 gennaio al 14 febbraio. Nell’ambito dei percorsi monografici della stagione Cambiamento Reale del Teatro dell’Orologio va in scena la Trilogia di Mezzanotte, composta dai tre spettacoli scritti da Filippo Gili e diretti da Francesco Frangipane. Come in un viaggio a ritroso attraverso il lavoro di Gili e Frangipane, che hanno così iniziato nel 2011 il loro sodalizio artistico, la trilogia si apre con il nuovo e ultimo capitolo, che debutta in prima nazionale: L’ora accanto.

Un testo struggente, cucito addosso al personaggio protagonista, nonché autore, di alta commozione; regia pulita, asciutta, intensa e incisiva; attori ben calati nelle parti, masticano il testo che sembrano vivere in diretta, un corpo unico con il pubblico, sussurrato, raccolto in alcuni momenti, rabbioso in altri, dove i corpi nel loro intreccio, mutismo, dolore diventano maschere che sostituiscono la voce. Un lavoro di peso, coraggioso, con il pregio dell’umiltà.

Sabato 30 agosto alle ore 22:00 al Mesalibre di via Giovanni XXIII 53 a Gioia del Colle (BA) Roberto Angelini e Pier Cortese in concerto a ingresso libero con il loro nuovo progetto Discoverland.

Giovedì, 31 Gennaio 2013 20:26

Vento e pioggia - Teatro della Cometa (Roma)

Il 29 gennaio è tornato sui palcoscenici romani “Vento e pioggia - una storia vera”, scritto e diretto da Patrizio La Bella, autore dell’omonimo romanzo che ha ispirato lo spettacolo. Dopo il successo riscosso nella scorsa stagione, approda al Teatro della Cometa, per rimanervi fino al 17 febbraio, la storia vera di tre fratelli costretti sin dall’ infanzia a prendersi cura del padre, Gianni (interpretato dallo stesso autore Patrizio La Bella), detto “Er Belletta”, tossicodipendente e spirito decisamente libero.

roberto angelini live

L’intenso ed appassionato artista romano presenta dal vivo il suo nuovo album “La vista concessa”, pubblicato alla fine del mese di gennaio, con un concerto che pone in risalto la sua ispirazione cantautorale ed una capacità non comune di trasmettere emozioni con brani che sono veri e propri frammenti di vita, fiori rari che testimoniano una sensibilità musicale assolutamente affascinante.

roberto angelini

Il giovane cantautore romano ritorna alle radici della propria ispirazione musicale con un album intenso, intimista, profondo ed avvolgente, “La vista concessa”. In occasione di questa attesissima uscita discografica abbiamo avuto l’opportunità di conoscerlo meglio e di saperne di più riguardo agli innumerevoli progetti di questo artista dal talento multiforme e sorprendente.

TOP