Un cuore di vetro in inverno - Teatro Franco Parenti (Milano)

Scritto da  Sabato, 17 Novembre 2018 

Tanta è stata la richiesta di biglietti che al Franco Parenti di Milano hanno dovuto organizzare delle repliche straordinarie per “Un cuore di vetro in inverno”, nuovo spettacolo di e con Filippo Timi. Un'ora e mezza di sospensione tra sogno, realtà, divertimento, commozione e lucida follia.

 

Produzione Teatro Franco Parenti / Fondazione Teatro della Toscana presenta
UN CUORE DI VETRO IN INVERNO
uno spettacolo di e con Filippo Timi
e con Marina Rocco, Elena Lietti, Andrea Soffiantini, Michele Capuano
luci Camilla Piccioni
assistente alla regia Benedetta Frigerio
direttore di scena Alberto Accalai
macchinista Mattia Fontana
elettricista Lorenzo Bernini
fonico Emanuele Martina
sarta Caterina Airoldi
amministratrice di compagnia Beatrice Cazzaro
direttore tecnico Lorenzo Giuggioli
scene costruite presso il laboratorio del Teatro Franco Parenti
costumi realizzati presso la sartoria del Teatro Franco Parenti diretta da Simona Dondoni

 

Timi cavaliere errante del '600; Timi San Giorgio contro il drago; Timi primo uomo sulla Luna; Timi Don Chisciotte alla ricerca della sua Dulcinea; Timi mille personaggi in uno eppure sempre capace di mantenere una dimensione tutta sua, ben caratterizzata e riconoscibile. In questo spettacolo il mattatore della scena - ormai di casa al Franco Parenti - propone un testo tutto suo: non che sia la prima volta, ma in questa occasione ci mette un misto di amarezza, amalgamata con una dose più evidente di poesia, sogno, il tutto su una base importante: la lotta contro le paure, mescolata ad un elogio all'immaginazione.

In un palco che trasuda sogno e illusione, che richiama l'iconografia del presepio (ma anche un angolo di un paese di provincia con il suo immancabile bar che sa di tanti bicchieri di vino e partite di briscola tra le bestemmie) un cavaliere perugino parte per cercare l'amore e al tempo stesso per andare incontro alla battaglia più difficile della sua vita: la sconfitta del drago, metafora delle paure che ci soggiogano ma, quando affrontate, si rivelano fondamentali anche per farci rialzare più forti e rompere le nostre corazze.

E' uno spettacolo pieno di simboli e di citazioni colte ma anche di pennellate pop, con quella mezcla e quel turbinio di emozioni che solo Timi sa così ben giostrare: lo si vede sempre a suo agio col pubblico e anche quando supera la quarta parete ed esce dal personaggio, in realtà non sta mai smettendo di portarci dentro al suo mondo pieno di sfumature.

La struttura della drammaturgia organizzata per quadri - quasi fosse un centone o una via crucis - ci porta a conoscere gli altri personaggi che lo accompagnano in questo viaggio, tutti bravissimi, tutti capaci di saltare dal dramma alla poesia, dal comico al patetico nel giro di poche battute: il menestrello triste e pazzo interpretato da Andrea Soffiantini; l'angelo custode di Marina Rocco, ormai immancabile compagna di palco di Timi da diverse produzioni; la prostituta dalla veracità tipicamente romagnola interpretata da Elena Lietti e lo scudiero fintamente ingenuo di Michele Capuano. Sono tutti personaggi che a tratti richiamano la poetica pasoliniana degli ultimi che diventano protagonisti fondamentali di storie fin troppo umane.

Da non perdere se amate Filippo Timi e se avete voglia di passare del tempo affrontando un'esperienza che è puro e meraviglioso Teatro con la t maiuscola.

 

Prossime date della tournée:
28 novembre - 9 dicembre
Teatro Ambra Jovinelli - ROMA
11 dicembre - 16 dicembre
Teatro Morlacchi - PERUGIA

 

Teatro Franco Parenti (Sala Grande) - via Pier Lombardo 14, 20135 Milano
Per informazioni e prenotazioni:
telefono biglietteria 02/59995206, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: martedì ore 20, mercoledì ore 19.45, giovedì ore 21, venerdì ore 20, sabato ore 20.30, domenica ore 16.15
Biglietti: prime file biglietto unico 38€ (+ prev.); secondo e terzo settore intero 30€ (+ prev.), ridotto Over65/under26 18€ (+ prev.), convenzioni* 21€ (+ prev.); quarto settore intero 20€ (+ prev.), ridotto Over65/under26 15€ (+ prev.), convenzioni* 18€ (+ prev.); le convenzioni sono valide per il II, III e IV settore e per tutti i giorni, esclusi venerdì e sabato
Durata spettacolo: 1 ora e 20 minuti

Articolo di: Raffaella Roversi
Grazie a: Francesco Malcangio e Mattia Nodari, Ufficio stampa Teatro Franco Parenti
Sul web: www.teatrofrancoparenti.it

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP