Some Girl(s) - Teatro Piccolo Eliseo (Roma)

Scritto da  Domenica, 14 Febbraio 2016 

Dal 27 gennaio al 14 febbraio è andato in scena al Piccolo Eliseo lo spettacolo (prodotto dalla Fondazione Teatro di Napoli) "Some girl(s)", dell'autore statunitense Neil LaBute. Una vicenda tristemente oscura diretta da Marcello Cotugno, che si avvale di cinque ottimi interpreti - Gabriele Russo, Laura Graziosi, Bianca Nappi, Roberta Spagnuolo e Martina Galletta - e di una scenografia semplice e funzionale curata da Luigi Ferrigno.

 

SOME GIRL(S)
di Neil LaBute
con Gabriele Russo (Guy), Laura Graziosi (Sam), Bianca Nappi (Tyler), Roberta Spagnuolo (Lindsay), Martina Galletta (Bobbi)
regia Marcello Cotugno
scene Luigi Ferrigno
costumi Anna Paola Brancia D'Apricena
luci e colonna sonora Marcello Cotugno
produzione Fondazione Teatro di Napoli

 

Quello creato da Neil LaBute è un personaggio spietato e feroce: un trentacinquenne che, prima di sposarsi con una studentessa di infermieristica di 23 anni, decide di rincontrare le sue ex più significative col proposito di appianare i torti e smorzare qualunque genere di rancore. Inizia dunque un lungo viaggio, da una parte all'altra degli Stati Uniti. Gli incontri hanno luogo in camere d'albergo, asettiche e impersonali, affittate per l'occasione. La fidanzata del liceo che si è sposata con il capo-magazziniere del supermercato, con il quale ha due figli; la bomba sexy dei tempi dell'università, libertina e spregiudicata che mette a dura prova la fedeltà del protagonista; la moglie di un docente universitario, suo datore di lavoro, che prova a vendicarsi senza riuscirci; e infine la più importante, quella che davvero potrebbe farlo tornare sui suoi passi, probabilmente l'unico vero amore della sua vita.

Di incontro in incontro, di scena in scena, l'uomo rivela una meschinità sempre più imperdonabile: codardo, opportunista, inaffidabile, menefreghista. Non si è limitato a ferire senza scrupoli le donne che ha incontrato lungo la sua strada, a utilizzare particolari dei suoi amori nei racconti e negli articoli che scrive e pubblica quando non è occupato a insegnare, ma sta anche cercando di sentirsi a posto con la coscienza porgendo delle scuse inappropriate e decisamente fuori tempo massimo.

Pian piano, capiamo che questo personaggio non ha solo preso in giro e tradito le donne con cui è stato, ma forse sta ingannando anche noi. Possiamo fidarci delle sue apparentemente buone intenzioni? Cosa si nasconde dietro di esse? Cosa lo ha spinto davvero a intraprendere questo viaggio?

La messinscena, curata da Marcello Cotugno, è gradevole e credibile. La scenografia di Luigi Ferrigno è concepita come un insieme di elementi scomponibili, che possono facilmente essere spostati e manipolati per creare nuove ambientazioni - ovvero stanze d'albergo sempre diverse e allo stesso tempo tutte uguali. I cambi scena sono affidati alle attrici stesse, che tra una scena e l'altra, vestite da donne delle pulizie, riassettano, modificandole, le stanze.

Sul piano recitativo, il lavoro degli attori sulla verosimiglianza è ammirevole: Laura Graziosi è la nervosissima e insicura Lindsay; a Bianca Nappi è affidato il difficile compito di portare in scena il desiderio della fatale e disinibita Tyler; Roberta Spagnuolo convince nei panni della matura Sam, Gabriele Russo tiene tutto lo spettacolo senza mai scadere nel banale o nel giudizio verso il suo personaggio. Un particolare riconoscimento a Martina Galletta, eccellente nella creazione di Bobbi, donna forte e sicura, indipendente e razionale, che mette a nudo la pochezza dell'insopportabile protagonista.

 

Teatro Piccolo Eliseo - via Nazionale 183, 00184 Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/83510216, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: martedì, giovedì, venerdì e sabato ore 20; mercoledì e domenica, ore 16
Biglietti: intero 20 €, under 26/over 65/convenzioni 18 €, possessori Eliseo Card 16 €

Articolo di: Cecilia Carponi
Grazie a: Maria Letizia Maffei, Ufficio Stampa Teatro Eliseo; Ufficio stampa Antonino Pirillo
Sul web: www.teatroeliseo.com

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP