Tacchi Misti - Fontanone Estate (Roma)

Scritto da  Martedì, 02 Settembre 2014 

16 paia di scarpe, 4 attrici, 16 personaggi femminili creati dalla penna pluripremiata di Gloria Calderòn Kellet: questo è ‘Tacchi misti’, andato in scena il 26 agosto all’interno della rassegna teatrale estiva Fontanone Estate.

 

Rassegna Teatrale Fontanone Estate presenta
TACCHI MISTI
di Gloria Calderòn Kellet
con Carla Ferraro, Corinna Lo Castro, Valentina Martino Ghiglia, Silvia Siravo
regia Ferdinando Ceriani
musiche Benedetto Ghiglia

Ad aprire il sipario dello spettacolo andato in scena sul Palco Grande della rassegna teatrale estiva del Gianicolo, sono le parole fuori campo di Gloria Calderòn Kellet, al cui libro Accessories si ispira l’intero spettacolo: “Trovare un uomo che vale è impresa difficile. Trovare un buon monologo, ancora di più. Specialmente se sei una ragazza. Così ho deciso di mettermi a scrivere monologhi per donne ed è così che sono nati i miei spettacoli teatrali. Ho avuto la fortuna, nella mia vita, di incontrare molte donne interessanti e questi monologhi sono una dichiarazione d’amore verso di loro.” E da qui inizia una carrellata di 16 donne, 16 macchiette emblematiche di diverse personalità femminili: a demarcazione, 16 paia di scarpe, con tacchi o rasoterra, con zeppe vertiginose o rosa shocking, che seguono ed inseguono le personalità dirompenti delle proprietarie.

4 attrici sul palcoscenico, ognuna nei panni di 4 soggetti diversi: Corinna Lo Castro, che porterà sul palco l’esasperazione e la frustrazione di una vigilessa, la preoccupazione e l’agitazione di una donna che ha appena scoperto di essere madre, il candore e la simpatia di una suora a cui, più di tutto, manca il rossetto, l’ansia di una neosposa in preda agli ultimi esasperanti preparativi delle nozze; Carla Ferraro, che impersona la casalinga perfetta pronta a sacrificare la propria vita per il benessere del marito, una conturbante televenditrice-attrice di soap, una donna eccitata ma allo stesso tempo sconvolta dalla proposta di matrimonio ricevuta, una donna single alle prese con il suo primo speed date; Silvia Siravo, che ci farà conoscere il senso di colpa di una Eva un po’ stupidotta per passare a quello ben più serio di una donna che continua a chiedere ossessivamente scusa, porterà alla ribalta le insicurezze di una fidanzata apparentemente perfetta appena scaricata e la ricerca schematica e standardizzata di una donna che cerca un fidanzato tramite colloquio; Valentina Martino Ghiglia, che impersonerà Dio (donna) ma anche una giovane emo costretta a tagliarsi per vivere, che interpreterà una giovane peccatrice che, in sede confessionale, parlerà della propria ossessione per il sesso, ma anche ‘la presora Garcia’, insegnante di arti seduttorie, che coinvolgerà gli spettatori in una lezione empirica.

Il pubblico, più volte coinvolto in prima persona all’interno dello spettacolo, sorride e ride, riconoscendosi e riconoscendo proprie amiche e familiari in queste figure, appena tratteggiate ma rimandanti ad una conoscenza condivisa.

Un pezzo caratterizzato dal ritmo serrato, dal linguaggio esplicito e diretto, da personalità dirompenti che non fanno avvertire la mancanza degli elementi di scena, per dipingere un quadro della complessità del genere femminile.

 

Fontanone del Gianicolo - via Garibaldi 30 (angolo via Giacomo Medici 1), 00153 Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono-fax 06/5883226, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario di apertura del botteghino: 19:30 - 22:15
Orario prenotazioni: 16:00 - 18:00
Orario spettacoli: palco grande (Parco della Rimembranza) ore 21, palco piccolo (Giardino dell’Acqua Paola) ore 22.15
Biglietti: intero € 18, ridotto € 12 (riduzione per under 16, over 60, possessori di carta Metrebus, BiblioCard Feltrinelli)

Articolo di: Serena Lena
Grazie a: Ufficio stampa Elisabetta Castiglioni
Sul web: www.fontanonestate.it

TOP