Sabato, 17 Ottobre 2015 20:40

Il quadro nero - Teatro dell'Arte (Milano)

Un momento in cui si può andare a teatro per provare emozioni sottili, indefinibili, che in un certo qual modo relazionano chi guarda con chi ha prodotto l’opera: il Teatro dell’Arte-Triennale di Milano ha offerto al pubblico dal 25 al 27 settembre questa preziosissima opportunità; si tratta di un film, proiettato sul palco del teatro che presenta un grande telo, tutto dedicato a "Il quadro nero - ovvero La Vucciria, il grande silenzio palermitano". Lo ha ideato e realizzato il regista Roberto Andò e lo ha definito una 'video-opera per musica e film’, tanto che in effetti la musica pare uno dei protagonisti principali: è possente, tentacolare, penetrante e l’ha creata Marco Betta, che ha lavorato con Andò come un fratello siamese su questo progetto. Tutto è nato dalla totale ipnosi provata nel guardare con ammirazione un quadro di Renato Guttuso, ovvero proprio "La Vucciria", che mostra uno scorcio del mercato palermitano in cui si vende di tutto, dalla verdura alla frutta, al pesce, ai formaggi e alle uova.

TOP