Who is the King - La Serie - Teatro Franco Parenti (Milano)

Scritto da  Sabato, 20 Ottobre 2018 

“Who is the King”: sul palco del Teatro Franco Parenti, dal 9 al 21 ottobre, sfilano uomini bramosi di conquistare la corona prima, ansiosi di perderla una volta avutala con sangue e inganno, consci della sua pochezza una volta persa. Il progetto, che vede sul palco dieci attori, è una sintesi di otto tragedie shakespeariane che coprono circa 100 anni di storia inglese, rivisitate in toni contemporanei e burlesque. E' firmato da Lino Musella, Andrea Baracco e Paolo Mazzarelli; Musella e Mazzarelli ne curano anche regia e drammaturgia.

 

WHO IS THE KING - LA SERIE
un progetto di Lino Musella, Andrea Baracco, Paolo Mazzarelli
regia e drammaturgia Lino Musella, Paolo Mazzarelli
con Massimo Foschi, Marco Foschi, Annibale Pavone, Valerio Santoro, Gennaro Di Biase, Josafat Vagni, Laura Graziosi, Giulia Salvarani, Paolo Mazzarelli, Lino Musella
luci Pietro Sperduti
scene Paola Castrignanò
costumi Marta Genovese
sound design e musiche originali Luca Canciello
Produzione Teatro Franco Parenti, La Pirandelliana, Marche Teatro
in collaborazione con Napoli Teatro Festival Italia
Prima nazionale

 

“Who is the King” debutta in prima nazionale dal 9 al 21 ottobre al Teatro Franco Parenti di Milano.

È una sfilata di re, uomini aspiranti re e cortigiani adulatori, “vil schiatta di servi” dirà di loro Verdi in Rigoletto. Si avvicendano nell'Inghilterra tra il XIV e il XV secolo, impoverita per la guerra contro la Francia prima, contro l'Irlanda poi, schiacciata dalle tasse e con problemi nell’ agricoltura, mentre l'impero medievale va tramontando e con questo tutto il suo mondo di valori e credenze. Una saga sul potere, nutrita da cupidigia, odio e voglia di rivalsa, che si rifà a Shakespeare. Il bardo infatti è il primo ad immaginare questa serie ante litteram degna di Netflix, uno straordinario affresco storico e umano che descrive nei suoi otto drammi (Riccardo II, Enrico IV parte I e II, Enrico V, Enrico VI parte I, II, III e Riccardo III) circa 100 anni di storia inglese.

Musella - Mazzarelli trasformano le otto tragedie shakespeariane in quattro grandi episodi, partendo dal crollo mistico di Riccardo II, passando per gli eroismi di Enrico V e precipitando giù negli abissi di Riccardo III. Ogni personaggio attraversa le diverse fasi della vita: è giovane, poi uomo e infine anziano che va incontro alla morte e lascia il campo ad un altro protagonista, un nuovo re, in una scia di furore e odio che si perpetra all'infinito.

“Who is the King”, che pure rispetta a tratti lo splendido testo shakespeariano, è però una lettura contemporanea a tratti burlesque. Non è, infatti, assurdamente esilarante che un uomo, un piccolo segmento umano sperso nell’universo, nutra ambizioni di potere pari a quello di Dio? Prendete Riccardo II; lui si sente legittimato a fare qualsiasi cosa, a disporre di vita e morte sui sudditi, poiché si crede re (l'ultimo) per volere divino. Spodestato dal successore, incredulo e rabbioso, considera la sua sofferenza quasi più grande di quella patita da Cristo a causa di Giuda. Dio, dice, ha avuto undici apostoli fedeli ed un traditore. Io ho centinaia di cortigiani, tutti traditori, nessuno mi è fedele. Davanti alla morte però, sa regalare agli spettatori delle parole splendide sulla vacuità del tutto, quasi che la voglia di fama, ricchezza, potere oltre ogni limite, sia stata dettata dal tentativo di esorcizzare i limiti, negarli e spostare così più in là anche la paura della morte stessa, che adesso appare come una liberazione.

Lo spettacolo alterna momenti di poesia ad un dinamismo quasi comico, musica classica e musica rock, tragedia e burlesque. La scena è essenziale, scevra di elementi "regali".

 

Teatro Franco Parenti (Sala Grande) - via Pier Lombardo 14, 20135 Milano
Per informazioni e prenotazioni:
telefono biglietteria 02/59995206, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: martedì ore 20, mercoledì ore 19.45, giovedì ore 21, venerdì ore 20, sabato ore 20.30, domenica ore 16.15, matinée scolastica mercoledì 17 ottobre ore 10
Biglietti: prime file biglietto unico 38€ (+ prev.); secondo e terzo settore intero 30€ (+ prev.), ridotto Over65/under26 18€ (+ prev.), convenzioni* 21€ (+ prev.); quarto settore intero 20€ (+ prev.), ridotto Over65/under26 15€ (+ prev.), convenzioni* 18€ (+ prev.); le convenzioni sono valide per il II, III e IV settore e per tutti i giorni, esclusi venerdì e sabato

Articolo di: Raffaella Roversi
Grazie a: Francesco Malcangio e Mattia Nodari, Ufficio stampa Teatro Franco Parenti
Sul web: www.teatrofrancoparenti.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP