Un’insolita storia di donne (concorrenti) - Teatro Agorà 80 (Roma)

Scritto da  Luca Maria Martedì, 01 Giugno 2010 

Un insolita storia di donne (concorrenti)Dal 27 al 30 Maggio al Teatro Agorà e poi di nuovo il 2 e il 3 Giugno al Piccolo Teatro Campo D'arte. La sala del teatro si trasforma in uno studio televisivo, quando quattro donne si preparano a fare il provino ad un reality show: ognuna viene da una regione diversa e porta con sé, una storia, un'esperienza e, soprattutto, un marcato accento.


 

 

Un’insolita Storia di Donne (Concorrenti)

Dal 27 al 30 maggio al Teatro Agorà - Via della Penitenza 33, Roma

Il 2 e 3 Giugno al Piccolo Teatro Campo d’Arte - Via dei Cappellari 93, Roma

Chiara Pavoni
Adele Rita Perna
Olga Pultrone
Bonaria Decorato
Regia: Giannalberto Purpi
Musiche: Giannalberto purpi

 

Dal 27 al 30 Maggio al Teatro Agorà e poi di nuovo il 2 e il 3 Giugno al Piccolo Teatro Campo D'arte. La sala del teatro si trasforma in uno studio televisivo, quando quattro donne si preparano a fare il provino ad un reality show: ognuna viene da una regione diversa e porta con sé, una storia, un'esperienza e, soprattutto, un marcato accento.

In questo curioso melting pot culturale, nasceranno inevitabili conflitti e complicità, fino ad una classica e pacificatrice risoluzione della trama.

Un'insolita sfida di donne”, è un testo semplice e dall'intreccio lineare, che sembra fatto apposta per valorizzare il talento e la capacità delle attrici che lo portano sul palco.
Recuperando una dimensione teatrale attigua al cabaret, lascia spazio all'estro e alla creatività delle quattro componenti del cast, che, giocando sulle battute e sporcando la parola, creano dei personaggi che presto si guadagnano una dimensione di complicità con il pubblico e per questo risultano immediati e familiari, trascinando nella rapidissima visione  dello spettacolo.

Arricchiscono il testo i divertenti numeri musicali, che, scritti e coreografati da Giannalberto Purpi, contribuiscono a scandire i ritmi di uno spettacolo che pecca forse di un'eccessiva rapidità, che lascia alcune situazioni un po’ troppo abbozzate ed un intreccio non del tutto compiuto

 

 

 

Articolo di: Luca Maria

Foto di Claudio Panatta

Sul web: www.teatroagora80.com

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP