Singin’ in the rain, il musical - Teatro Nazionale CheBanca! (Milano)

Scritto da  Domenica, 01 Dicembre 2019 

Dopo gli incredibili successi di pubblico e critica raccolti nelle scorse stagioni teatrali da “Flashdance - il Musical” e “A Chorus Line”, l’affermata attrice e regista Chiara Noschese alza ancora di più l’asticella e torna a cimentarsi con la Leggenda che, questa volta, di nome fa Gene Kelly. “Singin’ in the rain, il musical” conquisterà il pubblico milanese al Teatro Nazionale CheBanca! sino all’11 gennaio.

 

SINGIN’ IN THE RAIN - IL MUSICAL
regia Chiara Noschese
coreografie Fabrizio Angelini
supervisione musicale Simone Manfredini
direzione musicale Andrea Calandrini
scene Lele Moreschi
costumi Ivan Stefanutti
traduzione e adattamento testo Franco Travaglio
traduzione e adattamento liriche Gianfranco Vergoni
disegno fonico Armando Vertullo
disegno luci Francesco Vignati
regista residente Roberto Bani
assistenza alla regia Eleonora Lombardo
assistenza alle coreografie Cristina Fraternale
assistenza musicale Giuseppe Guerrera
con Giuseppe Verzicco, Mauro Simone, Gea Andreotti, Martina Lunghi, Massimo Cimaglia, Roberto Vandelli, Altea Russo, Renato Tognocchi, Lucia Blanco, Mark Biocca, Michela Delle Chiaie, Claudio Ferretti, Federica Basso, Giuseppe Brancato, Gianluca Cavallaro, Manuel Mercuri, Noemi Marta, Serena Olmi, Alessio Ruaro, Simone Centonze, Giulia Gerola
con la partecipazione degli studenti della Musical Academy Milano

 

“Singin’ in the rain - Il musical” è tratto dal famoso film musicale ambientato a Los Angeles nel 1927, nel periodo di passaggio dal cinema muto a quello parlato. Don Lockwood è un’acclamata star del cinema insieme a Lina Lamont, una starlette viziata e insopportabile, ma bellissima. I due sono la coppia più ammirata di Hollywood e si vocifera addirittura che abbiano una storia d’amore segreta, anche se Don non può sopportare Lina. L’avvento del sonoro nelle pellicole, però, rischia di distruggere le loro carriere insieme alla casa di produzione cinematografica di R.F. Simpson, giacché per non soccombere al successo avuto dalla Warner Brothers, anche loro devono imbarcarsi nell’avventura dei film parlati… Il problema è che Lina non sa recitare e ha una voce orribile, che farebbe ridere tutto il pubblico; ma ecco spuntare Kathy Selden, meno appariscente di Lina, ma molto più talentuosa, che doppierà la bionda star e farà innamorare Don. Lina, ingelosita, tenterà in ogni modo di sabotare la carriera di Kathy, ma il bene naturalmente trionferà durante la prima di “Il Cavaliere Danzante”, primo film sonoro e musicale della nuova carriera di Don e della casa cinematografica di Simpson.

Lo spettacolo del Teatro Nazionale - CheBanca!, diretto da Chiara Noschese e coreografato da Fabrizio Angelini, si svolge su una scenografia montata principalmente su pannelli mobili, che mescola elementi architettonici anni Venti a luci e proiettori. I costumi, coloratissimi, si accordano meravigliosamente alle scene ed esaltano le movenze dei molti artisti sul palco.

Gli appassionati del film del 1952 non possono non apprezzare le coreografie, in gran parte originali, dei brani musicali, con il ritmo del tip tap che, proprio come dice una delle canzoni, non può non strappare il sorriso, ma anche chi non ha mai visto l’originale non può evitare di essere catturato dall’energia e dalla vitalità del giovane cast e dalle piccole variazioni che, unite alla buona traduzione delle canzoni, rendono questo “Singin’ in the rain” un po’ più italiano. La pioggia dal vivo sul palco, poi, crea una atmosfera estremamente suggestiva e rende iconico il brano che dà il titolo al musical, qui interpretato dall’ottimo Giuseppe Verzicco. Ammirevole è anche la performance degli altri co-protagonisti, tra cui Mauro Simone/Cosmo Brown e la spumeggiante Martina Lunghi/Lina Lamont.

Questo musical, che mostra i retroscena di Hollywood tra una storia d’amore e l’innocenza perduta degli anni Cinquanta, è un ottimo prodotto, che coniuga la bravura di cast e regia con un impianto scenico cult, con cui è quasi impossibile sbagliare.

 

Note:
Gene Kelly: 1912 - 1996, ballerino, cantante, attore, coreografo, regista e produttore cinematografico statunitense, famoso soprattutto per i suoi film musicali e il suo stile di danza energico e atletico, contrapposto a quello più etereo di Fred Astaire. Dopo un inizio di carriera a Broadway, debutta al cinema nel 1942 al fianco di Judy Garland. Tra i suoi film più famosi ci sono “Un Americano a Parigi” (1951) e “Singin’ in the rain” (1952).
“Singin’ in the rain”: film musicale del 1952, diretto da Stanley Donen e Gene Kelly e interpretato dallo stesso Kelly con Debbie Reynolds e Donald o’ Connor. È considerato il migliore film musicale di sempre e nel 1953 ha vinto l’Oscar, il Golden Globe e il BAFTA come miglior film dell’anno.

 

Teatro Nazionale CheBanca! - Via Giordano Rota1, 20149 Milano
Per informazioni e prenotazioni: telefono 0200640888 (dal martedì al sabato ore 15-18), servizio SMS e WhatsApp 344/1996621, e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario spettacoli: dal mercoledì al venerdì ore 20.45 (tranne giovedì 26/12 ore 17), sabato ore 15.30 e 20.45, domenica ore 15.30 e 19.30 (lunedì e martedì, giovedì 12/12, mercoledì 18/12, venerdì 20/12, mercoledì 25/12, mercoledì 01/01, giovedì 02/01 riposo), martedì 31/12 ore 21, lunedì 06/01 ore 15.30
Durata spettacolo: 2 ore e 30 minuti, intervallo compreso

Articolo di: Valentina Basso
Grazie a: Chiara Sanvito, Ufficio Stampa Words For You
Sul web: www.teatronazionale.it

TOP