Shoes! (Scarpe!) - Teatro Due (Roma)

Scritto da  Maura Bonelli Martedì, 16 Febbraio 2010 
shoes

Dal 9 al 14 Febbraio e dal 23 marzo al 2 aprile 2010. Vi siete mai chiesti cosa rappresentino davvero un paio di scarpe per una donna? Una compagnia teatrale ad alta percentuale femminile ha cercato, con successo e ironia, di rispondere a questa domanda. “Shoes! (Scarpe!)” è uno degli spettacoli della rassegna teatrale EXIT, che vede la partecipazione di undici compagnie sulle scene di tre teatri romani (fino al 18 Aprile).

 

 

 

Teatro Due Roma

Dal 9 al 14 Febbraio e dal 23 marzo al 2 aprile 2010

Il Carro Dell’orsa presenta

SHOES! (SCARPE!)

Commedia musicale di Antonia Brancati, Maddalena Fallucchi, Paola Pascolini, Cinzia Villari

Regia: Maddalena Fallucchi e Lorenzo Profita

Con: Francesca Romana Degl’Innocenti, Beatriz Prior Fernandez, Antonina Stolyarchuk, Federica Ugolini, Emanuela Caruso, Sara Meoni

 

Sapevate che, nella cultura spagnola, indossare per la prima volta un paio di scarpe con i tacchi rappresenta la maturità sessuale (è dura, quando succede a 10 anni…)?

Vi siete mai chiesti come una bambina della Russia comunista abbia vissuto l’apertura al mercato occidentale? Quale oggetto-icona del neonato consumismo crediate abbia chiesto al padre di comprarle, anche a costo di…non trovare la misura adeguata?

Lo spettacolo “Shoes! (Scarpe!)” è uno spettacolo fatto dei racconti di vita di cinque giovani donne molto diverse tra loro per età, carattere, cultura. Tutto ruota attorno a un misterioso omicidio: il signor Arnoldo, condòmino delle cinque donne e della stessa investigatrice, viene trovato ucciso nel suo appartamento, completamente nudo. E con due favolose decolletè tacco 12, rosse, infilate a i piedi.

L’omicidio è il pretesto per dare vita alle confessioni delle cinque donne, chiamate in interrogatorio da una giovane investigatrice affetta da “il male di vivere”, che partendo dal racconto del proprio rapporto con le scarpe finiscono per parlare di sé, delle proprie paure e manie, dell’amore, del sesso, del cibo, di quanto sia doloroso - e divertente - vivere. 

Uno spettacolo fatto di intensi monologhi (un plauso davvero speciale alle autrici) ed intermezzi cantati su musiche e testi originali, esclusivamente funzionali ai cambi scena, e che difficilmente rendono la commedia definibile come “musicale”.

La commedia scorre però con leggerezza, ironia, forti climax drammatici. Un testo molto intelligente, mai banale, scritto con passione e amore per ogni minimo dettaglio, e incredibilmente vero. Le donne che si alternano sul palco sono lo specchio spettacolarizzato di tutto il popolo femminile, da quella più mascolina alla più femminile, dalla quella ansiosa alla shopping-dipendente, in un percorso trasversale tra diverse estrazioni sociali e nazionalità. Talentuose tutte le interpreti: ci hanno fatto ridere e commuovere, e, noi donne, ci siamo riconosciute in loro.

Le scarpe, insomma, sono davvero molte cose per le donne. La conquista della libertà, la maturità sessuale, un farmaco più potente del Prozac, la femminilità, il femminismo. E chissà quante ancora. Lancio una provocazione alla bravissima compagnia: quali e quanti simboli assumerebbe invece l’altro oggetto-feticcio dei sogni, l’accessorio dei desideri di ogni donna, al pari delle scarpe? Solo voi potete darci una risposta, magari con un nuovo spettacolo. “Bags!”, ad esempio.

“Shoes! (Scarpe!)” è uno degli spettacoli della rassegna teatrale EXIT, promossa da Fed It Art, che vede la partecipazione di undici compagnie sulle scene di tre teatri romani. Alla sua seconda edizione, si alterna sui palchi del Cometa Off, del Teatro Due e del Teatro Lo Spazio, e si concluderà il 18 Aprile. EXIT II si riconferma come luogo di confronto tra diverse realtà che hanno percorsi autonomi e linguaggi differenti, ma un denominatore comune: la ricerca di nuove chiavi di lettura della realtà, nuove prospettive e nuovi codici del segno teatrale.

 

TEATRO DUE ROMA

Vicolo dei due Macelli, 37

Tel. 06 6788259

Per info sulla rassegna EXIT: www.exiteatro.com , www.spettacoloromano.it  

 

Articolo di: Maura Bonelli

Grazie a: Ufficio stampa Laura Mancini Flora

Sul web: www.exiteatro.com

 

TOP