Andrea Cova - Proprietario / Direttore Editoriale / Caporedattore Teatro (Roma)

Instancabile Sagittario, con lo spirito avventuroso e il costante desiderio di cimentarsi in nuove avvincenti sfide che contraddistinguono il segno, nasco a Roma il 15 dicembre 1980.
Dopo il canonico diploma di liceo scientifico, intraprendo gli studi universitari in matematica applicata continuando costantemente a coltivare la passione per l'arte, in qualunque sua forma e manifestazione. Terminato il percorso formativo, mi specializzo nella professione di analista informatico e parallelamente focalizzo l'interesse per l'ambito artistico sul settore teatrale.
Dopo una collaborazione di approssimativamente un paio di anni con la testata giornalistica online Gufetto.it, dapprima in qualità di recensore e poi di caporedattore delle sezioni musicale e teatrale, entro a far parte della redazione del nuovo magazine online SaltinAria.it.
Da luglio 2010 rivesto il ruolo di caporedattore della sezione teatrale, coordinando tutti i redattori dislocati sull'intero territorio italiano (prevalentemente a Roma, Milano, Napoli, Torino); nel frattempo continuo con passione anche in prima persona l'attività di critico, realizzando recensioni e reportage sugli spettacoli in scena sui palcoscenici romani e intervistando alcuni dei personaggi più interessanti dell'attuale scena teatrale italiana.
Da dicembre 2013 assumo anche il ruolo di direttore responsabile unico di SaltinAria, sia dal punto di vista creativo che organizzativo.

 

Ilaria Guidantoni - Direttore Responsabile / Redazione Teatro e Cultura (Roma-Milano)

Giornalista, blogger e scrittrice fiorentina, si occupa di temi legati alla cultura del Mediterraneo. Vive tra Roma, Milano e Tunisi. Dopo gli studi classici e una laurea in filosofia teoretica, ha lavorato nell'ambito della comunicazione strategica e relazioni istituzionali in tema di politica di pianificazione infrastrutturale e valorizzazione del territorio, sicurezza stradale e trasporti; reti energetiche. Oggi si occupa di dialogo interculturale e interreligioso, evoluzione del femminile nell’area del Mediterraneo. Autrice di vari libri sulla Tunisia e sul mondo Mediterraneo.

www.ilariaguidantoni.comwww.ilchiasmodelleidee.blogspot.com

 

Daniele Pierotti - Vicedirettore / Caporedattore Cultura (Roma)

Nato a Roma nel 1981, laureato in Scienze Politiche, sono impiegato in una società multinazionale nel campo dell'Automotive.
Grazie a mia mamma mi sono avvicinato alla lettura fin da piccolo, inizialmente giudicandola come un'imposizione, ma iniziando poco alla volta ad apprezzarla a pieno. In breve non ho più potuto fare a meno di leggere, dedicando ad un buon libro almeno qualche manciata di minuti ogni singolo giorno, principalmente la sera!
Una mia mania? Dover iniziare sempre un libro nuovo, non appena finito di leggere il precedente…

 

Fabrizio Corgnati - Caporedattore Musica (Roma)

Fabrizio Corgnati - Redazione Musica (Torino)Torinese mio malgrado, terrone nel sangue e nell'animo, grafomane e logorroico fin dalla nascita, sono stato abbastanza fortunato da trovare qualcuno che mi desse retta e pubblicasse i miei sproloqui. Nella vita, oltre ad essermi ritrovato, non so bene perchè, a studiare Ingegneria meccanica, scrivo delle mie due più grandi passioni: le corse automobilistiche e la musica.

Il germe delle sette note mi è stato inculcato sotto pelle dalla famiglia: mia mamma, flautista, chitarrista e bassista amatoriale, mi ha cresciuto a pane e Beatles e la leggenda vuole che mi facesse ascoltare Mozart quando ancora riposavo ignaro nel suo grembo. Per tanti anni ho studiato pianoforte, poi mi sono accorto che criticare le cose mi riusciva molto meglio che farle, quindi ho riposto in un cassetto le ambizioni di fare il musicista per mestiere (ma non le tastiere, con cui mi diletto ancora spesso) e mi sono dato alla parola scritta.

Come amo ricordare, Alanis Morissette è la singola persona più influente nella mia vita. Per il resto ascolto di tutto, ma amo visceralmente l'alternative rock, specialmente al femminile: Tori Amos, Bjork, Regina Spektor, Amanda Palmer, Imogen Heap, PJ Harvey, Carmen Consoli, Fiona Apple, St. Vincent, Tegan and Sara... Oltre a questo, mi piacciono la Spagna, il buon cibo, il mare, dormire, le menti geniali, i libri, la filosofia, la politica interna, i reality show.
E la vita, quando non mi fa soffrire troppo.

 

Michela Staderini - Redazione Teatro (Roma)

Sono nata a Roma il 28 settembre 1977 con tutti i pregi e i difetti della Bilancia. Passata per agenzie pubblicitarie e uffici stampa, da 8 anni lavoro per la televisione. Amo il teatro, leggere e scrivere più di tutto. E poi: i vecchi film in bianco e nero, il colore viola, il thè, carta&penna, Niccolò Fabi, il mare, i fiori bianchi, Canova, il tiramisù. Odio il verde acido, l'aggressività, i gatti, gli aerei, gli aghi, le olive, gli eBook.

 

 

 

Isabella Polimanti - Redazione Teatro (Roma)

Nata e cresciuta a Roma, dove vive da sempre. Ennesimo Toro della Redazione, lavora in un prestigioso ufficio dell’Amministrazione Statale. Ama l’arte in genere, la lettura e soprattutto la scrittura. Appassionata di teatro, lo esplora e lo vive in tutte le sue sfaccettature. Recitazione, critica, analisi, comunicazione in ambito teatrale sono le attività che completano e arricchiscono la sua vita piena di cose e di persone. Conoscenza, passione, e … Teatro … sono le cose alle quali non potrebbe mai rinunciare.

 

 

 

 

 

Enrico Vulpiani - Redazione Teatro (Roma)

Nasco a Roma il 7 ottobre 1973 da Maria e Fernando, entrambi di origini abruzzesi. Figlio unico in una famiglia allargata di strepitosi cugini, zii e nonni, da settembre a giugno sgambettavo a Roma nel mio amato quartiere Marconi mentre d’estate, mi perdevo nel mio micro mondo di Grotti, paesino a 20 km da L’Aquila.

E così, sgambettando sgambettando, prendo la maturità classica, la laurea in Giurisprudenza alla Sapienza ed un master in Politiche dell’U.E. Tutto questo studio matto e disperatissimo non toglie il tempo a teatro, scrittura e radio. Arti che continuerò ad esplorare fra una pratica forense, la stesura di un disegno di legge e lo studio delle politiche di sviluppo europee. Da diversi anni ormai ho reso il mio mondo “macro”, viaggiando, appena possibile, ovunque e comunque.

 

Simona Rubeis - Redazione Teatro (Roma)

Nata a Roma, laureata in Scienze Politiche, nel 1999 sono diventata giornalista pubblicista  e nel 2005 professionista. Ho lavorato per diverse testate occupandomi di cronaca, religione, medicina sociale e teatro. Amo leggere, e passo da romanzi che mi fanno evadere a testi che raccontano vicende storiche. Giro sempre con un libro in borsa, non si sai mai: il tempo per divorare due righe si può trovare nei momenti più impensati. La mia grande passione è il teatro….ma da spettatrice, s’intende!

 

Serena Lena - Redazione Teatro (Roma)

Serena Lena SaltinAria.itNata a Vico Equense (NA) il 18/03/1984 (pesci ascendente toro), residente a Castellammare di Stabia (NA), ma attualmente a Roma per motivi di lavoro. Laureata in ingegneria gestionale (eh, lo so che non si direbbe: 110/110), ma con la passione per la scrittura. Collaboro con una radio locale della compianta terra natale come giornalista e con qualche giornale locale, oltre ad essere una stagiarie per una struttura statale (nel tempo libero!).

 

Rosanna Saracino - Redazione Teatro (Roma)

Rosanna SaracinoDopo la maturità classica e la laurea in economia ho sempre lavorato nel settore informatico di una grande azienda, ma le mie vere passioni sono il teatro e la letteratura. Il legame con il teatro si è consolidato una sera del lontano 1983, quando, vedendo “Rumori fuori scena”, ne rimasi stupita e conquistata. Qualche volta mi sono divertita a recitare perché mi piace sperimentare in prima persona: penso che il teatro sia il gioco più bello del mondo, nel quale, come si sa, è tutto meravigliosamente finto ma non falso.

 

Stefania Ninetti - Redazione Teatro (Roma)

Sono nata a Roma moltissimi anni fa (!) e sono laurata in Giurisprudenza, ma malgrado gli anni trascorsi tra leggi, tomi e codici, è l'arte cio' che maggiormente mi affascina. Adoro tutto cio' che è creatività e che fa spettacolo, sono attrice teatrale (attualmente in pausa-maternità), ho due bimbi pestiferi, una bambina di 5 anni e un maschietto di 5 mesi, e disegno e realizzo gioielli in pietre dure per il mio brand "Sipario di Perle". Amo pazzamente il teatro, sia da spettatrice che da protagonista...ho studiato recitazione per alcuni anni e anche canto per due anni. Credo che il teatro sia la massima espressione artistica esistente. Mi piace leggere, scrivere e andare al cinema. Quando sono costretta a restare a casa, sperimento in cucina piatti nuovi...anche cucinare è un'arte creativa!

Dino De Bernardis - Redazione Teatro (Roma)

Dino De Bernardis - Redazione Teatro (Roma) SaltinAria.itNato a Napoli circa 40 anni fa, mia madre racconta che il mio primo vagito è stato “adda passà a nuttat”… lei dopo un primo momento di imbarazzo rispose “…per adesso è meglio che pass o dotto …”.

Ad ogni modo sin da piccolo avevo le idee chiare poi purtroppo la vita spesso gioca a confondertele… ma ancora non dispero che la mia vita possa essere vissuta tutta su di un palcoscenico, non per semplice vanità, ma perché sono convinto che si è molto più veri in teatro in cui sei tu a scegliere la maschera da indossare per esprimere te stesso, piuttosto che nella vita quotidiana in cui spesso sei costretto ad indossarne un’altra semplicemente per esprimere quello che gli altri desiderano che tu sia.

 

Raffaella Roversi - Redazione Teatro (Milano)

Raffaella RoversiHo vissuto da piccola in Africa, a Lusaka. Quegli spazi dilatati e quei colori, forti, accesi, ancestrali, sono rimasti dentro me. Amo le grandi stanze, l’immensità dello spazio intorno a me, tele bianche da riempire di colori e fogli immacolati da riempire di parole. Mi sono laureata con lode in legge a Roma, mia città natale;
dopo un corso di specializzazione, sono partita con due borse di studio alla volta di Lussemburgo e Bruxelles. Non sono più tornata, passando 15 anni tra Bruxelles e Monaco di Baviera, città dal profumo mitteleuropeo. Mi piace questa parte di Europa, la lingua di Voltaire e quella di Goethe. Ma che piacere ritrovare la mia, con i colori e profumi dei suoi dialetti!
Al teatro mi sono avvicinata dopo un grande patatrac affettivo. Avevo creduto che la vita fosse una cosa molto seria, per persone serie, tutte d’un pezzo. Poi tutto è crollato e del mio bel mosaico non è rimasta che qualche tessera scolorita che sembrava per giunta di un altro mosaico, di un’altra vita, non di quella che avevo creduto vivere. E così, per non farmi travolgere dalla mia storia, ho cominciato a guardare le storie degli altri su un palco, imparando ad allontanarmi dalla mia
per poterla capire meglio; perché “non c'è via più sicura per evadere dal mondo che l'arte e non c'è legame più sicuro con il mondo che l'arte”. Ed è cosi che sono arrivata alla conclusione che la vita è un gran bel teatro e il teatro è vita.
È questo che vorrei condividere con voi: l'emozione e la finzione del teatro, o, se volete, della vita!

Daniela Cohen - Redazione Teatro (Milano)

Daniela Cohen - Redazione Teatro (Milano)Daniela Cohen, milanese di nascita ma cosmopolita per natura, per voi esperta di teatro ma anche fotografa, appassionata di musica e arte. Amo il web, i video e i viaggi, sempre disponibile a inserirmi in un team desideroso di creare fantasie multimediali.

 

 

 

 

 

 

Francesco Mattana - Redazione Teatro (Milano)

Francesco MattanaVale anche per chi scrive di teatro ciò che Luigi Barzini, firma storica del Corriere, disse a proposito del mestiere di giornalista: «Sempre meglio che lavorare». Trattasi di un hobby, certo. Però attenzione: è uno di quei passatempi che divertono, ma solo nella misura in cui li prendi sul serio, cercando di dare il meglio di te stesso. Scrivere di spettacoli è un privilegio: puoi sfidare le leggi di gravità, librandoti nel cielo insieme agli attori che vanno in scena; accantonare per un attimo i freni inibitori, esibendoti in funamboleschi saltinaria. Come gli artisti, anche i recensori  hanno il loro bell'ego da gestire: gradiscono ricevere gli applausi del gentile pubblico. E quando l'applauso non arriva ci rimangono un po' male, come dei bambini. Eterni, inguaribili bambini.

 

Emanuela Mugliarisi - Redazione Teatro (Milano)

Emanuela Mugliarisi, classe 1989. Nella mia precedente vita probabilmente sono stata nell'ordine: un giullare di corte, un gatto pigro, una dama di corte depressa; nella prossima spero di rinascere attrice talentuosa ma anche ricca ereditiera non mi spiacerebbe.
Dopo il liceo scientifico scelto con scarsa convinzione ma concluso con ottimi voti, mi convinco a seguire la mia vera passione: le scienze umanistiche. Ho conseguito con il massimo dei voti sia la laurea triennale in Lettere moderne che la laurea specialistica in Filologia moderna, entrambe ad indirizzo arti e spettacolo: con l'arte sono recidiva fino all'osso.
Durante gli anni universitari inizio a frequentare i primi corsi di recitazione e a poco a poco scopro che non solo mi appassiona calcare le "sacre tavole" ma anche osservare il teatro dall'esterno ed inizio così a collaborare con alcune testate online. Da luglio sono entrata con grande entusiasmo anche nella redazione di Saltinaria.
Nella vita reale mi divido tra un impegnativo lavoro come ufficio stampa presso un'agenzia di comunicazione, corsi di recitazione e serate di cinema, teatro e concerti come se piovesse. Ritengo che "stanca ma felice" sia la miglior cosa da poter dire a fine giornata.

Alessandra Quintavalla - Redazione Teatro (Milano)

Vivo a Milano da quasi tre anni, ma è Roma la città che mi ha visto nascere. Precisamente il 13 febbraio del 1989. Sono innamorata delle parole, e di tutti quei mezzi che le veicolano. Le parole che preferisco sono: “narrazione” “favola” “storie”. Mi piace inventarle le storie, ascoltarle, e vederle diventare reali. Il teatro è uno di quei luoghi dove ciò diventa possibile; perché i personaggi possono trovare i loro volti, i dialoghi i loro suoni, e la trama può incontrare un’incantevole scena. E anche se tutto questo “divenire” dovesse non soddisfare l’aspettativa suggerita dall’immaginazione, rimane sempre una piccola magia che ti segue. È bello il teatro, e ancor più bello è scrivere di esso. Per questo lo faccio; anche se studio economia. Mi piacciono così tanto, il teatro e le sue storie, che li ho cercati anche nei miei studi. “The arts for business” è infatti il titolo della Tesi magistrale di ricerca che al momento sto svolgendo. Un’indagine che guarda al possibile legame tra mondi, solo apparentemente, distanti.

Sara Gaia Chiara Tagliagambe - Redazione Teatro (Milano)

Nata a Milano nel 1986, è la danza ad avvicinarmi per prima al teatro all'età di 8 anni, in seguito non riuscirò più a stare troppo lontana dal palcoscenico. Amo viaggiare, non solo come turista, per questo mi sono diplomata al liceo linguistico per poter comprendere senza intermediari luoghi, persone e culture. Ho sempre amato scrivere, ho iniziato a farlo ancora prima di frequentare la scuola, ma con il tempo mi sono resa conto della fallibilità delle parole e per questo ho iniziato a esplorare più codici possibili. Ho seguito parallelamente due percorsi di studi, conseguendo il diploma artistico all'Accademia di danza S.p.i.d., che tra l'altro mi ha fornito i primi elementi di recitazione e canto, e la Laurea in scienze umanistiche per la comunicazione, con curriculum specializzato nella comunicazione dell'arte e dello spettacolo. In materia di codici, la mia tesi di laurea in filosofia estetica verte sulla Modern Dance e indaga le sue origini in connessione con elementi di danze primitive ed estatiche, nonché la differenza tra sentire e percepire, argomento trattato principalmente da Merleau-Ponty, uno dei miei autori preferiti in questo ambito. Proseguo tuttora questa ricerca soprattutto in merito alla comunicazione diretta e non mediata da parte del corpo umano e alla creazione da parte di esso di energia, che viene condivisa con il pubblico e con le altre persone, argomento in comune con le discipline orientali e le arti marziali. Attualmente proseguo la mia formazione orientata alla danza contemporanea, lavoro come danzatrice, attrice e nell'ambito della organizzazione e comunicazione teatrale. Credo che questa dicotomia arricchisca la mia preparazione in entrambi i settori, si contagiano a vicenda. Nel lavoro sono piuttosto perfezionista e spesso scelgo ingaggi che mi mettono in difficoltà per mettermi alla prova costantemente e poter continuare a imparare nel modo più versatile possibile, amo le sfide. Nel poco tempo libero cerco di arricchire la mia preparazione, quando posso viaggio (prediligo la Francia), leggo tutto ciò che posso e ovviamente frequento il teatro. Alterno momenti in compagnia dei miei più cari amici a momenti di ricercata solitudine, ne ho bisogno come l'aria, soprattutto quando creo, che siano coreografie, testi o ispirazioni di varia natura. Da ottobre 2014 collaboro con Saltinaria.it in qualità di critico teatrale.

Maria Pia Boido - Redazione Teatro (Milano)

Ho vissuto a Genova, dove mi sono diplomata al liceo Classico e laureata in Giurisprudenza. Vivo a Milano da cinque anni. Vado spesso a teatro, qualche volta provo a raccontare quel che ho visto.

 

 

 

 

 

 

Monica Landro - Redazione Teatro (Milano)

Sono nata sotto il segno dei PESCI. Questo fa di me una sognatrice, un’amante dell’arte in ogni sua forma e una creativa. Infatti amo sognare di vivere in mezzo alla natura coltivando i frutti del mio orto, ma in realtà vivo a Milano, dove da 20 anni mi occupo di ufficio stampa e comunicazione in ambito musicale. Ho fatto studi classici, ho conseguito una laurea in lettere ed un tesserino di pubblicista. Ho fatto teatro, in passato. Sogno ancora oggi, mentre sogno di coltivare il mio orticello, di recitare. Ma è un sogno. Bellissimo. E lo lascio lì, nel mio cassetto del cuore, da cui invece, tiro spesso fuori altre mie grandi passioni: leggere libri, rilassarmi con il decoupage, il riciclo creativo e la cura delle mie piante.

 

 

 

Romina Attianese - Redazione Teatro (Napoli)

Acquario ascendente acquario, classe '82. All'attivo una laurea in giurisprudenza che dicono io abbia conseguito cum laude, un diploma in pianoforte e tanti sogni ancora da realizzare. "Sono fiera del mio sognare, di questo eterno mio incespicare".

Scrivere appartiene al mio modo di vedere la vita è qualcosa di profondo e personale, che mi permette di vedere la realtà e mi fa sentire come quella vecchia canzone a cui hai pensato per tutto il fine settimana e lunedì (odio il lunedì), mentre stai andando a lavoro, inaspettatamente viene trasmessa.

 

Italia Santocchio - Redazione Teatro (Napoli)

Italia Santocchio - Redazione Teatro (Napoli)Laureata in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli, sin dall'adolescenza si avvicina al mondo della cultura, sviluppando grandi passioni come la scrittura, l'arte, la letteratura, la musica e soprattutto il teatro. Vive nella bellissima città di Pompei, dove con altri amici gestisce un caffè letterario.

 

 

 

Adele Maddonni - Redazione Cultura (Roma)

Sono nata a Roma nel 1977. La passione per i libri e l’arte è l’unica che finora la mia volubilità e incostanza non siano riuscite a mettere in discussione…

Il senso di curiosità e meraviglia davanti a un libro o a un’opera d’arte, provato per la prima volta in adolescenza e assecondato fino alla decisione di studiare letteratura all’università – andando incontro a un percorso professionale molto lineare e coerente … – continua a rimanere intatto. Amo il Medioevo in tutte le sue manifestazioni, i romanzi, Dante e Leopardi, la pittura impressionista, i vecchi film e in generale tutto ciò davanti a cui mi capita di provare stupore.

 

Roberta Di Pietro - Redazione Cultura

Roberta Di PietroIl 2 giugno 1985, nel bel mezzo del pranzo domenicale e mentre Roma è impegnata a celebrare la Repubblica Italiana, all'Isola Tiberina nasce una piccola bambina che sembra un po' cinese, ma in realtà ha tanto sangue siculo che scorre nelle vene.

 Durante l'infanzia e l'adolescenza la piccola prova diversi sport tutti rigorosamente abbandonati prima del previsto, forse a causa di quell'irrequietezza tipica dei Gemelli; la sua strada non è certamente quella sportiva, la sua strada la porta casualmente a 17 anni su un palcoscenico e nasce il grande amore per il teatro, vissuto da lei come luogo primario di libertà interiore ed espressiva. Successivamente prova anche con la musica, strimpellando la chitarra, che però si ribella alle sue piccole mani.

 All'ombra di tutte queste esperienze c'è sempre una costante nella vita della nostra protagonista: l'arte, tanto che presa da momentanea follia, o meglio incoscienza giovanile, decide di iscriversi al corso di laurea triennale in Storia e Conservazione del Patrimonio Artistico e non contenta, ottenuta la laurea, pensa bene di prendere anche la specialistica in Storia dell'Arte conclusa con pieni voti e anche con la lode (ma senza bacio accademico che le smancerie non ci piacciono!).
Iniziano le peripezie nel mondo del lavoro, la nostra gemellina  mezza sicula dalle piccole mani (perché non avete mai visto i piedi!) le prove tutte: sorvegliante in un museo, all'accoglienza in un museo, commessa di scarpe, restauratrice, guida turistica per un'associazione culturale, fino a prendere l'abilitazione per l'insegnamento della Storia dell'arte nelle scuole superiori: eccola qui, la Prof.ssa Di Pietro. E nel mentre gira per mostre e riporta le sue impressioni ed emozioni per Saltinaria.

 

Alessandro Fabrizi - Redazione Libri (Roma)

Nato a Roma il 15 di un caldissimo luglio di un non troppo lontano, 1985, cancerino Doc sognatore e stravagante con una grossa passione per i libri e la buona musica. Laureato in storia, attualmente lavora presso una associazione No-Profit e tra un libro e l’altro cerca di salvare il mondo. Nella prossima vita ha già deciso che sarà un personaggio dei libri di Stefano Benni.

 

 

Caterina Bonetti - Redazione Cultura e Teatro (Parma)

Annata 1984, un dottorato in Italianistica e una precoce passione per i blog e i social network. Settecentista, fotografa per passione e femminista per vocazione, credo nel valore della ricerca e nell'importanza dell'impegno politico. Quanto a idealità non mi faccio mancare nulla. Collaboro con la webzine Softrevolution dalla sua fondazione, dormo poco, leggo molto, parlo troppo.

http://caterinabonetti.flavors.me
http://www.softrevolutionzine.org
https://medium.com/@caterinabonetti

Giuseppe Bianco - Redazione Musica (Roma)

Giuseppe BiancoNato nell'Hirpinia d'Oriente nel 1975, vive in Italia. Sottile conoscitore dei sottosuoli musicali, la sua passione per la musica è viscerale. Non ama gli spazi affollati, si trova a suo agio nei vicoli di piccoli paesi. Nei momenti di massima ispirazione scrive racconti, testi e canta per Yote Lobeso e RamEra.

 

 

Josè Leaci - Redazione Musica (Roma)

Josè Leaci, nato a Milano nel 1967, odia a tal punto la musica da voler entrare a tutti i costi nello star system per affondarlo, definitivamente, dall'interno. Nel tempo libero vive e lavora a Roma come giardiniere e portiere notturno. Ogni tanto scrive racconti, poesie, canzoni e critiche musicali che gli creano un vuoto pneumatico attorno. È quasi felice.

Io per la musica ho lasciato tutto. Ho abbandonato l'università, ho perso soldi, avanzamenti di carriera, sicurezze e solidità, forse anche qualche amico importante. Ma dentro quelli come me c'è il demone dell'arte che spinge ad ascoltare il suono (e il mondo) come se, quello che mandiamo giù, fosse cibo, energia, luce ed aria.

Scrivo e compongo da oltre vent'anni, ho studiato pianoforte e chitarra, ho frequentato un corso di copywriting ed uno di autore della parte letteraria. Sto ancora cercando una definizione di arte e sono sicuro che non la troverò mai. Probabilmente l'arte è una soltanto e la musica è solo un modo, fra tanti, di rappresentarla. A mio parere i generi non esistono, si possono fare differenze solo tra i ritmi e i gruppi di suono. Armonie e melodie sono comuni ad ogni tecnica e stile. E, siccome non c'è genio senza ibridazione, ben vengano gli autori che mischiano stili e idee come chef di rango, senza paura e senza limite alcuno.

Come ascoltatore mi definisco ingordo ed esigente. Con SaltinAria.it ho l'occasione di toccare in anticipo il talento di musicisti e gruppi che amano il mondo delle note quanto lo amo io, confrontandomi con tendenze e linguaggi che possono solo arricchire il mio personale bagaglio d'ascolto.

 

Alberto Naldini - Redazione Musica (Forlì)

Sono nato il 09/10/1977 e vivo a Forlì (FC) da sempre. Ho studiato all'istituto statale d'arte di Forlì ma mi sono stancato presto e a 17 anni ho iniziato a lavorare. Ho avuto la fortuna che il mio lavoro fosse anche la mia passione (sono orafo e da 12 anni non faccio altro).
Sono un grandissimo appassionato degli anni '60/'70 e di tutto ciò che ci hanno lasciato: musica, auto e stile. Amo la musica rock (Who, Pink Floyd, Ramones, ecc..) e quella dei "veri" cantautori italiani (De Gregori, Ivan Graziani, ecc..), amo l'arte che, secondo me, trova la sua massima espressione nel rinascimento (soprattutto in Leonardo) e tra i pittori moderni il mio preferito è Dalì. Mi piace leggere i libri di Nick Hornby per la sua scrittura fresca e scorrevole. Amo le Mustang, le Mini Minor e il calcio, tifo Juventus (aimè brutto momento), non sopporto gli arroganti, gli spacconi e il gran caldo, i miei amici mi chiamano "l'inglesaccio" perché amo il freddo e tutto ciò che arriva dall'Inghilterra, musica soprattutto.

 

Ilario Pisanu - Redazione Musica (Roma)

Classe 1975, vivo a Roma. Sono Counselor (facilitatore nella relazione di aiuto) e Mental Coach. Giornalista pubblicista e laureato in Psicologia, ho da sempre la passione per la musica e per l’affascinante mondo della mente umana. Ho fondato SaltinAria nel 2008 e ne sono stato Direttore Artistico e Caporedattore Musica.

Da sempre amo i Cure di Robert Smith, colonna sonora che fa da sottofondo al mio esistere. Amo i gatti e tutto ciò che gravita attorno alla creatività: disegno, teatro, scrittura, poesie, libri, piante e musica.

Questo “adattamento creativo” è il frutto di un costante e continuo lavoro su me stesso, attraverso percorsi di counseling, psicoterapie individuali e di gruppo e laboratori esperienziali, che creo e co-conduco con colleghi counselor e/o psicoterapeuti.

Sono affascinato dal mondo della PNL (Programmazione Neuro-Linguistica), dall’EFT (Emotional Freedom Techniques), Psych-K e Psicosintesi. UFO e fantasmi catturano la mia immaginazione, fin da bambino.

Attualmente frequento un Master per la consulenza di coppia presso ASPIC, più due corsi online: PNL e Naturopatia. Svolgo attività di tutoraggio in un gruppo di Psicoterapia dedicata agli “addetti ai lavori” presso ASPIC.

Il mio motto è: “benedette siano le crisi”.

Carlo Raviola - Redazione Musica (Cuneo)

Carlo RaviolaNato a Mondovì (Cuneo) il 31-03-75, Ariete purosangue. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo Storico, sono Giornalista pubblicista con numerose esperienze alle spalle, non solo in ambito musicale. Tanti lavori nel mio CV, l'unico stabile è sempre rimasto quello del musicista, attività che pratico professionalmente da ormai 15 anni. Bassista e poco chitarrista, collaboro inoltre con alcune associazioni che si occupano di diffondere e divulgare musica.

 

 

TOP