Se non fossi già confuso mi confonderei - Teatro Sala Umberto (Roma)

Scritto da  Sabato, 20 Marzo 2010 
rodolfo laganà

Dal 16 marzo al 3 aprile. Lo spettacolo scritto da Rodolfo Laganà con Mario Pappagallo prende spunto da quella che è la situazione della nostra società. Una società in stato confusionale, nella quale non si hanno punti di riferimento, non ci sono più regole, si è spesso contraddittori e si rasenta davvero il limite della follia.

 

 

Teatro Sala Umberto presenta

Rodolfo Laganà in

SE NON FOSSI GIÀ CONFUSO MI CONFONDEREI

scritto da Rodolfo Laganà e Mario Pappagallo

Collaborazione ai testi di Liliana Eritrei

Sul palco con Rodolfo Laganà:

Pianoforte: Stefano Palatresi

Chitarra: Sasà Flauto

Batteria: Stefano Baldasseroni

Basso: Matteo Franciullo

 

Al Sala Umberto di Roma dal 16 Marzo al 03 Aprile 2010 è di scena “Se non fossi già confuso mi confonderei”, lo one man show man che Rodolfo Laganà porta nei teatri romani da un anno e mezzo circa. Lo spettacolo, scritto dallo stesso Laganà con Mario Pappagallo, prende spunto da quella che è la situazione della nostra società. Una società in stato confusionale, nella quale non si hanno punti di riferimento, non ci sono più regole, si è spesso contraddittori e si rasenta davvero il limite della follia.

L’attore presenta una serie di monologhi spassosissimi, che effettivamente ci fanno riflettere su quella che è l’epoca che stiamo vivendo, un’epoca nella quale abbiamo tutto, siamo tecnologicamente evoluti e questa evoluzione conduce alla creazione di un profondo divario generazionale tra quelli che sono i giovani di oggi ed i loro genitori cinquantenni. Un tipico esempio può essere rappresentato dal figlio immerso nel mondo virtuale di internet, dalla inaccessibile terminologia inglese, e dal padre che cerca di adeguarsi ma con pessimi risultati.

Ma il risultato più importante, che è quello che Laganà cerca di garantire, cioè il divertimento assoluto, viene ottenuto nel migliore dei modi, il tutto intervallato dalle simpatiche canzoni di Pappagallo, con l’accompagnamento musicale di una band diretta da Stefano Palatresi, con alla chitarra Sasà Flauto, alla batteria Stefano Baldasseroni e al Basso Matteo Fanciullo.

Un ottimo Rodolfo Laganà, porta in scena uno spettacolo che continua a raccogliere consensi da diverso tempo, facendo emergere quella che è la professionalità di un grande attore che spazia tra tv, cinema e teatro ottenendo sempre buoni risultati.

 

Teatro Sala Umberto – Via della Mercede 50, Roma

Telefono 06/6794753

Biglietti: Poltronissima 30,00 euro, poltrona 25,00 euro, galleria 20,00 euro

Orario spettacoli: Dal martedì al venerdì ore 21.00, il secondo mercoledì di spettacolo pomeridiana ore 17.00, sabato ore 17.00 e 21.00, domenica ore 17.30

 

Articolo di: Fabio Sepe

Grazie a: Viola Sbragia e Silvia Signorelli, Ufficio Stampa SVS

Sul web: www.salaumberto.com

TOP