We will rock you - Teatro Brancaccio (Roma)

Scritto da  Sabato, 01 Febbraio 2020 

Dal 28 gennaio al 2 febbraio. La caratteristica di una leggenda è la sua capacità di resistere al tempo che passa, rimanere impressa nei ricordi di chi viene dopo e alimentare le speranze delle nuove generazioni. Ecco perché alcuni patrimoni e stimoli musicali vengono celebrati anno dopo anno: per la loro capacità di ispirare e coinvolgere. Non è da meno lo spettacolo “We will rock you”, scritto da Ben Elton in collaborazione con i componenti dei Queen Brian May e Roger Taylor, che torna a Roma sul palco del Teatro Brancaccio con una produzione concepita per il pubblico italiano da Claudio Trotta per Barley Arts. Una nuova regia che, tramite la magia della musica, celebra la potenza vivifica e aggregante del rock, la sua capacità di connettere persone diverse ad una stessa frequenza.

 

Barley Arts presenta
WE WILL ROCK YOU
musical di Queen e Ben Elton
traduzione Raffaella Rolla
con Paolo Barillari, Massimiliano Colonna, Loredana Fadda, Valentina Ferrari, Luca Marconi, Martha Rossi e Claudio Zanelli
regia Michaela Berlini
musica dal vivo Riccardo di Paola (I tastiera), Antonio Torella (II tastiera), Roberta Raschellà (chitarra) Federica Pellegrinelli (chitarra) Alessandro Cassani (basso) Marco Parenti (batteria)
coreografie Gail Richardson
scenografia Colin Mayes
direzione artistica e vocal coach Valentina Ferrari
direzione musicale Riccardo Di Paola
direzione vocale Antonio Torella
disegno luci Francesco Vignati
sound designer Luca Colombo
costumi Nunzia Aceto
trucco Maurizio Roveroni
produttore esecutivo Cristina Trotta
produzione Claudio Trotta per Barley Arts


Siamo proiettati 300 anni in avanti, nel pianeta Mall, dominato da un’unica grande corporate: la Globalsoft. A capo c’è Killer Queen (Valentina Ferrari), fashion blogger e imprenditrice di successo (ogni riferimento a influencer di nostra produzione ed esportazione è assolutamente casuale), capace di trasformare like in consensi politici, fino a dominare il mondo e plasmarlo a sua somiglianza. Tutto infatti è ormai ridotto al consumismo sfrenato, i rapporti sociali si intrattengono soltanto attraverso uno schermo, mentre chi cerca di rimanerne fuori viene considerato strano. La “normalità” ormai virtualizzata è divisa in Gaga boys e Gaga girls, esempi di stereotipazione e annichilimento identitario, inconsapevolmente dediti a nutrire il loro alter ego digitale a colpi di selfie e hashtag, ma svuotati di ogni briciolo di creatività.

A mantenere l’ordine e l’inconsapevolezza dentro questo mondo distopico c’è Khashoggi (Paolo Barillari), un tempo anch’egli innamorato dei sogni, divenuto poi eccentrico esecutore di un diabolico piano di azzeramento collettivo dell’intelletto perpetrato dalla Globalsoft.

A fare da controcanto c’è lo sperduto Figaro Galileo (Luca Marconi), ragazzo venuto da un altro pianeta con solo un bagaglio di parole intrappolate nella sua testa, e Scaramouche (Martha Rossi), ragazza ribelle, in perenne lotta contro ogni tipo di omologazione. I due, dopo un fortuito incontro, condivideranno il viaggio verso la riscoperta della musica (rock), intesa come passione, libertà di espressione, autodeterminazione.

Un inno alla vita nella sua interezza che, seppur debole nella trama e nelle prevedibili evoluzioni, cattura il pubblico grazie alla sterminata raccolta di successi dei Queen, nonché ai molti riferimenti alla musica nostrana, ivi inclusi tormentoni e trapper di recente memoria. Peccato per il messaggio finale che, pur assolutamente condivisibile negli intenti, appare però come una nota dissonante che non è riuscita ad attraversare appieno le trame dello spettacolo teatral-musicale nato dalla collaborazione tra Ben Elton, il chitarrista Brian May e il batterista Roger Taylor.

 

Prossime date della tournée 2020:
Firenze (dal 7 al 9 febbraio, Teatro Verdi)
Cosenza (12 febbraio, Teatro Rendano)
Catania (14 febbraio, Teatro Metropolitan)
Ascoli Piceno (18 e 19 febbraio, Teatro Ventidio Basso)
Mestre (dal 25 febbraio all’1 marzo, Teatro Toniolo)
Vicenza (4 e 5 marzo, Teatro Comunale)
Milano (dal 17 al 22 marzo 2020, Teatro Arcimboldi)

 

Teatro Brancaccio - Via Merulana 244, 00185 Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/80687231, email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orari botteghino: dal lunedì al venerdì ore 11-13 e 14-19, sabato ore 14-19, domenica ore 14-18
Orario spettacoli: da martedì a venerdì ore 20.45, sabato ore 16 e 20.45, domenica ore 16
Biglietti: da 19 a 65 euro

Articolo di: Gianluigi Cacciotti
Grazie a: Silvia Signorelli e Monica Menna, Ufficio stampa Teatro Brancaccio
Sul web: www.teatrobrancaccio.it

TOP