Romanzo Demenziale - Teatro Sette (Roma)

Scritto da  Martedì, 09 Ottobre 2012 
Romanzo demenziale

Un’ora e mezza di puro divertimento dove ad essere presi di mira sono i personaggi della tristemente nota banda della Magliana, la più potente organizzazione criminale che abbia mai operato a Roma dalla metà degli anni Settanta fino agli inizi di quelli Novanta, macchiandosi dei più efferati delitti. Ad esorcizzarne le malefatte, ridicolizzandoli con intelligente ironia, tra gag esilaranti e pura comicità demenziale, ci ha pensato la trasposizione teatrale dal titolo “Romanzo Demenziale”, andata in scena al Teatro Sette dal 2 al 7 ottobre.

 

ROMANZO DEMENZIALE
di Patrizio Sisti e Francesco Arienzo
regia di Francesco Arienzo
con Francesco Arienzo, Michele Botrugno, Massimo Gentileschi, Giovanni Lacetera, Marco Passarani, Veronica Pinelli, Patrizio Sisti, Josafat Vagni

 

Ispirata alla serie televisiva basata a sua volta sull'omonimo romanzo del giudice Giancarlo De Cataldo, la piece”, di Patrizio Sisti e Francesco Arienzo, ripercorre le malefatte dei personaggi televisivi ma rivisitate in chiave assolutamente ironica e canzonatoria.
Cosi il Libanese, il Freddo, il Dandi, lo Scrocchiazeppi, il Terribile, fino al commissario Scialoja vengono sostituiti dal carismatico ma al tempo stesso improbabile Tirolese, dal glaciale Gelo capace di freddare tutti per le sue “agghiaccianti” battute, dall’elegante Rolo detto Dinda, da Scrocca per la sua metodica propensione ad avvalersi delle cose altrui, dal “Er Teribbile” in realtà un nordico alle prese con l’assimilazione di un corretto dialetto romano, dal commissario Scalogno, fino ad arrivare a Gianna la donna del Dinda – Rolo.
La regia, curata dallo stesso Francesco Arienzo, evidenzia una grande armonia complessiva basata su tempi comici serrati eseguiti in perfetta sincronia, anche a fronte di movimenti scenici di particolare difficoltà costituiti da acrobazie e cambi scenici realizzati in maniera assolutamente pregevole.
La forza dello spettacolo risiede nella perfetta sintonia del gruppo, che vede nelle esilaranti interpretazioni di tutti gli attori in scena il motivo del successo attestato dal pubblico in sala che non fa mancare applausi a scena aperta e sincera partecipazione.
Ad arricchire la trasposizione teatrale vi sono anche inserimenti apparentemente decontestualizzati, come ad esempio il riferimento al Dr. House o la comparsa in scena di Topolino e del Conte Dracula che, in un effetto straniante ottimamente congegnato, ne aumentano la carica comica.
Comicità che pervade e contagia gli stessi interpreti in scena, di cui in più di una occasione risultano loro stessi vittime, fino a trovare difficoltà a controllarne gli effetti generando cosi situazioni esilaranti e rendendosi agli occhi del pubblico, qualora ce ne fosse stato bisogno, ancora più simpatici ed apprezzati.
In un perfetto mix di scrittura comica e bravura interpretativa di tutti gli attori emergono i caratteri dei personaggi, tutti diversi tra loro e proprio per questo complementari, risultando ognuno un ingranaggio imprescindibile per il buon funzionamento del tutto.

 

Teatro Sette - via Benevento 23, Roma
Per informazioni e prenotazioni: telefono 06/44236382, mail
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orari botteghino: dal lunedì al sabato 10.30-21, domenica 16-18
Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 21, domenica ore 18
Biglietti: €18 intero, €13 ridotto, €1 prenotazione e prevendita

 

Articolo di: Dino De Bernardis
Grazie a: Andrea Martella, Ufficio stampa Teatro 7
Sul web:
www.teatro7.it

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TOP